scie chimiche italia banner

Scie Chimiche Italia

scie chimiche Benvenuti al blog / foto gallery dedicato alle
Scie Chimiche in Italia
.

Scie chimiche, non scie di condensazione.


Le scie di condensazione emesse dagli scarichi degli aerei sono corte e durano al massimo 10 minuti, poi scompaiono. Le conosciamo tutti. Anch'io le conosco bene, perche' ho vissuto per 30 anni a due passi da un aeroporto.

Dal 2001 sono comparsi aerei non di linea, che volano ad alta quota ed emettono da scarichi speciali lunghe scie bianco sporco, che persistono nel cielo anche mezza giornata e si allargano. In inglese si chiamano "chemtrails", in italiano le chiamiamo scie chimiche.

A volte disegnano reticoli e/o triangoli nel cielo. Quelle scie poi si allargano e coprono tutto il cielo, che diventa lattiginoso e di colore grigio/bianco sporco.

Spesso la luce del tramonto colora le scie chimiche di rosa. Nei giorni in cui accadono questi fenomeni di spray, le analisi dell'aria rivelano un aumento improvviso e totale di sostanze chimiche, tra cui sali di bario e alluminio, e in alcuni casi sostanze biologiche, come globuli rossi essiccati (sangue secco), muffe, tossine e altro.

Questo fenomeno di massa e' iniziato nel 1996 negli USA.

Dal 2000 si verifica anche in Europa, soprattutto nei paesi NATO.

Cercando negli archivi fotografici, tuttavia, alcune scie chimiche "primordiali" sono state individuate anche nel 1996 e 1992 in Europa, e prima ancora negli USA.

-> Chi sta conducendo questo gioco enorme?

-> Chi ha le risorse finanziarie per spruzzare i cieli di mezzo mondo - e riempire i nostri cieli di scie chimiche italiane?

-> Chi convince i meteorologi che sono scie di condensazione, quando invece - basta alzare la testa al cielo e guardare - si tratta di scie chimiche?

-> Perche' cospargerci le teste di materiali nocivi?

-> Perche' un militare di carriera non ha negato ma ha specificato che le scie chimiche "sono innocue"?


Echeggiano le parole di Morpheus in Matrix:

"Non sappiamo chi colpi' per primo, se noi o loro.
Sappiamo pero' che fummo noi ad oscurare il cielo."


Di certo non e' l'associazione degli amici del quartiere che finanzia tutto questo. L'organizzazione che sta dietro deve avere ingenti risorse a disposizione.

Governi, militari, complesso militare-industriale?

In ogni caso, ricordiamoci che i governi hanno bisogno dei nostri voti per restare in carica.

Ricordiamoci che le grandi aziende sovranazionali hanno bisogno dei nostri soldi per andare avanti.

E che i nostri militari hanno bisogno di
persone per mandare avanti qualsiasi progetto.

Senza il nostro appoggio - anche tacito - qualsiasi progetto si ferma.

Il potere e' in mano nostra.

Usiamolo.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

lunedì 16 luglio 2007

L'alluminio e... e.... qual era il titolo?

Il 25% delle persone non ricorda il numero di telefono di casa, il 65% non ricordano compleanni ed anniversarsi.

Questi i dati di una ricerca del Trinity College di Dublino su un panel di cittadini irlandesi, rilanciata oggi da punto informatico in questo articolo di cui consigliamo vivamente la lettura prima di procedere.

In poche parole: diminuisce la capacità di memorizzazione della popolazione e nessuno sa il perchè.

Al Trinity College ipotizzano che la responsabilità sia da attribuire ai telefoni cellulari. E' possibile.

Dira' l'attento lettore: "e che c'entra questa notizia con le scie chimiche?" C'entra, c'entra. L'attento lettore che si pone questa domanda non è abbastanza attento...!

L'alluminio non fa per niente bene alla memoria. E l'alluminio è uno dei due elementi rilevati più di frequente nelle analisi dell'aria dopo le irrorazioni chimiche.

Si veda per esempio questo studio a proposito di disturbi cognitivi in saldatori esposti ad alluminio pubblicato da Sicurezza online. Ecco qui le interessanti conclusioni su alluminio e memoria:

"I risultati ottenuti sul campione di esposti ad alluminio mostrano, rispetto ai soggetti non esposti, un decremento delle prestazioni neuropsicologiche con una riduzione della performance mnemonica, attentiva e di concentrazione. Le risultanze dello studio correlano efficacemente con quanto evidenziato da Hanninen (1994) che, in un campione di saldatori in alluminio con caratteristiche espositive sovrapponibili a quelle del campione in studio, ha evidenziato decremento della risposta neuropsichica con disturbi della memoria a breve termine e dell’attenzione. Osservazioni similari sono descritte da Akila (1999) che evidenzia, in saldatori ad alluminio, alterazioni dei processi mnemonici correlati all’esposizione. In conclusione, i dati ottenuti evidenziano che l’esposizione professionale ad alluminio determina una riduzione delle capacità cognitive e suggeriscono l’impiego dei tests cognitivi per la valutazione degli effetti neurotossici dell’alluminio."

Ma guarda un po', che combinazione..!
Che ci sia dunque una correlazione tra scarsità di memorizzazione e scie chimiche?

A nostro parere è evidente.

Giuntina finale: secondo la ricerca, i giovani sono più esposti a questo fenomeno e hanno maggiori difficoltà. Il Trinity College sostiene che questo sia dovuto al fatto che i loro genitori sono stati meno esposti ai cellulari. Ma fai due più due: allo stesso modo, i loro genitori sono stati anche meno esposti all'alluminio delle scie.... delle scie.... come si chiamano...?


saluti felici

vostro

Felice Capretta

ps: di cosa stavamo parlando?

pps / aggiornamento: su indicazione di un nostro attento lettore, segnaliamo un comunicato del 1999 di Aduc a proposito degli effetti dell'alluminio sul cervello. Non è del tutto chiaro il motivo per cui consiglino di evitare la vitamina C che invece aiuta a smaltire l'alluminio, comunque è interessante e ne consigliamo la lettura.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

molto curioso e incredibilmente "casuale". Tanto per confermare come in questo periodo tentino di confonderci in ogni modo, volevo sottoporre tre altri spunti:
- la nintendo sta spingendo con soprendende pressione markettara, il videogioco per "allenare la mente"
- entro il 2020, pare che verranno lanciati occhiali capaci di sostituire la nostra memoria visualizzando nome, cognome, data del primo incontro e altri dati della persona che staremo guardando
- martellante tam tam mediatico sull'INCREDIBILE ondata di caldo. Specificatamente a Milano, hanno messo in funzione i vaporizzatori d'acqua (sarà poi acqua!!!!???) nelle metro. Non so voi, ma qs caldo milanese non mi pare ASSOLUTAMENTE ai livelli degli estati appena passati. Tuttavia, a furia di sentire e risentire qs cose ci spingono a dimenticare quanto accaduto un anno fa (per chi ha letto 1984... la similitudine è fin troppo evidente)

Lascio a voi trovare il nesso logico dei 3 punti.

Felice Capretta ha detto...

interessante.
come sempre, avere la visione ampia paga molto. sarà per questo che le riforme della scuola puntano a preparazioni molto "verticali" e a compartimenti stagni? mmmh...

permettimi di valutare anche le altre campane, per equità.

- nintendo: non è eslcuso che con il nintendo ds stiano cercando di acchiappare il segmento adulto, finora refrattario al gaming e soprattutto alle console portatili.

- tam tam mediatico sul caldo milanese: in effetti non fa poi molto più caldo dell'estate scorsa, anzi, fino a qualche giorno fa si stava proprio bene. i vaporizzatori ci sono in alcune stazioni centrali.

per il resto, basta unire i puntini che diventa chiaro che...

...

non mi ricordo più! :-)

che dici, vuoi dare uno spunto ai nostri dieci lettori?

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

sicuramente le tue campane sono assolutamente plausibili... ANZI, secondo me la strategia è proprio mettere in atto azioni "polivalenti" nel senso che possano avere un giustificazione "razionale" ma che possano anche asservire a finalità meno evidenti.
Ultimo atto, l'esplosione a New York. E' da circa un mesetto che sono sono tornati a martellarci ed infonderci la PAURA per questi terrorosti con barba, turbante e mitra (ma che guarda caso, hanno siti registrati negli stati uniti, vedi http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2114¶metro=esteri). Guarda caso, BOOM... "New York rivive l'11 settembre..." e con tono più basso "ma non è terrorismo".
A chi urla il complotto verrà detto "sciocco, non erano terroristi", ma intando il messaggio nelle menti deboli arriva ed arriva ben forte.

Zret ha detto...

Non mi ricordo più: come si chiamano? scie di conservazione, scie cliniche? Maledetto alluminio!!!
Ciao

Felice Capretta ha detto...

Anonimo

> PAURA

già... :-/ ma tutto sta a semplicemente non aver paura.

tra l'altro quando si vedono le videocassette delle "esercitazioni" si vede a occhio nudo che è robaccia girata in casa, e che sotto quei veli neri ci sono soldati bianchi cresciuti ad hamburger. Forse potranno ingannare lo spettatore americano, ma qui da noi spero che siano un po' meno a bersela.

> registrati negli stati uniti

Si, ho controllato anchio, ma mi sembra di ricordare che in quel caso i dati del whois fanno riferimento alla società che ha venduto il dominio o che fa l'hosting del sito. Questo puzza di marcio come al solito, nel senso che se sei un terrorista arabo sei proprio un pir_a a usare server americani, però puzza un po' meno che dire "registrato negli usa".

;-)

interessante anche questo test / "richiamo" con il vapore. a proposito, ho notato che si è parlato di amianto perchè i tubi ne erano pieni. all0indomani del 9/11, con l'aria piena di amianto, invece..niente.

eh, beh.


Zret

> Non mi ricordo più: come si chiamano?

:-)

vitamina C per smaltire l'alluminio (e i metalli pesanti in genere), io uso Solgar. E' inglese, bio, da 1000 mg, si trova facilmente in farmacia. Me lo sono ricordato! :-)

la mia naturopata però mi consiglia di non prenderla con regolarità, altrimenti l'organismo si abitua a riceverla e non la estrae più in modo naturale dai cibi.

saluti felici

Felice