scie chimiche italia banner

Scie Chimiche Italia

scie chimiche Benvenuti al blog / foto gallery dedicato alle
Scie Chimiche in Italia
.

Scie chimiche, non scie di condensazione.


Le scie di condensazione emesse dagli scarichi degli aerei sono corte e durano al massimo 10 minuti, poi scompaiono. Le conosciamo tutti. Anch'io le conosco bene, perche' ho vissuto per 30 anni a due passi da un aeroporto.

Dal 2001 sono comparsi aerei non di linea, che volano ad alta quota ed emettono da scarichi speciali lunghe scie bianco sporco, che persistono nel cielo anche mezza giornata e si allargano. In inglese si chiamano "chemtrails", in italiano le chiamiamo scie chimiche.

A volte disegnano reticoli e/o triangoli nel cielo. Quelle scie poi si allargano e coprono tutto il cielo, che diventa lattiginoso e di colore grigio/bianco sporco.

Spesso la luce del tramonto colora le scie chimiche di rosa. Nei giorni in cui accadono questi fenomeni di spray, le analisi dell'aria rivelano un aumento improvviso e totale di sostanze chimiche, tra cui sali di bario e alluminio, e in alcuni casi sostanze biologiche, come globuli rossi essiccati (sangue secco), muffe, tossine e altro.

Questo fenomeno di massa e' iniziato nel 1996 negli USA.

Dal 2000 si verifica anche in Europa, soprattutto nei paesi NATO.

Cercando negli archivi fotografici, tuttavia, alcune scie chimiche "primordiali" sono state individuate anche nel 1996 e 1992 in Europa, e prima ancora negli USA.

-> Chi sta conducendo questo gioco enorme?

-> Chi ha le risorse finanziarie per spruzzare i cieli di mezzo mondo - e riempire i nostri cieli di scie chimiche italiane?

-> Chi convince i meteorologi che sono scie di condensazione, quando invece - basta alzare la testa al cielo e guardare - si tratta di scie chimiche?

-> Perche' cospargerci le teste di materiali nocivi?

-> Perche' un militare di carriera non ha negato ma ha specificato che le scie chimiche "sono innocue"?


Echeggiano le parole di Morpheus in Matrix:

"Non sappiamo chi colpi' per primo, se noi o loro.
Sappiamo pero' che fummo noi ad oscurare il cielo."


Di certo non e' l'associazione degli amici del quartiere che finanzia tutto questo. L'organizzazione che sta dietro deve avere ingenti risorse a disposizione.

Governi, militari, complesso militare-industriale?

In ogni caso, ricordiamoci che i governi hanno bisogno dei nostri voti per restare in carica.

Ricordiamoci che le grandi aziende sovranazionali hanno bisogno dei nostri soldi per andare avanti.

E che i nostri militari hanno bisogno di
persone per mandare avanti qualsiasi progetto.

Senza il nostro appoggio - anche tacito - qualsiasi progetto si ferma.

Il potere e' in mano nostra.

Usiamolo.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

venerdì 13 luglio 2007

Riscaldamento globale e altre amenità

riscaldamento globaleCatastrofi, terremoti, inondazioni, avete visto il film "Una Scomoda Verità" di Al Gore (con la collaborazione della nota lobby) sui cambiamenti climatici?

Il film è un po' di parte. Piega spesso i dati a favore della tesi, e questo non è corretto. Chi avesse visto il film e volesse sentire anche l'altra campana puo' vedere questa clip da 41 minuti circa (grazie agli amici di luogocomune per la segnalazione e i sottotitoli), o almeno leggere questo articolo apparso su luogocomune qualche tempo fa.







Cerchiamo di capirci: è evidente che il clima del pianeta sta cambiando. E' anche sicuro che l'inquinamento non fa bene, ci mancherebbe, così come è sicuro che le scie chimiche ed i probabili esperimenti di guerra meteorologica correlati non sono un toccasana, anzi.

Eppure non è solo il nostro pianeta che sta cambiando. Su Plutone la pressione è aumentata del 300% negli ultimi 15 anni, ergo riscaldamento. Si sono verificati cambiamenti nell'atmosfera di Giove. Abbiamo assistito alla riduzione della calotta glaciale su Marte, ergo riscaldamento (approfondimento qui).

Che sia il sole, come ipotizzano alcuni astrofisici, o che sia una nube interstellare di passaggio, poco importa. Il fatto rilevante è che il surriscaldamento e gli sconvoglimenti climatici sono un fattore comune nel sistema solare, per quanto ci è dato di osservare.

Non ci sono i SUV su Marte!

E allora qualcuno ci spieghi cosa cazzo si sta inventando Al Gore con il supporto dei Rotschild.

Certo, il global warming è un ottimo cavallo di battaglia per un po' di cosette:

  • stendere ancora un po' di vaselina sulla ormai prossima tassa globale che, secondo alcuni, potrebbe aprire la strada ad un governo globale per il nuovo ordine mondiale.
  • nella migliore delle ipotesi, è un ottimo argomento per seminare il terrore nella popolazione. E' la minaccia perfetta, incombente su noi ed i nostri figli. E in più, la alimentiamo con i nostri gesti quotidiani! La prossima Grande Paura, funzionale all'obbedienza. Spaventato e preoccupato, il gregge disorientato esegue senza fiatare.

Ci sembra di sentirli, i nostri amici di sempre, mentre conducono questa nuova operazione.

Mentre ci guardano attraverso le finestre sapendo di non essere ascoltati, dalle loro stanze fortificate si leva una voce greve da attore, stabile fuori ma insicura dentro, che declama pressappoco così:


------------------------------------------------

O Gregge Disorientato! Guarda nel maxischermo, ascolta nel dolby surround, tocca con mano la tua prossima Grande Paura: Il Riscaldamento Globale (r)! E' la nostra ultima e più recente produzione. Ne andiamo particolarmente orgogliosi.

Ti abbiamo preso in giro per trent'anni con la Guerra Fredda (c) , e tu hai avuto paura.

Poi è giunto il nuovo millennio. Tu speravi in un mondo migliore. Anche noi, e così ti abbiamo dato il nostro personale messaggio di benvenuto: spaventandoti a morte. Il Terrorismo Islamico (tm) è stata la migliore delle nostre produzioni. Nessuno è al sicuro. Colpisce ovunque. E tu hai paura.

Trema, gregge, trema!
Ma perchè non tremi più come prima?

Forse le nostre produzioni danno segni di stanchezza.

Eppure ci siamo impegnati. Dal 9/11 abbiamo realizzato numerosi sequel pensati apposta per te: a Madrid, a Londra, dove abbiamo anche concesso il bis. Abbiamo scelto accuratamente la numerologia delle date (anche se tu non lo sapevi). Senza contare tutte le apparizioni televisive del Principe del Terrore e del suo vice! Perchè non reagisci più come una volta? Ti stiamo forse annoiando?

Abbiamo anche aggiunto l'interattività per farti sentire protagonista: negli aeroporti ti facciamo ispezionare accuratamente, ti costringiamo a girare con la bottiglietta dell'acqua chiusa in uno scomodo sacchetto trasparente, ti facciamo togliere le scarpe. Ci siamo perfino inventati i medici terroristi! Ma tu niente, non ti agiti più di quel tanto. Pieghi la testa e tiri avanti. Va bene l'obbedienza, ma a noi serve soprattutto la tua paura.

Forse il Terrorismo Islamico (tm) non tira più?

Che si stia avvicinando la data di scadenza?

Nel dubbio, introduciamo la nostra prossima produzione, la tua prossima Grande Paura: il Riscaldamento Globale (r).

Questa volta abbiamo inserito un elemento del tutto nuovo, dal quale ci aspettiamo molto.

Il nuovo elemento è il Senso di Colpa.

Per la prima volta nella storia delle nostre produzioni, tu - come singolo inquinatore e come gregge - sei responsabile della tua paura, delle tue ansie, del tuo peggiore incubo. Tu sei il protagonista. Tu sei il tuo nemico. Non è fantastico?

O gregge disorientato, tu devi avere paura.

Altrimenti prima o poi farai senza di noi.

E questo non possiamo permetterlo.


------------------------------------------------


Decidiamoci a mandarli a casa con le buone, che hanno rotto.

Ricordiamoci che il potere è nostro.

Vostro,

Felice Capretta



Copyright notice [ (c) , (tm) , (r) ] : Guerra Fredda, Terrorismo Islamico e Riscaldamento Globale sono marchi registrati dai loro responsabili ideatori ed esecutori. Tutti i diritti riservati. Responsabilità idem.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Vorrei aggiungere una piccola chiosa al tuo lucido intervento. Nella famosa trilogia IL MONDO NUOVO (Huxley)- 1984 (Orwel) - FAHRNEHEIT 451 (Bradbury), la tirannia del prossimo futuro basa il proprio potere su PIACERE INDOTTO, PAURA/GUERRA, IGNORANZA/MANIPOLAZIONE. Le 3 opere si focalizzano più o meno su uno di questi 3 fattori. E purtroppo è triste verificare come in questa nostra realtà si verifica una fusione di queste 3 visioni che alchemicamente genera un 4° fattore non facilmente definibile aprioristicamente. Ci siamo dentro, ora.

Felice Capretta ha detto...

Molto interessante, grazie.

E... si, anche tra i ricercatori sono in pochi ad essere consapevoli che ci siamo in mezzo in questo preciso momento.

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

e anche chi ne è consapevole, pochi peraltro, ha una visione comunque parziale. Difficile distinguere tra ciò che è reale e cià che è fumo negli occhi.
Tu ti occupi egregiamente di un tema controverso, la cui percezione di veridicità (o quanto meno di verosmiglianza) è fortemente inquinata da filmucci o piccoli personaggi che rendono il contesto in qui questa tematica si inserisce poco credibile e/o popolata di persone che, nella migliore delle ipotesi, hanno bisogno di cure psichiatriche causa tendenza a vedere nemici inesitenti (vedi schizzofrenia). Ma questo d'altro canto offre a te/noi la possibilità di continuare ad agire contro il sistema lavorando nell'ombra come fanno "loro"... Si tratta solo di creare la massa critica utile a rompere la diga.

Felice Capretta ha detto...

lusingato :-)

alcune persone stanno pensando ad uno spazio dove parlare di scie in modo più rigoroso, non per questo meno brillante, ma più rigoroso.

è un progetto nel medio periodo.

saluti felici

felice

Felice Capretta ha detto...

ps: nel caso, saremo i primi ad annunciare la "lieta novella" :-)

Emanuele R. ha detto...

Io trovo il suo articolo interessante.

Lei crede veramente che questo tipo di pressione psicologica contribuisca a controllare i popoli? L'arma del senso di colpa non è nuova, certamente. Di contro io credo che il messaggio "vivi in modo più sostenibile", "sii responsabile delle tue azioni, nei confronti del prossimo e dell'ambiente" non siano messaggi sbagliati.

Per quanto riguarda il riscadamento del sole, ad esempio, ci sono articoli ( http://news.bbc.co.uk/2/hi/science/nature/6290228.stm )
che sostengono che non influenzi il riscaldamento della Terra.

Chi avrà ragione? Sono le ennesime teorie complottistiche paranoidi? Finiremo come pecore arrosto o vivremo in modo più responsabile?

Felice Capretta ha detto...

Buongiorno Emanuele e grazie per lo stimolante intervento.

Gli strumenti del controllo sono numerosi e molto raffinati. Uno di questi, neanche tanto raffinato, è la paura.

Un popolo impaurito si stringe dietro al suo leader.

Si veda l'incendio del Reichstag, che fu una pietra miliare nella strategia di accentramento del potere del partito nazista.

Lo stesso accade oggi con l'11 settembre e con la minaccia del fantomatico terrorismo globale.

Da allora tutto quello che abbiamo sono nuove misure di accentrtamento del potere e restrizione della liberà personale all'insegna del "meno diritti per maggiore sicurezza", mentre Franklin diceva che "chi rinuncia ai propri diritti per avere maggior sicurezza perderà gli uni e l'altra".

Ciliegina sulla torta: le telecamere nelle strade non prevengono gli attentati, e neanche la schedatura del DNA alla nascita.

Nemmeno il regalo di benvenuto di qualsiasi turista o businessman negli states, ovvero la scansione dell'iride e l'acquisizione delle impronte digitali, serve a prevenire.

Dunque paura, paura, paura. Uno dei pochi modi rimasti per tenere in pugno un popolo stanco, impoverito e incazzato.

L'arma del senso di colpa in modo così esplicito è a mio parere nuova. In modo più velato è presente, concordo, da tempo.

Concordo anche sulla bonta' di un messaggio ambientalista di responsabilità e sostenibilità.

Ma se la conclusione è "istituiamo una tassa globale" o "riduciamo le emissioni del 90% entro il 3050", mi vien da pensare che predicano bene e razzolano male. Ho come l'impressione che Al Gore e i Rotschild si stanno muovendo in quella direzione, con la classica mela avvelenata.

Quanto alle teorie scientifiche, concordo che sono discordanti. Ma ricordiamoci di Copernico, Galileo e Giordano Bruno. O, per restare più vicini a noi, ricordiamoci che non più tardi di 3 anni fa c'erano teorie molto discordanti proprio sul riscaldamento globale.

saluti felici

Felice Capretta