scie chimiche italia banner

Scie Chimiche Italia

scie chimiche Benvenuti al blog / foto gallery dedicato alle
Scie Chimiche in Italia
.

Scie chimiche, non scie di condensazione.


Le scie di condensazione emesse dagli scarichi degli aerei sono corte e durano al massimo 10 minuti, poi scompaiono. Le conosciamo tutti. Anch'io le conosco bene, perche' ho vissuto per 30 anni a due passi da un aeroporto.

Dal 2001 sono comparsi aerei non di linea, che volano ad alta quota ed emettono da scarichi speciali lunghe scie bianco sporco, che persistono nel cielo anche mezza giornata e si allargano. In inglese si chiamano "chemtrails", in italiano le chiamiamo scie chimiche.

A volte disegnano reticoli e/o triangoli nel cielo. Quelle scie poi si allargano e coprono tutto il cielo, che diventa lattiginoso e di colore grigio/bianco sporco.

Spesso la luce del tramonto colora le scie chimiche di rosa. Nei giorni in cui accadono questi fenomeni di spray, le analisi dell'aria rivelano un aumento improvviso e totale di sostanze chimiche, tra cui sali di bario e alluminio, e in alcuni casi sostanze biologiche, come globuli rossi essiccati (sangue secco), muffe, tossine e altro.

Questo fenomeno di massa e' iniziato nel 1996 negli USA.

Dal 2000 si verifica anche in Europa, soprattutto nei paesi NATO.

Cercando negli archivi fotografici, tuttavia, alcune scie chimiche "primordiali" sono state individuate anche nel 1996 e 1992 in Europa, e prima ancora negli USA.

-> Chi sta conducendo questo gioco enorme?

-> Chi ha le risorse finanziarie per spruzzare i cieli di mezzo mondo - e riempire i nostri cieli di scie chimiche italiane?

-> Chi convince i meteorologi che sono scie di condensazione, quando invece - basta alzare la testa al cielo e guardare - si tratta di scie chimiche?

-> Perche' cospargerci le teste di materiali nocivi?

-> Perche' un militare di carriera non ha negato ma ha specificato che le scie chimiche "sono innocue"?


Echeggiano le parole di Morpheus in Matrix:

"Non sappiamo chi colpi' per primo, se noi o loro.
Sappiamo pero' che fummo noi ad oscurare il cielo."


Di certo non e' l'associazione degli amici del quartiere che finanzia tutto questo. L'organizzazione che sta dietro deve avere ingenti risorse a disposizione.

Governi, militari, complesso militare-industriale?

In ogni caso, ricordiamoci che i governi hanno bisogno dei nostri voti per restare in carica.

Ricordiamoci che le grandi aziende sovranazionali hanno bisogno dei nostri soldi per andare avanti.

E che i nostri militari hanno bisogno di
persone per mandare avanti qualsiasi progetto.

Senza il nostro appoggio - anche tacito - qualsiasi progetto si ferma.

Il potere e' in mano nostra.

Usiamolo.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

lunedì 23 giugno 2008

In Russia piove cemento

Carissimi tutti,
in questi giorni abbiamo ricevuto succulente notizie sulle scie chimiche dall'italia e dall'estero. Perciò continuate a seguirci nei prossimi giorni per i vari aggiornamenti.

La notizia di oggi ci giunge dalla Russia e prevediamo che questo sarà il tipico sassolino nella scarpa di coloro che ancora negano l'esistenza di sperimentazioni climatiche.

Nella news originale del 17 giugno, diffusa da Reuters Uk, si legge che a Mosca la Russian Airforce ha fatto cadere un blocco di 25 Kg di cemento sulla casa di un povero malcapitato, mentre era in corso un'azione di "clouds seeding". La polizia del luogo ha verbalizzato che:

"Una confezione di cemento utilizzato per la creazione di bel tempo nella capitale non si è polverizzata completamente in alta quota, ed è caduta sul tetto di una casa, facendo un buco di circa 80-100 centimetri".

Infatti, in vista del periodo estivo, il governo russo ha pensato bene di dare un aiutino alla natura, cospargendo i cieli con ioduro di argento, nitrogeno liquido e cemento in polvere (che come sappiamo fanno taaaanto bene ai polmoni).

La cosa agghiacciante - si legge ancora - è che gli specialisti dell'inseminazione si sono detti sorpresi dell'accaduto, poiché in 20 anni di inseminazione non era mai successo nulla di simile.
20 anni...

Non aggiungo altro, credo che la cosa si commenti da sé.

31 commenti:

Francesco Sblendorio ha detto...

Felicissima sera (cit.)

Mi chiedo, al di là della gravità dell'incidente (non sarei certo felice di vedermi cadere sul tetto un sacco di polvere di cemento), cosa c'entri tutto questo con l'esistenza delle scie chimiche.

L'articolo parla esplicitamente di cloud seeding, tecnica che oltre ad essere nota da anni, utilizza, come tu stesso scrivi, ioduro d'argento e azoto liquido (sì, Virginia, in inglese azoto si dice nitrogen) di cui si è ampiamente parlato alla conferenza del CICAP e nei commenti ai due post precedenti, dove, tra l'altro, avete potuto appurare la non tossicità sia dello ioduro d'argento. Anzi, in tal proposito aspetto la documentazione che mi hai promesso, e ti faccio già un doveroso appunto; tu affermi questo:

so che c'è un isotopo dell'argento che è dannoso, è della "famiglia" dello ioduro

Questa frase non ha senso, in quanto la parola ioduro si riferisce al tipo di legame che lo iodio ha con il metallo (in questo caso l'argento) nel sale che si prende in considerazione (in questo caso lo ioduro d'argento).

Ogni isotopo dell'argento ha lo stesso numero di protoni e di elettroni di ogni altro isotopo, quindi i legami che ha con lo iodio nello ioduro d'argento non cambiano al cambiare dell'isotopo.

Cambiando isotopo cambia il numero di neutroni. Dato un elemento, in determinati casi alcuni isotopi sono non stabili (o radioattivi).

Come ti ho già detto, da buona ecologista di conviene informarti e capire bene prima di scrivere, ne va della tua stessa credibilità.

Faccio inoltre notare come l'azoto (ok, chiamiamolo pure nitrogeno se ti piace di più) formi circa il 78% (V/V) dell'aria che respiriamo, come minimo da quando abbiamo iniziato a essere bipedi, e questo si studia(va?) alle elementari.

Ma soprattutto: hai idea di quanto cemento sarebbe necessario per produrre le lunghe scie di condensazione che ti ostini a etichettare come scie chimiche?

Anonimo ha detto...

@Virginia Lupetta

Con una semplice ricerca sul web avresti potuto trovare decine e decine di post in cui si fanno grandi distinguo tra il Cloud Seeding e i teoremi degli Sciachimisti. Ma il complottismo funziona ad ondate, e dopo 40 giorni di pioggia quasi ininterrotta e ora una una bella alta pressione estiva, le idee vengono un pò meno. Infatti su tutti i principali siti sciachimisti si fa finta di non sapere benissimo che il Cloud Seeding è una pratica diffusa, ampiamente pubblicizzata sul web da ditte specializzate, e soprattutto mai smentita da chicchessia. Peccato che stia alle scie chimiche come una zanzara all'agopuntura.
Magari è una pratica discutibile, può essere, ma questo è completamente un altro discorso.
BigRedCat

Anonimo ha detto...

ciao, come posso fare per mandarti delle foto?

Anonimo ha detto...

sempre io! Ho trovato l'indirizzo e adesso spedisco :)

Andre ha detto...

Caro Francesco e caro anonimo : non è vero che la semina delle nuvole non è collegata alle scie chimiche. Se voi ogni tanto nella vita vi faceste delle domande lo capireste usando quella cosa che nel mondo globalizzato si tende a ignorare,: la logica, il caro buon senso. Credo non siate degli automi, ma degli esseri pensanti e allora ragionate. Perchè mai certe persone mettono nell'aria, nell'acqua, quindi nelle piante, nel cibo e conseguentemente nell'organismo umano, una quantità spaventosa di sostanze chimiche più o meno dannose, ma comunque sempre dannose? Domandina difficile? Allora una più semplice e più nello specifico, perchè questi idioti russi hanno usato cemento in polvere, quando non dovrebbe essere usato neppure per costruire strade dati i numerosi effetti negativi che comporta? Ragionate porca miseria, invece di screditare e screditare, perché ci camminate anche voi in questo mondo contaminato e vi beccate anche voi le conseguenze della catastrofe ambientale in atto in tutto il mondo. Beh, potreste essere in ospedale per avere inalato cemento o ioduro d’argento e ancora probabilmente concentrereste la vostra attenzione su quello che è il vostro compito, mettere i puntini sulle i e dire: eh, no, non centra con le scie chimiche! Eh, no, l’isotopo è così e cosà… Ma svegliatevi, maledizione! È una vergogna leggere messaggi come i vostri. Io rimango inorridito al solo nome: cloud seeding. La natura non va manipolata in nessuna maniera, benché meno contaminandola di sostanze chimiche (vedi gli effetti degli antiparassitari sulle coltivazioni, o dell’irraggiamento e di tutte le manipolazioni della terra e delle piante e degli animali in atto da oltre mezzo secolo e anche di più. Documentatevi sugli esperimenti che le corporation o i militari compiono dagli anni ’50 sulle popolazioni qua e là nel mondo e che saltano fuori dopo 5, 10 anni, a volte 30 o più. Così accadrà anche per le scie chimiche, credo, ma anche ammettendo che non esistano, per favore, esprimete un sentito commento a riguardo del post di virginia su quanto hanno fatto in Russia e domandatevi in nome di quali studi o ragionamenti potete garantire l’attendibilità di tale deplorevole azione. È tipico del burocrate fissarsi sulle accortezze minuziosamente senza prendere in esame il contesto entro il quale si discute. Allora Sblendorio in base a quale illuminante consapevolezza asserisci che non vi è tossicità nello ioduro d'argento, l’ha detto tizio o caio? Lo sai per esperienza? Prova tu prima e poi parla caro il mio piccolo chimico che tanto sai di libri quanto poco sai di ragionamento logico. Ti offendo? Comincia tu a cambiare tono nei tuoi post e questo vale anche per l’anonimo. Lo sapete che molte sostanze chimiche hanno effetti sull’organismo tossici che si riscontrano dopo molti anni? E lo sapete che non vengono solitamente mai fatti studi nel lungo periodo poiché non è comodo e conveniente? Sblen, testa su te stesso gli effetti delle sostanze chimiche che ben conosci, prova anche un infuso di cemento in polvere e fammi sapere. Se non scriverai più, forse ti sarai accorto di sprecare tempo infilandoti in discorsi secondari oppure sarai stato stroncato dal loro nefasto effetto sulla salute.

andre ha detto...

a Virginia: come purtroppo è evidente certi utenti sono pagati da chissachi per fare commenti allo scopo di tenere occupate le menti delle persone pensanti, che credono veramente di fare un dibattito costruttivo e sensato con tali individui. Noi, rispondendo a loro, teniamo gli occhi e il pensiero occupato sullo schermo del computer e non ci accorgiamo di ciò che accade fuori e ci perdiamo molto di quel che c'è da vedere, sprecando del tempo.
Ti consiglio quindi di ignorare queste persone che utilizzano tale strategia o di escluderle definitivamente.

Utilizziamo bene il nostro tempo!

Francesco Sblendorio ha detto...

@andre:

Certo... è sbagliato manipolare la natura... ad esempio è sbagliato prendere un treno per andare al lavoro: il treno consuma energia, e per produrla bisogna manipolare la natura!

bisognerebbe farli a piedi, quei fottuti 50 km! e diciamole le cose!

Ma dico... io faccio notare le (enormi) inesattezze che vengono scritte," e tu vieni a menarmela con tutt'altro?

Ti fa paura il nome cloud seeding? E la parola nitrogeno (BU!)? Fa meno paura se lo chiamo azoto?

Non andrò certo a sniffare polvere di cemento, io ho solo detto che quanto riportato c'entra assolutamente con le tesi sostenute dagli "sciachimisti", dato che il cloud seeding viene effettuato con dei piccoli aerei, e spiegami tu come fai a produrre scie lunghe chiometri come le contrails che spacciate per chemtrails tramite un piccolo aereo che fa cloudseeding.

Perché dico che lo ioduro d'argento non è tossico? Semplice: la tossicità di questa sostanza non è documentata. Non ti è chiaro un concetto: se tu affermi che lo ioduro d'argento è tossico, sei tu a doverlo dimostrare.

Devo ingerire cospicue quantità di ioduro d'argento? Sei disposto/a a ingerire cospicue quantità di sale da cucina? Perché quindi io dovrei?

Ingozzati di acqua fino a scoppiare, vedi quanto bene ti fa.

I nomi ti fanno paura... Monossido di di-idrogeno quanta te ne fa?

Ti sembrano invece chiacchiere specificare che l'espressione "isotopo dell'argento della 'famiglia' dello ioduro" non ha senso? Ma sì, chissenefrega, diciamo pure che l'argento è un sale, e che gli amminoacidi sono metalli! Chi vuoi che se ne freghi se sono str*zate o meno?

Straker ha detto...

Certa gente andrebbe spazzata via dalla faccia della terra, perlomeno per rimuovere un po' di immondizia.

Straker ha detto...

Andrea scrive...

Ti consiglio quindi di ignorare queste persone che utilizzano tale strategia o di escluderle definitivamente. Utilizziamo bene il nostro tempo!

SOTTOSCRIVO!

Francesco Sblendorio ha detto...

Straker, sei a corto di argomentazioni? E' per questo che sfoci nell'infantile? Dai, ormai hai una certa età...

Anonimo ha detto...

Bella Straker! Sempre in forma con la tua lingua biforcuta e velenosa!!!!!
Il tuo blogghettino è sempre divertente, zio. Neanche Stephen King ha la tua fantasia!
Sei troppo avanti!!
Oh.. dov'è finito halkablu?!!

Il tuo amico baygonverde!

Felice Capretta ha detto...

@andrea
secondo me i nostri persecutori personali non prendono soldi, lo fanno perchè sono proprio convinti...!

concordo con l'invito ad ignorare.

@Straker
per cortesia, puoi sostenere la tua tesi senza provocare. E' controproducente.

idem per gli altri sotto del baygonverde..

non costringetemi ad attivare la moderazione.

grazie e saluti felici

Felice

gaia ha detto...

Per 'cloud-seeding' si era sempre inteso inseminazione delle nuvole 'per far piovere', o sbaglio? Quando si parlava di inseminazione delle nuvole per evitare la pioggia, si levavano scudi di piombo da parte dei detrattori, che dicevano che questo non esisteva, e se anche ci fossero i brevetti non è detto che siano stati usati ecc ecc.. Sono l'unica che ricorda queste 'prime' diatribe? Ora ci dicono che, certo, che novità, l'abbiamo sempre saputo che si usano sostanze per creare il bel tempo.. che trogloditi che siamo a stupirci.
Mah.
A parte questo, sono stufa di scoprire ogni giorno che passa nuove schifezze che certa gentaglia butta nell'aria che respiro.
Il fatto è che i militari hanno da sempre avuto la pessima abitudine di fare quel cavolo che volevano (col beneplacito dei vari governi ovviamente), a spese della gente e senza informarla, e questo si continua a fare, ovunque. Stanno sperimentando di tutto e di più sulle nostre teste, porcodiavolo, ma non ve rendete conto? Non ve ne frega nulla?

BigRedCat ha detto...

Ringrazio Straker per le belle parole che invitano senz'altro ad un dialogo costruttivo.
Felice, secondo me sono parole violente e probabilmente sarebbe opportuno eliminare il post. Ma fai tu, siamo in casa tua.

Andando oltre (o almeno provandoci)

Ma che c'entra la pratica del clouds seeding con le scie chimiche?
(per la centesima volta)

Il clouds seeding, lo ripeto ancora una volta, è una pratica, discutibile o meno non sta a me dirlo, che dimostra, se mai ce ne fosse stato bisogno, che il CLIMA non si può manipolare. Si possono fare operazioni discutibili quanto volete, per agire in zone molto, molto circoscritte per scopi generalmente agricoli (attenuare o impedire una grandinata, tentare di favorire la pioggia). I paesi dell'EST poi, hanno una tradizione ormai consolidata nelle tecniche di inseminazione volte a tentare di scongiurare precipitazioni in aree estremamente circoscrite (es piazza rossa) in occasioni particolari.
Tutto questo impone un incredibile spiegamento di forze, razzi, aerei e i risultati sono spesso discutibili. Alcuni scienziati cinesi ad esempio, contestano la reale utilità di queste operazioni. Infatti non si può avere la controprova (cosa sarebbe successo se non avessimo bombardato quel cumulo)

Detto questo, le scie degli aerei che vedete in cielo non c'entrano assolutamente niente con questo tipo di attività. Se volete fare un blog contro le attività di inseminazione e bombardamento delle nuvole siete padronissimi di farlo, mi pare una cosa interessante da approfondire, anche dal punto di vista meteo.

Ma per carità, nessuno confonda le scie di condensazione nei nostri cieli con le attività suddette, che sono ampiamente pubblicizzate su siti internet in tutto il mondo ed effettuate completamente alla luce del sole.

Francesco Sblendorio ha detto...

@gaia:

Giusto per intenderci: tra la gente che butta schifezze nell'aria ogni giorno ci sei anche tu, anche io, ci siamo tutti. Inizia a ridurle: forse lo hai già fatto, ma ti posso consigliare di sostituire tutte le vecchie lampadine ad incandescenza che hai in casa con nuove lampadine, a risparmio energetico (per intenderci, una vecchia da 60W può essere sostituita con una a risparmio energetico da 25W). Compra un frigo nuovo classe A: consuma meno, e quello che spendi puoi detrarlo dal 730 l'anno prossimo. Spegni il televisore/l'impianto Hi-Fi anziché lasciarlo in pre-accensione. In ufficio, per fare delle prove di stampa, stampa su file PDF anziché su carta (con PDF Creator lo fai gratis).

Sono piccole cose, che messe insieme tra me, te e tutti gli altri consentono di ridurre la quantità di schifezze che noi stessi introduciamo nell'aria che respiriamo.

@Felice Capretta:
hai scritto:
secondo me i nostri persecutori personali non prendono soldi, lo fanno perchè sono proprio convinti...!

Alleluja! Finalmente l'avete capito che non prendo soldi! La differenza tra gli "sciachimisti" e quelli che li contestano è che i secondi portano argomentazioni solide che smontano pezzo per pezzo la marea di stupidaggini che sostengono i primi. I quali, invece, non hanno alcuna argomentazione a proposito, e scrivono senza cognizione di causa delle enormità come queste:

Spesso la luce del tramonto colora le scie chimiche di rosa. Nei giorni in cui accadono questi fenomeni di spray, le analisi dell'aria rivelano un aumento improvviso e totale di sostanze chimiche, tra cui sali di bario e alluminio, e in alcuni casi sostanze biologiche, come globuli rossi essiccati (sangue secco), muffe, tossine e altro.

Queste scemenze, Felice, sono scritte proprio nell'introduzione al tuo blog. Stranamente, però, non c'è alcun post in cui giustifichi tali affermazioni. Sangue secco? Dove l'hanno trovato? E che dire del bario... forse vogliono farci una TAC collettiva? In questo blog siete passati dal sostenere la presenza del bario al più semplice e noto cloud seeding, quindi no bario, no aerei militari ma piccoli Cessna e l'innocuo ioduro d'argento al posto di bario e alluminio (che non nominate più).

Il bello è che spingi ad ignorare le correzioni che puntualmente apportiamo ai vostri "discorsi". Prendete cantonate, qualcuno vi corregge, e voi ignorate. Come lo struzzo che nasconde la testa nella sabbia.

Oppure fate come la premiata ditta Zret&Straker: prima fanno il filo a Beppe Grillo, poi quando vengono ignorati lo accusano di usare simboli strani, che però hanno usato anche loro.

Naturalmente anche questo fingerete di non averlo visto.

Che dire... continuate pure a parlare a sproposito di isotopi, di teoremi di Goedel, di cloud seeding, di aerei, di atmosfera, senza nemmeno sapere di che cosa parlate. D'altra parte, le parole "cloud seeding" e "nitrogeno" fanno paura, ed è questo che conta, no?

P.S. Almeno io, non sono persecutore personale di nessuno. Semplicemente faccio notare le panzane che spari tu e i tuoi "compagni di scichimismo". Tu piuttosto... ti sei già dimenticato questo?

Chi è che fa attacchi personali?

Felice Capretta ha detto...

@francesco
già ti ho chiesto di non provocare. l'agente smith non prende soldi da matrix - ne è parte.

per il contenuto di alcune scie, vai a vedere il documentario di carnicom.

sul cloud seeding, abbiamo citato un fatto accaduto, collegato al controllo del clima, non necessariamente alle scie chimiche.

a mio avviso, cloud seeding e scie chimiche sono due fenomeni molto diversi, che però hanno come area di sovrapposizione il tentativo dell'uomo di dominare il clima (esplicito nel caso del cloud seeding, possibile ed a mio avviso probabile nel caso delle scie chimiche).


sul resto, non confondere scie chimiche italia con altri.

quanto alla tua espressione intelligente, confermo la mia opinione.
che ci posso fare....!

a presto e saluti felici

felice

Giovanni ha detto...

@gaia
di sfuggita; cerco di rispondere al tuo dubbio con le mie ridottissime conoscenze in materia. Il cloud seeding viene effettivamente utilizzato per far piovere.
Quando viene detto che viene utilizzato per prevenire la pioggia su un certo luogo, è inteso che il metodo è quello di far piovere in qualche altro posto

Francesco Sblendorio ha detto...

@Felice:

Carnicom? Questo?

A giudicare dalla descrizione lui preleva campioni di aria... da terra. Già qui ci si può fermare per invalidare la prova. Ci risiamo: andate in alta quota, prelevate campioni di scie (non di aria al livello del suolo), quindi fate fare analisi da un laboratorio chimico (Carnicom afferma nello stesso documento di prima di non essere un chimico e che vorrebbe l'aiuto di un chimico per validare o smentire le sue analisi: I am not a chemist by profession, however, all actions recorded have been executed in good faith and to the best of my ability. The participation of independent professionals and researchers is again called for to substantiate or refute the current endeavors, as the consequences of these findings, if confirmed, pose significant health risks to the public at large.).

Ti restano da giustificare le frasi allarmiste sul tuo blog a proposito di spargimenti di bario, alluminio e sangue secco.

Un saluto intelligente dall'agente smith.

Felice Capretta ha detto...

cacchio la giustifica!

7 in condotta per felice capretta

saluti felici

felice

Giovanni ha detto...

scusa Felice, abuso ancora del tuo blog per poter fare una domanda a corrado senza incorrere nella censura.

@corrado
ma questo sito:
http://weather.uwyo.edu/upperair/europe.html
che hai segnalato, non pubblica radiosondaggi? Perchè mi pare (mi corregga chi ne sa di più) che i radiosondaggi vengano fatti da sempre due volte al giorno (ogni 12 ore) e che per questo motivo vengano pubblicati i dati relativi alle 12 ore...

Anonimo ha detto...

In Italia esistono 8 stazioni di radiosondaggi, ognuna delle quali effettua di norma 2 o 4 radiosondaggi al giorno:

- Milano (16080 o LIML)
- Udine (16044 o LIPD)
- San Pietro Capofiume (16144)
- Cuneo (16113)
- Pratica di Mare (16245 o LIRE)
- Brindisi (16320 o LIBR)
- Trapani (16429 o LICT)
- Cagliari (16560 o LIEE)

http://old.meteonetwork.it/index.php?sezione=radiosondaggi&subsect=attuale

Non esistono dati in tempo reale, essendo un analisi che chiede diverse ore per essere completata. La solita panzana-bufala che dir si voglia.

BigRedCat

gaia ha detto...

per Giovanni:
il meccanismo con cui si fa piovere (nuclei di condensazione ecc) non è lo stesso con cui non si fa piovere (assorbire umidità con composti chimici appositi). Non prendiamoci in giro per favore.
Fino a poco tempo fa, a chi diceva che esistevano brevetti per evitare la pioggia con polimeri si rispondeva "Embè? Sono brevetti, mica per forza sono stati messi in atto". Quando si mostrava il sito e il video dell'azienda americana che mostrava il funzionamento di questi polimeri, si glissava.. Oggi si dice "Embè? E' normale, che pensate?"
Alla faccia dei transformer.

per francesco:
i tuoi "consigli di nonna Amelia" sul risparmio energetico mi hanno quasi intenerito, se non fosse che con me non attacca. Non ti 'mando a' solo perché rispetto Felice Capretta e il suo invito a non far degenerare in flame i commenti.

Lassù sta accadendo qualcosa di strano, e gradirei sapere cos'è. Punto. La questione, per me, è piuttosto semplice.

Francesco Sblendorio ha detto...

@gaia:

I miei saranno consigli da "nonna Amelia", fatto sta che funzionano, sono alla portata di tutti e consentono un reale risparmio energetico. La città tedesca di Friburgo ha fatto i tutti questi ed altri consigli di "nonna Amelia" i suoi princìpi di politica energetica, ed oggi dispone (ad esempio) di case coibentate, all'insegna del non-spreco di energia e la metà degli abitanti non possiede un'auto (non ne ha la necessità).

A Bogotá, capitale colombiana sommersa dallo smog del crescente traffico, i sindaci Antanas Mockus e Enrique Peñalosa hanno istituito un sistema di trasporto pubblico chiamato TransMilenio, per ridurre gli spostamenti di veicoli privati e dei vecchi e inquinanti mezzi "pubblici" a gestione familare (camioncini e piccoli pullman). Questo sistema ha mediato tra i costi (troppo elevati per la Colombia) della costruzione di linee metropolitane e l'utilizzo di corsie preferenziali, connettendo praticamente ogni punto della città, anche nelle periferie.

Sono sicuro che Virginia, da ecologista, queste cose le sa bene.

La differenza tra loro e voi è che loro hanno mosso il culo e attuato cose concrete, migliorando la loro città e l'ambiente che li circonda, mentre voi perdete tempo gridando come Don Quijote contro i mulini a vento (oggi le scie chimche), non producendo in questo modo nessun cambiamento utile, solo vi mettete in ridicolo, incitandovi a vicenda a chi la spara più grossa.

gaia ha detto...

francesco, non scrivo cosa penso di te per i motivi suddetti, ti chiedo solo di pensarci 10 volte (due non bastano, evidentemente) prima di sparare sentenze del piffero su di me -o chiunque altro tu non conosca- come hai fatto per due volte nei tuoi commenti.

Non che m'importi ciò che tu pensi di me: è proprio una questione di principio.

PS: Non hai mosso il culo ecc. lo dici a tuo fratello, ok?


che nausea..
felice, ti lascio volentieri in compagnia di questi simpatici amici ecologisti dalla parlata (e non solo quella) sopraffina.

famefame ha detto...

@gaia

io di polimeri assorbenti utilizzati (anche se solo un paio di volte) a scopo di prevenzione della pioggia conosco solo il dynogel, del quale servono diverse tonnellate per nuvola ed è piuttosto costoso.
Ma io non ho nessuna paura ad ammettere la mia ignoranza nel campo, come ho detto più e più volte.

Rimane che, da quello che ne so, i polimeri assorbenti assorbono l'acqua addensandola, e facendola ricadere sotto forma di gelatina.
Ma il punto è sempre quello; la pioggia (o l'umidità) non la fai sparire, la fai semplicemente cadere da un'altra parte.

Se hai evidenze differenti, io non le ho mai trovate.

Cris ha detto...

ciao!!!!!!!complimenti per il blog!!!!!!!!ti volevo proporre uno scambio link!!!!!il mio blog è http://wwwblogdicristian.blogspot.com/ ciao fammi sapere.

gaia ha detto...

per famefame
Non cercare di spostare il nocciolo della questione che ho esposto: ho già spiegato qual è, e mi sembra di aver scritto in italiano.

Giovanni ha detto...

ero sempre nel messaggio prima; senza accorgermene ho scritto con un utente che non era il mio (anzi, se gli amministratori fossero così gentili da cancellarlo, lo riposto).

@gaia
Non mi pare di aver spostato il nocciolo della questione;
hai detto:
"il meccanismo con cui si fa piovere (nuclei di condensazione ecc) non è lo stesso con cui non si fa piovere (assorbire umidità con composti chimici appositi)."

e poi hai parlato di polimeri assorbenti.

Io ti ho solo risposto che di polimeri assorbenti utilizzati per prevenire la pioggia ne conosco solo uno, e anche in quel caso, si previene la pioggia facendo piovere da qualche altra parte.

Peraltro, come ho detto nel post a cui ti ho risposto, ho solo fatto un'appunto, rispondendo volutamente e dichiaratamente, solo alla tua affermazione sull'inseminazione per far piovere, e quella per non far piovere.

Ti pregherei dunque di illustrarmi dove fosse il nocciolo della questione che hai esposto e come starei cercando di sviare da esso, poichè a me non pare affatto di averlo fatto.

Felice Capretta ha detto...

giovanni,
eliminare il post non gioverebbe alla sequenza della conversazione, quindi resta lì.. :)

saluti felici

Felice

gaia ha detto...

giovanni, mi sembrava davvero di aver scritto in italiano corrente, ma se non è così mi scuso per la poca chiarezza; ad ogni modo credo che se rileggi i miei commenti capirai meglio cosa intendevo vedendo da dove ho iniziato il discorso. Il nocciolo è lì.
Comunque, a prescindere, non è un problema se tu ed io vediamo le cose in maniera diversa (al di là anche di questo caso specifico delle tecniche per non far piovere); non sono qui per convincere, quello che vedo e che so lo metto a disposizione, lascio agli altri decidere se prendere quelle informazioni e come valutarle.
buon agosto

Anonimo ha detto...

Chissà perchè nelle caserme dei CC vi sono sensori per la rilevazione di cesio radioattivo nell'aria e nel terreno?