scie chimiche italia banner

Scie Chimiche Italia

scie chimiche Benvenuti al blog / foto gallery dedicato alle
Scie Chimiche in Italia
.

Scie chimiche, non scie di condensazione.


Le scie di condensazione emesse dagli scarichi degli aerei sono corte e durano al massimo 10 minuti, poi scompaiono. Le conosciamo tutti. Anch'io le conosco bene, perche' ho vissuto per 30 anni a due passi da un aeroporto.

Dal 2001 sono comparsi aerei non di linea, che volano ad alta quota ed emettono da scarichi speciali lunghe scie bianco sporco, che persistono nel cielo anche mezza giornata e si allargano. In inglese si chiamano "chemtrails", in italiano le chiamiamo scie chimiche.

A volte disegnano reticoli e/o triangoli nel cielo. Quelle scie poi si allargano e coprono tutto il cielo, che diventa lattiginoso e di colore grigio/bianco sporco.

Spesso la luce del tramonto colora le scie chimiche di rosa. Nei giorni in cui accadono questi fenomeni di spray, le analisi dell'aria rivelano un aumento improvviso e totale di sostanze chimiche, tra cui sali di bario e alluminio, e in alcuni casi sostanze biologiche, come globuli rossi essiccati (sangue secco), muffe, tossine e altro.

Questo fenomeno di massa e' iniziato nel 1996 negli USA.

Dal 2000 si verifica anche in Europa, soprattutto nei paesi NATO.

Cercando negli archivi fotografici, tuttavia, alcune scie chimiche "primordiali" sono state individuate anche nel 1996 e 1992 in Europa, e prima ancora negli USA.

-> Chi sta conducendo questo gioco enorme?

-> Chi ha le risorse finanziarie per spruzzare i cieli di mezzo mondo - e riempire i nostri cieli di scie chimiche italiane?

-> Chi convince i meteorologi che sono scie di condensazione, quando invece - basta alzare la testa al cielo e guardare - si tratta di scie chimiche?

-> Perche' cospargerci le teste di materiali nocivi?

-> Perche' un militare di carriera non ha negato ma ha specificato che le scie chimiche "sono innocue"?


Echeggiano le parole di Morpheus in Matrix:

"Non sappiamo chi colpi' per primo, se noi o loro.
Sappiamo pero' che fummo noi ad oscurare il cielo."


Di certo non e' l'associazione degli amici del quartiere che finanzia tutto questo. L'organizzazione che sta dietro deve avere ingenti risorse a disposizione.

Governi, militari, complesso militare-industriale?

In ogni caso, ricordiamoci che i governi hanno bisogno dei nostri voti per restare in carica.

Ricordiamoci che le grandi aziende sovranazionali hanno bisogno dei nostri soldi per andare avanti.

E che i nostri militari hanno bisogno di
persone per mandare avanti qualsiasi progetto.

Senza il nostro appoggio - anche tacito - qualsiasi progetto si ferma.

Il potere e' in mano nostra.

Usiamolo.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

lunedì 26 maggio 2008

Resoconto sulla Conferenza del Cicap

Ciao a tutti dalla vostra affezionata Lupetta!

Come vi avevo anticipato la scorsa volta, sono stata alla Conferenza sulle scie chimiche in Italia, organizzata dal Cicap, sabato 24 maggio a Milano. Una giornata molto importante sotto parecchi aspetti che sicuramente, voi attenti lettori, non volete perdere. Quindi bando alle ciance e via alle succulente notizie!

Ci troviamo nell'Aula magna del Museo civico di Storia Naturale di Milano. Il proiettore è pronto, i relatori pure. Da fuori entra una luce grigiastra che annuncia pioggia. C'è un po' di tensione e dagli sguardi già si capisce che questa giornata ci fornirà molto su cui ragionare.

La Conferenza si apre con un primo intervento del giornalista scientifico Luigi Bignami, il quale ha sapientemente descritto, tramite presentazione proiettata a video, tutta una serie di fenomeni naturali ben conosciuti: dal famoso raggio verde, alle nubi lenticolari, passando per i nembocumuni e altre cose normalissime. Il tutto infarcito di frasi come "è un fenomeno naturale", "è tutto normale" e così via. Certo che è naturale! Ce li insegnano già alle elementari i cirri e le aurore boreali. Ma questa introduzione serviva solo per convincere lo spettatore che qualsiasi cosa raccontata durante la conferenza vera e propria sarebbe stato... "normale".
Infatti la presentazione si conclude con questa immagine



La strategia psicologica è semplice: se finora vi abbiamo mostrato fenomeni naturali, anche questo lo è...

La conferenza entra nel vivo con l'intervento di Simone Angioni, chimico dell'Università di Pavia. Con un inizio un po' polemico cita la famosa ricerca dell'ing. aerospaziale Luigi Fenu, definendola un documento privo di valore e scritto da chissà chi. All'obiezione di alcuni in sala, che fanno notare che un ingegnere aerospaziale non è l'ultimo arrivato, gli viene risposto da Bignami che invece lo è, perché Fenu non è specializzato nel settore meteo. Bene. Come al solito ci ritroviamo nell'era del "cita la fonte" e "ma cosa ne sa lei?".

C'è anche il sospetto che alcuni anti-sciachimisti siano intervenuti apposta per ridacchiare a qualsiasi riferimento alle scie chimiche e insistono su vocaboli quali "cospirazione", "complotto" et similia... tutti termini che nessuno di noi si è sognato di pronunciare.

Ad un certo punto Angioni ammette che esistono esperimenti per il controllo climatico, ma solo su piccola scala, così al momento delle domande io espongo la mia. Vi prego di ascoltare tutto, perché alla fine io non ho capito quale sia stata la risposta... volete aiutarmi?



Il resto della conferenza è proseguita con lo screditare un paio di nomi che appaiono nella presentazione in ppt di Fenu, e insistendo che si tratta sempre e comunque di scie di condensa e che le condizioni climatiche affinché si formino non sono quelle che tutti conosciamo, anzi non si possono nemmeno definire in modo assoluto.

Ma il bello ha da veni'! Perché a conclusione della conferenza viene detto esplicitamente che i sostenitori delle scie chimiche sono un costo economico e sociale, in quanto fanno futili richieste di analisi all'Arpa per ogni minimo sospetto e intasiamo la rete con teorie di ogni genere, totalmente infondate; quando invece faremmo bene a convergere i nostri studi su argomenti più seri...

Punti di vista.
In ogni caso vorrei ringraziare Angioni, unica voce un tantino più obiettiva della altre, e sicuramente il più disposto a discutere e a ragionare sul fenomeno senza escludere a priori nessuna strada.

180 commenti:

BACAB ha detto...

"Fenu non è specializzato nel settore meteo." Come se loro lo fossero! Angioni ha detto benissimo nel sito di Comoretto di non avere chissà quale preparazione in materia e si permette di fare
valutazioni su altre persone molto più autorevoli di loro? Contraddizioni su contraddizioni che lo hanno portato a giustificare qualsiasi evento meteorologico e a dire tutto il possibile per far apparire come "normale" ciò che non lo è affatto.

Peccato io non possa vedere il video.

"...i sostenitori delle scie chimiche sono un costo economico e sociale..." Si, vorrei capire veramente per chi.


Guarda Lupetta, ti faccio i complimenti per la tua partecipazione attiva, e ti riporto un post scritto giorni fa sul sito di Comoretto dove le contraddizioni e la volontà di nascondere sono molto chiare. Altro che ringraziare Angioni...

Comoretto afferma: "...è ovvio che la tendenza alla formazione (di contrail) diminuisce con il diminuire dell'altitudine" Bene è ovvio. Sarei anche io d'accordo.
Tuttavia Simone scrive: "Non sta scritto da nessuna parte che la temperatura deve per forza scendere salendo di quota, generalmente è così, ma nulla vieta che correnti calde alzino la temperatura ad una determinata quota. Nel mare questa cosa è normale e per nulla anomala, perchè dovrebbe esserlo in aria?". Tralasciando i paragoni ben poco scientifici e per nulla oggettivi, il fatto che "non stia scritto da qualche parte" NON SIGNIFICA CHE CIO' SIA VERO. Se generalmente è vero che andando più in alto la temperatura diminuisce, la questione delle correnti calde dovrebbe essere una rarità! O no? Quante volte capita di vedere aerei volare a quote differenti e vedere uno che scia e l'altro no? Capita spesso e sta, a voi lettori, verificare quanto scrivo. Munitevi di una buona videocamera, qualora fosse possibile, e visionate voi stessi fenomeni del genere. Prendere a scatola chiusa le mie opinioni o quelle del signor Comoretto o Angioni non porta de nessuna parte. Che questo sia ben chiaro.

Proseguendo Angioni afferma: "Le temperature non significano nulla esistono correnti fredde anche d'estate o correnti calde d'inverno. Non è che se a livello del mare fa caldo deve per forza fare caldo anche a 12 km di altezza." Ciò contraddice la teoria secondo la quale d'estate il fenomeno sia molto più raro, anzi, vuol far credere (è questa la terminologia più appropriata) che le temperature SONO INSIGNIFICANTI. A voi il giudizio.

@ Simone Angioni.
Vuole delle discussioni usando il 'tu'? Bene. Dici di volere una scia filmata dall'alto? Se ti fotografo un aereo che scia dal finestrino dell'aereo nel quale viaggio, può servire a qualcosa? No, mi diresti sempre e comunque le medesime cose.
Hai scritto: "L'altissima frequenza delle scie di condensa riguarda la scia in generale, le scie persistenti sono più rare. Quindi usando numeri a caso per dare un idea: su 100 aerei 98 lasciano scie, 10 lasciano scie persistenti. Tu vedi solo quelle 10." No. Noi tutti vediamo sempre e comunque scie, persistenti o no che siano. E poi queste percentuali come le fai? Con quali basi di giudizio? Dove sono le prove? Questo è il tuo modo di rispondere ad altra gente che azzarda dati. Bhè, per lo meno dovresti essere coerente. Non è detto che il tuo essere membro del CICAP, ti debba portare a volere prove continue dagli altri e a scrivere quello che vuoi, a tuo vantaggio.

Tanto vale anche per quest'altra frase: "...vari studi indicano la formazione di contrails vicina al 100% sopra certe quote (40.000 piedi)" frase che cozza fortemente con quanto hai detto sulle quote e le correnti d'aria.

Insomma sai che affermando tutto questo si tende a "normalizzare" completamente il fenomeno delle scie. Se le spiegazioni devono esserci che seguano almeno un filo logico e comune nonchè non contraddittorio, altrimenti si tende a dire tutto e il contrario di tutto senza che un lettore sia in grado di giudicare se quanto affermato è vero o no.

:: Straker :: ha detto...

E cosa diavolo c'entra l'azoto?! Ma questi ci sono o ci fanno?

Virginia Lupetta ha detto...

bacab, grazie per il tuo commento. Ci sono molti punti su cui bisogna ragionare e capire se sono oggettivi o meno. Una volta che ci comunicheranno cosa si può dare per certo e cosa no, magari rivedremo tutti le nostre opinioni. Per il momento uno dice una cosa e uno ne dice un'altra.
Io ringrazio comunque Simone perché parlandoci al di fuori della conferenza ha dimostrato di essere una persona che non da nulla per scontato.
Ma come mai non riesci a vedere il video?

Virginia Lupetta ha detto...

@ straker
Eh... io parlavo di polimeri e di bario e loro mi rispondevano di azoto.
Come quando la briscola è spade e uno risponde a coppe!

Sciechimiche.org ha detto...

Angioni ha ragione quando dice che Fenu non è specializzato nel settore meteo, infatti è un Ingegnere aeronautico che, tra l'altro, ha anche partecipato al lancio di un razzo spaziale. Qundi "qualcosina" di fisica e leggi ad essa connesse ne saprà.


Secondo gli esperti di md80.it che "ciò che la meteorologia ci permette è fare delle previsioni". Quindi, mentre un meteorologo è un esperto di previsioni, un ingengere aeronautico può benissimo parlare di leggi della fisica e spiegare quali sono le leggi che determinano la formazione di scie di condensazione.


Screditare le opinioni altrui screditando la persona è un trucchetto che ha stancato e che funziona sempre meno. Che al CICAP piaccia o no, la gente non è stupida e sempre più persone si stanno accorgendo di ciò che accade nei nostri cieli.

Complimenti per il post.

corrado ha detto...

ho l'impressione che quel tal simone sia un ottimo teatrante

in alternativa se si espone così dopo avere studiato il fenomeno e magari persino osservato il cielo attentamente, cosa pensare? che si è davvero convinto dell'inverosimile?

Anonimo ha detto...

A questa gente che pensa di ripararsi dietro una laurea occorre far presente che non si sospetta della loro competenza, ma della loro buona fede.

Dire quindi che "noi siamo specializzati nel settore meteo" non cambia nulla perchè non esclude che un superesperto possa comunque mentire spudoratamente.

D'altra parte se devono organizzare convegni, già questo è molto significativo. Su nessuna "leggenda metropolitana" che fosse tale c'è mai stato bisogno di organizzare un apposito convegno!

BACAB ha detto...

Virginia adesso sto usando un computer di una biblioteca ed ha molte restrizioni legate anche ai video. Mi mancherebbero, comunque, anche le cuffie. :)

"Su nessuna "leggenda metropolitana" che fosse tale c'è mai stato bisogno di organizzare un apposito convegno!"
Sacre parole.

BACAB ha detto...

"...faremmo bene a convergere i nostri studi su argomenti più seri..." e ce lo dice un membro CICAP che peraltro organizza convegni per la causa ed è presente su vari forum? °.°

Virginia Lupetta ha detto...

@sciechimiche
Concordo! Una volta sono le persone a mal interpretare il metodo, la volta dopo è il metodo che non è efficace. Insomma, ci sono o non ci sono i parametri per ammettere questa o quella determinazione fisica? Se si allora spieghino i livelli di bario e alluminio come esposto qui: http://i303.photobucket.com/albums/nn155/virgolupa/immagini/analisipolvere.jpg
Se no, allora è vero anche il contrario... e quindi non ci sono basi su cui negare nulla.
Sinceramente mi pare di sentire solo un gran rumore di unghie sugli specchi.

@Corrado
La mia impressione è che Simone sia davvero in buona fede. L'ho detto e lo ripeto, fra tutti mi è sembrato il più sincero.

@anonimo
"Su nessuna leggenda metropolitana che fosse tale c'è mai stato bisogno di organizzare un apposito convegno!"
Straquoto :D

Anonimo ha detto...

Complimenti a Lupetta per l'iniziativa ed il lavoro!

Ce ne vorrebbero di più di persone come te...

A.D.

Felice Capretta ha detto...

@anonimo

--------------------------------
Complimenti a Lupetta per l'iniziativa ed il lavoro!

Ce ne vorrebbero di più di persone come te...
--------------------------------

concordo, grande lupetta

su scie chimiche italia perseguiamo l'eccellenza

;-)

saluti felici

Felice Capretta

corrado ha detto...

segnalo un articolo di freenfo, forse un tassello del puzzle che va a posto, ma non è una gran bella scoperta!

Anonimo ha detto...

Se mi posso permettere vorrei che rifletteste TUTTI sulla seguente cosa. Una volta in Italia c'erano persone (anche a livello istituzionale) ministri, sindaci, assessori, deputati ecc. che sostenevano che la mafia NON esisteva. Costoro sostenevano che era tutta un'invenzione, che era tutto un discorso fatto apposta per allarmare la popolazione e mettere in cattiva luce i siciliani. Oggi sono quasi del tutto scomparsi, nessuno si sognerebbe più di dire che la mafia non esiste. Ultimamente, ad esempio, a seguito del clamoroso successo del libro (e ora anche del film) Gomorra di Saviano, ho sentito recentemente alla TV alcuni abitanti di quei posti, sostenere che non è vero che c'è la camorra, che li ci sono solo persone oneste che lavorano e che Saviano si è inventato tutto o quasi per fare soldi, per vendere libri ecc. A questo punto voi direte, ma che c'entra questo col CICAP e le scie chimiche? Beh, secondo me c'entra eccome!!! Che differenza c'è tra il CICAP che sostiene che è tutta una invenzione, che è tutto normale, che non c'è niente che non va, che chi scrive di scie chimiche oppure UFO, paranormale, 11 settembre ecc lo fa solo per speculare e basta? Secondo me nessuna. Proprio come una volta si negava la mafia e oggi qualcuno la camorra perchè è tutto normale e non c'è di che preoccuparsi oggi il CICAP nega a priori l'esistenza di tutto!!! Le schie? paranormale? UFO? crop circle? 11 settembre?. Tutto normale, tutto a posto non ci sono dubbi è tutto spiegato e spiegabile e non bisogna preoccuparsi!!! E se tu per caso fai un sito o un libro o un video sulle scie, o sugli ufo o sui dubbi dell'11 settembre ecco che diventi uno speculatore, un ignorante, uno che vuole spargere panico e screditare le istituzioni e lo stato. Beh non la voglio tirare per le lunghe penso che si sia capito cosa voglio dire. Il CICAP e la mafia e i mafiosi per me sono la stessa cosa. Il CICAP è (sempre a mio parere) un associazione di delinquenti, cialtroni bugiardi, ipocriti che stanno li a posta per screditare chiunque commetta il crimine peggiore che un essere umano possa attualmente commettere nella nostra società: PENSARE CON LA PROPRIA TESTA, anzchè con quella delle televisioni, dei giornali di regime e dell'autorità costituita. Attenti al CICAP, state tutti molto attenti, è solo un altra versione della mafia. NON VI FIDATE MAI DI QUELLE PERSONE!!!!!
Ciao.

vibravito ha detto...

Sono stato anch'io alla conferenza, anche se mi sono limitato semplicemente ad assistere per motivi diplomatici.
Di Angioni mi sono fatto questa idea: a vederlo è giovanissimo, non gli darei più di 30 anni (ci si domanda come abbia fatto a diventare già docente di chimica all'università), sembra meno "smaliziato" e arrogante rispetto ad altri cicappiani, nei confronti dei quali ispira anche più simpatia, ha modi molto gentili e disponibili (a fine conferenza ha anche rilasciato un'intervista a dei ragazzi con una videocamera) e questo ispira fiducia e tranquillità agli occhi dei suoi ascoltatori. Forse per via della giovane età manca di autorevolezza, in effetti ci si domanda chi, tra gli esperti titolati, sarebbe disposto a compromettere la propria credibilità acquisita negli anni, disquisendo con argomentazioni pseudo-scientifiche per propinare l'inesistenza delle scie-chimiche. La giovane età e i modi gentili, agli occhi dei "neutrali", fanno sembrare la persona in buona fede. Agli occhi, invece, di chi conosce tutto il background di disinformazione che c'è sulla questione, fa pensare a qualcosa di simile a mk-ultra, come di persona adeguatamente istruita e "guidata" per svolgere il suo compito. Comunque, nei pochi minuti del dopo conferenza, parte del pubblico, tra cui il sottoscritto, ha assistito a distanza ravvicinata l'Angioni rispondere in maniera più diretta e immediata ad alcune domande. In questo lasso di tempo, osservando attentamente le sue espressioni facciali, mi sono fatto l'idea che l'Angioni sia abbastanza consapevole del suo status di persona mendace. Forse anche a lui gli saranno state rifilate le solite mezze verità, e quindi pensa che il "suo dover mentire" abbia una qualche strana utilità, non solo per la sua carriera, ma anche per fini più generali.

All'ottima relazione di Virginia aggiungo queste altre note:
-- tra il pubblico "di parte" vi era anche il professore sessuologo Maurizio Bossi (apparso spesso in tv) che in un'occasione è anche intervenuto con la sua tipica enfasi nel parlare a sostegno delle solite trite e ritrite locuzioni relative alle celebrazioni degli uomini di scienza come "autentiche icone del nostro tempo" ... Per chi non si ricorda la faccia del personaggio:
http://www.mauriziobossi.it/
-- oltre a Bignami e Angioni c'era anche nel ruolo di "presentatore" ed di guida introduttiva dell'evento un altro cicappiano: Francesco Grassi. C'è stato un momento particolare in cui ha affermato che lui da piccolo si soffermava a guardare gli aerei alla ricerca di quelle scie particolari che "duravano" in cielo. Credetemi!!! Ho fatto un gran fatica nel trattenermi dall'alzare la mano per intervenire e replicare. Ma che razza d'infanzia sciagurata !!!
-- sempre lo stesso Grassi ha anticipato che il cicap si occuperà anche di signoraggio ... Ma che c'entrano i fenomeni paranormali col signoraggio. Si decidessero almeno a cambiare sigla !!!

Ultima mia considerazione: Angioni nel suo argomentare si è preoccupato semplicemente di comunicare il seguente concetto: "Non ci sono elementi per dimostare che si tratti di scie chimiche" poichè gli elementi per provarlo non forniscono l'esattezza necessaria. Ma alla stessa maniera noi potremmo rispondere: "Ma di conseguenza non ci sono neanche gli elementi per dimostrare che si tratti di scie di condensa". Quindi, alla fine della fiera, il cicap non ha risolto alcun dubbio sulla questione. Non ha fornito nessun elemento concreto di smentita, invece, quando si è occupata di fenomeni paranormali, forniva almeno delle prove.

Un saluto e incoraggiamento.
VibraVito

Virginia Lupetta ha detto...

Grazie vibravito per il commento coadiuvante :D

Cmq mi sembra che Angioni non sia membro del Cicap, o sbaglio?

Virginia Lupetta ha detto...

@ anonimo, concordo con la tua teoria, infondo la storia è piena di gente che per aver intuito qualcosa di strano e per averla diffusa veniva definita pazza o eretica (a seconda del periodo storico) e poi chissà perché aveva ragione... ma intanto era passato molto tempo e la storia aveva fatto il corso.
Grazie per la riflessione.

BACAB ha detto...

Simone Angioni è il Coordinatore del CICAP Lombardia.

corrado ha detto...

ecco chi sono quelli del CICAP & COMPANY

:: Straker :: ha detto...

Rinnovo i miei complimenti a Felice e Virginia.

Per comprendere perché il C.I.C.A.P. si è inserito "ufficialmente" nella questione chemtrails, basta considerare i vari fallimenti sin qui collezionati da alcuni loro colleghi (ed essi stessi) che, stipendiati dalle stesse frange (più o meno occulte) dello Stato e sotto pseudonimi a noi ormai noti (axlman, brag, denis, saccente etc.), hanno invaso la rete in questi tre anni con il goffo tentativo di fermare l'onda.

In realtà il C.I.C.AP., estensione presentabile dei servizi, è dietro questa storia sin da quando Attivissimo decise di occuparsi di noi, rientrando, su ordini superiori, dalla sua residenza in GB ed avvicinandosi (Svizzera) all'Italia per poter gestire meglio la storia, organizzando convegni e trasmissioni radio.

Attivissimo, Angioni, Comoretto e colleghi... C.I.C.A.P. - Servizi - frange militari - Piloti civilei e militari - Massoneria - Satanisti, RAI, meteorologi, debunkers... sono tutti originati dalla stessa matrice.

Il "la" è stato dato da Attivissimo (anch'egli una pedina sacrificabile), poi seguito a ruota dalla Mondadori con il servizio su Focus; poi si è inserito il servizio "trappola" di RAI 2. Ora si cerca di offrire il volto rassicurante di nomi importanti e titoli accademici, anche attraverso le conferenze.

Decisive saranno le prossime settimane e ne vedremo delle belle, visto che stanno perdendo la pazienza.

Anonimo ha detto...

@Virginia
Angioni è coordinatore del CICAP e in un'intervista a RadioBase disse che le scie chimiche sono una leggenda metropolitana perché non è possibile modficare il clima. Fu un'intervista abbastanza imbarazzante.

link
T.

Felice Capretta ha detto...

I più malfidenti vedranno in angioni / resto del cicap il classico schema

* poliziotto buono - poliziotto cattivo *

http://it.wikipedia.org/wiki/Poliziotto_buono_-_poliziotto_cattivo

"Il poliziotto cattivo adotta un atteggiamento aggressivo nei confronti del soggetto, con commenti sprezzanti, giochetti e suscitando in generale un senso di antipatia.

A questo punto interviene il poliziotto buono, apertamente amichevole, comprensivo in modo da suscitare simpatia nell'interrogato che viene spesso anche difeso dalle prepotenze del poliziotto cattivo.

Il soggetto è dunque spinto a collaborare dal senso di gratidudine verso il poliziotto buono e dalla paura di una reazione negativa del poliziotto cattivo."

Ma magari nel cicap ci sono anche persone moderate ed in buona fede. Magari no.

Secondo le sensazioni di Virginia, Angioni probabilmente lo è, e va bene così.

Che in realtà angioni lo sia oppure no, il fatto in sè e' a mio avviso irrilevante. Noi procediamo per la nostra strada, chi è con noi si puo' unire, chi è contro di noi vive male e son problemi suoi : )

In ogni caso evitate di arrabbiarvi con i cicappini perchè vivreste comunque male, loro non cambiano idea e comunque non serve a riavere i cieli blu : )

pace e cielo

saluti felici

Felice Capretta

Virginia Lupetta ha detto...

Scusate, mi sono confusa con l'altro relatore! Pardon.

Virginia Lupetta ha detto...

Capretta, sei un grande!

@ gli altri
Non è che io non sia smaliziata su certi discorsi e non sono un'ingenua, ma la mia decisione di mantenere una linea morbida ha ragioni molto più pratiche di quanto non sembri.

Gaia ha detto...

Vorrei unirmi ai complimenti a Virginia. Grazie!

Vi ho linkato dal mio blog, spero che sempre più persone possano vedere tutte queste maschere che cadono.. e cadono.. fragorosamente.

Una mia amica, che non è troppo "convinta" delle scie chimiche, quando ha visto la locandina del cicap mi ha detto: Ma che *** c'entrano astrologia e scie?? Mi sa che sono davvero alla frutta, per arrivare a questi livelli così bassi.

Eh sì. Sono alla frutta. Talmente alla frutta che questa nel frattempo è pure marcita.

Buon lavoro a tutti quanti e grazie ancora :)

(mi è spiaciuto non poter venire, avrei fatto anch'io qualche "domandina innocente".. anche se sono convinta che pure a me avrebbero risposto "tonni per carote").

_gaia_

corrado ha detto...

la verità è che l'astrologia ha una sua valenza dimostrabile scientificamente così come la telepatia ed altre forme di paranormale. La scienza moderna ha confermato con tonnellate di dati queste mie affermazioni (basta vedere questi articoli)

Dopo avere detto il falso su questi argomenti adesso quelli del CICAP fanno il bis con le scie.

Le cose che ha detto a radiobase quel tale per giustificare le "scie di condensa" sono veramente "notevoli" per così dire

Esatto F Capretta, credo che il gioco sia quello del poliziotto buono e quello cattivo, pensavo anche io a quello schema

Anonimo ha detto...

... io sono stato alla conferenza e l'ho "vissuta" davvero in maniera molto diversa da quella che state raccontando.
immagino che però non possa essere sicuramente una conferenzina come questa a farvi cambiare idea sulle scie bianche nel cielo.
immagino che neanche a setacciare personalmente aereo per aereo vi convincereste onestamente.

saluti.

grex

vibravito ha detto...

@anonimo
C'ero anch'io alla conferenza.
Fammi indovinare: hai meno di 30 anni (probabilmente meno di 25), altezza intorno al metro e 70-75, capelli chiari ma non propriamente biondi.
Cosa vuoi che ti dica ... sei giovane, comprensibilmente non hai ancora maturato una piena consapevolezza di come va il mondo, sei incerto sul tuo futuro (come tutti i tuoi coetanei), hai bisogno di avere certezze ed essere rassicurato. Per questi motivi, rispetto a noi, hai "vissuto" la conferenzina del cicap in modo diverso: ti hanno riferito quello che desideravi e avevi inconsciamente necessità che ti fosse riferito.
Sei un perfetto rappresentante della tipologia "pillola blu"......

grif ha detto...

Brava Virginia, ciao a Felice.
Guardare il cielo oggi valeva più di mille parole (28 maggio 2008), come ha detto l'omino del distributore stamattina "sto ciel me dà proprio l'idea de infinito, cosa che te disi?". Cosa vuoi che gli risponda. Scia dopo scia, spettacolari, come delle pennellate tono su tono su una tela ormai bianca, con un sole malaticcio che tenta di forarla. Ultima perla, mia figlia, in giardino, verso le 8. "Guarda papi, una riga di aereo. Una riga brutta". Mia figlia compirà fra poco tre anni e non le ho mai e poi mai accennato al discorso "righe" (lasciamole la spensieratezza il più possibile). I bambini, con la loro capacità percettiva quasi immacolata, sono molto più svegli di milioni di adulti racchiusi nella loro corazza di stupide certezze, in buona e cattiva fede. Ciao e occhio alle righe che non esistono, per noi adulti.

corrado ha detto...

ciao grif, anche io non so che dire alla mia bimba di 3 anni, per ora ovviamente non le dico niente, ma in futuro?

intanto ho trovato un premio nobel che scredita CICAP & company, spiegando che i fenomeni ESP esistono solo che c'è intorno ad essi un muro di omertà. In tale articolo spiega anche come la stessa identica cosa sia successa per la fusione fredda (che è anche'essa una realtà sperimentalmente accertata)

questo il testo completo

http://www.angelisullapelle.com/voceombra/pdf/incredulità_patologica.pdf

in fondo a questo articolo invece un sunto di quella relazione del premio nobel Brian D. Josephson del Dipartimento di Fisica dell'Università di
Cambridge

http://www.angelisullapelle.com/voceombra/voce_news_scient_1.htm

Insomma come ribadisco, il CICAP e consimili enti sono stati creati per instillare menzogne nella gente; ciò non toglie che per essi possa anche lavorare ogni tanto qualcuno in buona fede.

Virginia Lupetta ha detto...

Grex, se sei stato alla conferenza hai sentito bene in che termini ho posto la domanda e hai sentito anche la non-risposta che mi è stata fornita. Senza tenere conto di quel tipo alla "lei non sa chi sono io" che mi ha attaccata sostenendo che le sperimentazioni non esistono, nonostante Angioni stesso l'avesse confermato non più di 5 minuti prima.

QUESTA è mala fede.

E se tu l'hai vissuta diversamente da noi, un sospettino sulla tua buona fede, è più che lecito.

P.s.: che sia palese o sottile, la vostra tendenza a darci degli idioti è sempre e comunque indice di pochezza di argomenti e mancanza di educazione.
Il significato intrinseco alla frasetta "immagino che neanche a setacciare personalmente aereo per aereo vi convincereste onestamente" magari può sfuggire ai più, ma lascia che ti dia un consiglio: non venire a rubare in casa dei ladri.

Felice Capretta ha detto...

@anonimo

libero di pensarla come credi.
è tutto in ordine, respira pure a pieni polmoni!

: )

@grif
sempre un piacere rileggerti.
spesso ci stupiamo di quanta consapevolezza ci sia condensata nei bambini in età prescolare.

è come se nascessero già maestri, dimenticandosi poi di esserlo. completano accuratamente l'operazione certe famiglie, le istituzioni e la tv.

grex ha detto...

@vibravito

penso a questo punto di aver capito anche io chi tu possa essere (l'altro...(nn quello degli alieni, ma l'altro.)

senza nessuna offesa ma è un po' azzardato fare insinuazioni sul mio vissuto senza neanche conoscermi.

@lupetta
che dire "lei non sa chi sono io" nn sia una risposta sono d'accordo.

posso solo dire che in effetti la domanda è stata posta non proprio in modo chiarissimo (almeno non fino alla fine)

cmq. mi sembra che la risposta al "fa male """"modificare"""" localmente il tempo?" sia stata risposta... no?

la risposta cmq. mi sembra sia stata no. l'azoto non è rischioso.

sul rubare in casa d'altri mi spiace che ti sia/vi siate offesi che qlcn possa leggere le vostre opinioni. ma non avendo nessun tipo di login le informazioni di questo blog sono pubbliche e quindi non penso di aver rubato alcunchè ( se è questo che intendevi)

grazie

gaia ha detto...

A me la domanda sembrava chiara, invece. Così come mi pare chiaro che il relatore ha 'scantonato' alla grande dalla domanda, parlando di tutt'altro.
Punti di vista... (?)

vibravito ha detto...

@grex
non ho fatto nessun tipo di insinuazioni sul tuo vissuto e non ti ho neanche offeso. Notando il tuo aspetto giovane, ti ho semplicemente valutato e inserito in una certa tipologia di persone.
Ho il sospetto che non sai esattamente la locuzione "pillola blu" che significato ha in questo contesto. Forse hai pensato che mi riferissi al viagra, ma non è affatto quello che intendevo. Piuttosto, ti dice niente il film Matrix ? Pillola rossa o pillola blu?
P.S.: non sono nè quello degli alieni, nè quello che ha fatto molte domande ...

grif ha detto...

@ tutti
la caccia all'uomo del convegno e il dibattito sull'azoto servono a poco. L'importante è spargere la voce su tutto il pianeta Domopack. Ben sapendo che (rubati a Luogocomune)

«Solo i piccoli segreti vanno protetti. Per quelli grandi sarà sempre sufficiente l’incredulità della gente.»
- Marshall McLuhan

«L'abitudine ci nasconde il vero aspetto delle cose.»
- Michel de Montaigne

«Il senso comune è quello strato di pregiudizi che si sono depositati nella mente prima dei diciotto anni.»
- Albert Einstein

Saludos

grex ha detto...

@vibravito

no no .. fino a matrix ci arrivo anche io anche senza essere un megafan del genere... grazie.

Felice Capretta ha detto...

a proposito di citazioni (grif) e di matrix (grex)...

"Morpheus: Matrix è ovunque, è intorno a noi.

Anche adesso, nella stanza in cui siamo.

È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L'avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse.

È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità.

Neo: Quale verità?

Morpheus: Che tu sei uno schiavo, Neo. Come tutti gli altri sei nato in catene.

Sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha muri, che non ha odore. Una prigione, per la tua mente. "

saluti felici

Felice

vibravito ha detto...

@grex
se proprio vuoi seguire un "vero" convegno sulle scie chimiche, vieni questa sera a Lerma, in provincia di Alessandria. Qui ci sarà un vero contradditorio, e non un monologo dei cicappiani come sabato scorso a Milano. Qui il link con informazioni:

http://www.tankerenemy.com/2008/05/convegno-sulle-scie-chimiche-ad.html

@virginia e felice
pensate di esserci questa sera ? ieri temevo per il tempo e per l'inaccessibilità delle strade. Questa mattina fortunatamente sta migliorando ... e, a meno che non mi perda per strada, penso proprio di esserci.

grex ha detto...

sfortunatamente nn potrò esserci..
spero facciate un resoconto !!serio!! e !!!obbiettivo!!! dell'evento.

Virginia Lupetta ha detto...

Grex, sii gentile, riascoltati il tutto e poi ne riparliamo.

L'azoto è una bella scusa, perché non viene usato SOLO l'azioto: insieme c'è mescolato lo ioduro di argento che fa tutto fuorché bene alla salute.
E più cercavo di chiarire che non mi riferivo all'azoto più mi rispondevano che l'azoto non fa male. Vabé... se questo secondo te è rispondere...

Alla domanda "non è sbagliato modificare il clima" la risposta è stata una sequela di sviamenti e variazioni sul tema. Ma non hanno detto nulla di concreto.

Mi hanno detto di non fidarmi dei giornalisti, ma Bignami è un giornalista e Piero Angela, (co-fondatore del cicap) è un giornalista. Tocca fidarsi solo quando lo dicono loro?

Mi hanno detto che Fenu non è attendibile perché non è un meteorologo. Ma nemmeno loro lo sono e si permettono di pontificare con testi strapreparati a memoria senza conoscere minimamente le implicazioni del controllo climatico... perché NON sono meteorologi.

Sul rubare non intendevo che tu non possa leggere, è pubblico perché tutti leggano, anche gli indesiderati.
Io mi riferivo al modo che avete di considerarci tutti degli ignoranti solo perché non siamo laureati nello specifico. Quando dici che non ci conviceremmo nemmeno a perquisire ogni aereo sei terribilemnete offensivo, perché metti in dubbio la buona fede e la reale preoccupazione di ognuno di noi. Si da il caso che nessuno di noi ha voglia di avvelenarsi la vita cercando risposte (che puntualmente si scontrano su un muro di gomma).
Io non voglio per forza che le scie siano vere! E se qualcuno dimostrasse senza ombra di dubbio che non lo sono, sarei felicissima.
Al contrario di molti, io AMO la terra e amo la natura così com'è. E mi sta a cuore quello che respiro.

Se per te va bene così, ok. Ma ti prego di non venire qui a dirmi che sono una complottista che spera in paranoici complotti perché non mi conosci affatto.
Un po' di rispetto per le idee altrui, grazie.

corrado ha detto...

Ok volete uno specialista?
se proprio volete avrei una laurea in fisica. Allora sono uno che ha voce in capitolo?
Bah! fossi pure un pastore potrei capire quello che sta succedendo.

Le leggi della fisica non cambiano col tempo, e di questo fa fede il principio di conservazione dell'energia. Finchè vedremo rispettato tale principio (e lo vediamo) le leggi della fisica non cambieranno nel tempo.

O.k. chi non conosce la fisica non ci ha capito niente, eppure è un discorso di fisica basilare (pensate si studia nel primo esame!)

Bene, ho anche un bel po' di anni sulle spalle, e non ho mai visto 10 anni fa uno stormo di aerei cancellare il sole con le scie, mentre quest'anno l'ho visto molto spesso.

Eppure le leggi della fisica non sono cambiate. L'unica soluzione al dilemma è che è cambiato il fenomeno: non si tratta di scie di condensa ma di qualcos'altro, cosa? vedi queste prove scientifiche dell'avvelenamento aereo: ci puo' essere tanta silice e tanto alluminio nella neve che per principio dovrebbe essere acqua purissima allo stato cristallino?

Per altro le leggi della matematica non cambiano mai. Anche ammettendo una probabilità altissimo (facciamo del 50%) che un aereo lasci una scia, il fatto che ne possa osservare uno ogni venti minuti (quando il cielo lo permette, ma ormai quei dannati criminali non ce lo fanno più vedere il cielo sereno, è sempre offuscato, velato, annebbiato) sifnifica che ... beh provate a moltiplicare 0,5 per 0,5 per 0,5 un centinaio di volte (due mesi di osservazione continua, io l'ho fatto): il risultato è zero, la probabilità che ciò che vediamo sia attribuibile a scie di condensa è zero, zero tondo, o meglio qualcosa del tipo o,ooooooooooooooooooooooooooo1

Se le leggi della fisica della matematica e le analisi chimiche non bastano a convincere una persona è solo perchè tale persona ha paura di vedere il male in faccia. Ho parlato diffusamente di questo problema psicologico, anche nel mio dossier sulle scie chimiche Non c'è problema, ci penserà il male a presentarsi a lei, presto o tardi ... anzi presto, molto presto.
Auguro a tutti un futuro di pace e salute, ma non riesco a sperarci.
Io sto male. Le porcherie che mi spediscono quei criminali dal cielo mi stanno facendo soffrire non poco.

un abbraccio a tutti quelli che resistono

corrado ha detto...

credo sia il caso di mettere il link alla brutta figura del cicappino toselli alla conferenza sulle scie ad alessandria

leggete, ascoltate l'audio di toselli e toccate con mano

grif ha detto...

@Felice e Corrado
Hai ragione Felice, esiste un problema di percezione e di memoria percettiva. Entrambe possono essere manipolate e distorte, cosa che avviene regolarmente grazie all’inserimento graduale di un fatto fino all’assuefazione al medesimo o altri sistemi che in linea di massima si conoscono (persuasione, ripetizione, generazione di paure). Matrix (il film) lo ha raccontato chiaramente, so che hai una grande ammirazione per questa pellicola. Gli stessi temi erano già stati affrontati, lo saprai, dal grande Philip Dick molti anni prima: egli scriveva,fra le altre cose, di persone che hanno diverse opzioni di realtà, diverse riproduzioni e illusioni, al punto che riesce loro difficile sapere quale sia più reale, quella delle loro menti o quella che sembra esistere all’esterno (in Ubik questa sensazione è ubriacante). Anche la corrente Ciberpunk ha affrontato questi temi, in altri scenari o contesti (Gibson, Sterling ecc.).
Il nostro caso scie è particolare. Viviamo una situazione in cui si scontrano percezione (chi nota il fenomeno) e memoria percettiva distorta (tutti gli altri). Chi ha più di trenta o quarant’anni, e qui mi riferisco all’ottimo intervento di Corrado, non può non chiedersi cosa sia successo al cielo. Un minimo di spirito di osservazione può portare a trarre delle conclusioni, anche senza collegare i fenomeni a leggi fisiche come fa con grande professionalità Corrado. I cieli di quando non avevamo capelli grigi ERANO COMPLETAMENTE DIVERSI.
Ciao e leggete Dick, se non l’avete già fatto.
P.S. ho sentito la registrazione dell’intervento di Toselli: che misero argomentare, che pochezza intellettuale. Ho smesso di ascoltare dopo una ventina di minuti all’ennesima offesa e appello a delegare l’analisi del fenomeno a un gruppo di esperti. Ma chi sono gli esperti in scie? Quelli che le fanno? Tremendo, quasi al livello di Giugliacci…

grex ha detto...

sono molto deluso che io venga visto come non desiderato solo per aver pensato che queste cose siano solo paranoie... cmq benissimo.
in realtà avrei voluto seriamente porvi alcuni quesiti e osservazioni fatte proprio di recente per potermi spiegare il vostro punto di vista.
non essendo però desiderato non sprecherò altro tempo.

è un peccato che vi riusciare a relazionare solo con persone che la pensino solo come voi.

saluti

vibravito ha detto...

@grex
Non so a chi ti riferisci quando affermi che sei indesiderato. Non penso sia il mio caso.
Dal mio punto di vista, avendoti visto di persona alla conferenza, ho semplicemente espresso delle mie impressioni sul tuo conto ... e l'unica cosa che ho detto è che il tuo approccio all'inquietante questione delle scie chimiche è da persona immatura.
Proprio perchè ho avuto modo di osservare il tuo comportamento da vicino, sono sicuro della tua buona fede, ho infatti notato che eri una persona in cerca di certezze e, il fatto stesso che eri lì alla conferenza di Milano, è sintomo che hai qualche dubbio sulla questione, nonostante affermi categoricamente il contrario.
Se altri hanno inteso diversamente sarà stato per alcune tue affermazioni, esempio:
"immagino che neanche a setacciare personalmente aereo per aereo vi convincereste onestamente".
Ti consiglio di approfondire il tema scie chimiche ... sentendo non soltanto la campana del cicap e di attivissimo, ma anche quella dei fratelli marcianò:
www.tankerenemy.com

Francesco Sblendorio ha detto...

Strano però... eri presente alla conferenza e non hai nemmeno citato (forse non hai sentito, o non hai voluto sentire) l'origine della tesi delle scie chimiche, la email di Richard Finke... te lo ricordi? Gradisci una rinfrescata?

O forse preferisci berti le stupidaggini propugnate da articoli come questo?

Quello che mi chiedo è: non dovreste essere contenti che le scie chimiche non esistono? Perché invece vi incacchiate quando si mostra che è tutta una bufala, di cui si conosce persino l'origine?

Vi segnalo questa lettura, consigliandola caldamente.

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
Sul tema "l'origine della tesi delle scie chimiche" ti racconto la modalità con la quale sono venuto a conoscenza della questione: un comunissimo link su internet (non ricordo neanche in quale sito) che indirizzava a sciechimiche.org. Se provi a ricercare anche soltanto su google italia "scie chimiche" avrai quasi mezzo milione di risultati. Pur consultando giornalmente vari blog che parlano di scie chimiche, dei tizi di cui ha parlato il cicap non avevo mai letto nulla. Per quale motivo attribuire la paternità della scoperta del fenomeno a determinate persone, quando in realtà non c'è assolutamente nulla da scoprire ? Basta avere un "input iniziale" (un link, un passaparola, radio, tv ,etc) e poi, osservando il cielo, constatare che lo spettacolo delle striscie permanenti, a cui si assiste oggi, in passato non esisteva. E' sufficente ricorrere alla propria "memoria storica", la quale di sicuro non tradisce. Infatti da bambino quando ammiravo gli aerei, a volte notavo al loro seguito una scia breve poichè si dileguava in pochi secondi. Provate a vedere gli album delle foto di famiglia, trovate delle foto con scie persistenti ?
Se poi "le belle personcine del cicap" e i debunkers come attivissimo & C. affermano il contrario allora incomincio ad avere sospetti seri e a considerare la malafede di certi personaggi e organizzazioni. Riporto quello che ha detto Francesco Grassi del cicap alla conferenza di Milano:
"Mi ricordo da bambino quando erò lì, ad osservare il cielo, in attesa del passaggio di uno di quegli aerei che rilasciavano quelle scie particolari che duravano nel cielo". Mi domando: che necessità aveva il Grassi di attendere quell'attimo fuggente nel quale poter finalmente contemplare la meravigliosa scia, quando essendo scie che "duravano" erano già ben presenti nel cielo da ore. C'è qualcosa che non quadra nei suoi ricordi ... e ... visto che hai anche riportato un link riguardante la teoria della Dissonanza Cognitiva posso ricredermi sulla malafede del Grassi e in qualche modo giustificarlo: per cui, essendo quello delle scie chimiche persistenti un fenomeno incoerente, in dissonanza con le visioni dell'ambiente del passato, ha modificato il suo comportamento e i suoi ricordi per adattarlo in maniera "non traumatica" alla nuova inquietante realtà.

Un saluto e incoraggiamento.
VibraVito.

Francesco Sblendorio ha detto...

@vibravito:

Ecco un link, uno spunto iniziale:

http://goodsky.homestead.com/files/evolution.html

Il fatto è confermato direttamente da una delle persone di cui si parla, Brumbaugh: ecco una pagina del suo sito in cui parla delle chemtrails

http://www.proactivenews.com/html/bill_s_bio.html

Non ne avevi mai letto nulla? Ora puoi: sei contento?

I ricordi di me bambino di quattro anni: mi è rimasto impresso il fenomeno delle contrails quando avevo pochissimi anni. Vedevo questa lunga scia bianca lasciata dagli aerei in quota, e notavo che era davvero lunghissima, e mi piaceva molto tranne per un particolare: si espandeva, perdendo la forma di una bella linea bianca e sottile, diventando simile ad una nuvola. Correva l'anno 1981.

E perché non mi piaceva? Ebboh! Vatti a ficcare nel cervello di un bambino di quattro anni... fatto sta che la scia era bella lunga e si espandeva anche nel 1981.

Francesco Sblendorio ha detto...

La teoria della dissonanza cognitiva secondo te è più applicabile a Grassi o ai fratelli Marcianò che scrivono scempiaggini come questa?

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
ok ... da come mi hai risposto adesso sono in grado di appurare la tua malafede.
Su quel tale "Brumbaugh" se ne era già detto a sufficenza alla conferenza, è inutile che mi riporti i soliti links in inglese (hai lo stesso stile di Simone Angioni...). Ti riporto quanto già ti ho scritto:
"Per quale motivo attribuire la paternità della scoperta del fenomeno a determinate persone, quando in realtà non c'è assolutamente nulla da scoprire ? Basta avere un "input iniziale" (un link, un passaparola, radio, tv ,etc) e poi, osservando il cielo, constatare che lo spettacolo delle striscie permanenti, a cui si assiste oggi, in passato non esisteva."
Tieni inoltre presente che un'operazione del genere coinvolge militari e servizi segreti, per quest'ultimi creare una cerchia di diffamazione attorno a un individuo è un gioco da ragazzi. E poi è controproducente argomentare l'inesistenza delle scie chimiche fornendo come pseudo-prove elementi diffamatori nei confronti di persone con tesi opposte. Dal rigore scientista del cicap ci si aspetterebbe qualcosa di più tecnico. Vatti a guardare la figuraccia fatta da Toselli alla confernza del Parco delle Capanne di Marcarolo di qualche giorno fa:

http://www.tankerenemy.com/2008/05/toselli-tosato.html

infine sui tuoi ricordi da bambino è meglio stendere un velo pietoso !!! avevo cercato in qualche modo di giustificarti mediante la teoria della Dissonanza Cognitiva, che tu stesso avevi introdotto ... ma non è servito a nulla.

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
il link che hai riportato dei fratelli Marcianò riporta l'avvistamento di un ufo con relativo filmato. Ti ricordo che ufo non vuol dire alieni e/o extraterrestri, sono semplicemente oggetti volanti non identificati. Quindi definire scempiaggini gli argomenti del link mi sembra estremamente offensivo.
Le vere scempiaggini sono le vostre "farneticazioni infantili" ... che infanzie sciagurate !!!

Poi il nesso tra Dissonanza Cognitiva e avvistamento di un ufo non mi è molto chiaro, saresti in grado di spiegarmelo come ho fatto io in precedenza accennando al Grassi ?:

======
Riporto quello che ha detto Francesco Grassi del cicap alla conferenza di Milano:
"Mi ricordo da bambino quando erò lì, ad osservare il cielo, in attesa del passaggio di uno di quegli aerei che rilasciavano quelle scie particolari che duravano nel cielo". Mi domando: che necessità aveva il Grassi di attendere quell'attimo fuggente nel quale poter finalmente contemplare la meravigliosa scia, quando essendo scie che "duravano" erano già ben presenti nel cielo da ore. C'è qualcosa che non quadra nei suoi ricordi ... e ... visto che hai anche riportato un link riguardante la teoria della Dissonanza Cognitiva posso ricredermi sulla malafede del Grassi e in qualche modo giustificarlo: per cui, essendo quello delle scie chimiche persistenti un fenomeno incoerente, in dissonanza con le visioni dell'ambiente del passato, ha modificato il suo comportamento e i suoi ricordi per adattarlo in maniera "non traumatica" alla nuova inquietante realtà.
======

Francesco Sblendorio ha detto...

Perché stendi un velo pietoso? Credi davvero di conoscere meglio di me i miei ricordi da bambino? O addirittura quelli di Grassi?

Chi è in malafede? io, oppure chi pubblica foto taroccate spacciandole per prove dell'esistenza dei "tanker spruzzatori" o è convinto che con un puntatore laser può riuscire a puntare un oggetto che si muove a 800Km/h nel cielo?

Davvero non vi accorgete di arrampicarvi sugli specchi, proprio come i tizi dell'aneddoto esplicativo nella pagina sulla dissonanza cognitiva?

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
A quanto pare voi debunker siete proprio incapaci (o fate finta di esserlo) a cogliere il significato delle parole e il senso di un discorso in generale.
Proprio sul link che hai riportato relativo all'aneddoto sulla Dissonanza Cognitiva:
http://xenu.com-it.net/txt/cm4.htm
si trova scritto:
"Lo studio Asch (Solomon Asch, 1956) ha mostrato che cosa succede quando ci sono incoerenze serie tra le proprie esperienze (e le credenze basate su di esse) e quelle raccontate da altri. Ma supponiamo che l'incoerenza sia all'interno delle esperienze, credenze e azioni della stessa persona. Molti psicologi sociali credono che questo scatenerà una qualche tendenza generale a ricostruire una coerenza cognitiva - a reinterpretare la situazione in modo da minimizzare qualsiasi incoerenza incontrata. Secondo Leon Festinger, questo accade perché ogni incoerenza percepita tra i vari aspetti della conoscenza, dei sentimenti e del comportamento instaura uno stato interiore di disagio - dissonanza cognitiva - che la gente cerca di ridurre tutte le volte che le è possibile (Festinger, 1957)."

Ho associato quindi il "voler credere e illudersi che anche un tempo c'erano le scie persistenti chimiche alterando i propri ricordi" agli effetti della dissonanza cognitiva che, come evidenziato prima, sono: minimizzare le incoerenze(le scie chimiche) per ridurre il disagio.

Come vedi ti ho fornito un ulteriore spiegazione, scritta da me "a manina", al mio commento di prima. Ti ho chiesto in precedenza di fare altrettanto, ma, in tipico stile debunker, ti sei limitato a riaccennare al link in maniera generica senza fornire spiegazioni scritte con parole tue.
Il fatto che non sei in grado di commentare e fornire delucidazioni sugli stessi links da te riportati dimostra la tua malafede: il tuo fine non è quello di condurre una discussione costruttiva e sensata, a te interessa soltanto "sparare a zero" su coloro che hanno opinioni scomode ...

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
per una volta che riporti un link in italiano, non sei stato in grado neanche di fornire una spiegazione ... adesso capisco perchè vi "trincerate" con tutti quei links in inglese ...

Francesco Sblendorio ha detto...

La realtà è ben diversa: sei tu ad alterare i tuoi ricordi, rimuovendo le scie di condensazione persistenti per far credere a te stesso che le scie chimiche esistono. In tal modo assicuri te stesso che non stai dicendo scemenze.

E' questo che ho voluto comunicarti, ma tu lo hai letto al contrario, anche perché non provo alcun disagio interiore né esteriore leggendo i tuoi commenti. Anzi, al contrario, la cosa fino ad un certo punto mi diverte. Poi mi annoia.

Francesco Sblendorio ha detto...

Per i link in inglese: hai mai pensato di frequentare un corso di inglese?

Sulla dissonanza cognitiva ti faccio un altro esempio. In questo post Straker prende una solenne cantonata, scambiando per buona una foto ritoccata (in cui si sono artificiosamente aggiunte le scritte "SPRAYER" e "HAZMAT").

Invece di ammettere l'errore si arrampica invece sugli specchi dicendo che no, non può essere un veivolo di test perché... ha i cassetti!

Invece di concentrare quindi la sua attenzione sulle scritte aggiunte tramite un programma di fotoritocco perde tempo su dettagli che a confronto sono insignificanti.

E' chiaro ora? Vuoi che lo scriva in inglese?

Felice Capretta ha detto...

francesco e vibravito: credo che sia abbastanza inutile cercare di convincervi a vicenda.

accettate che qualcun altro puo' avere idee opposte alle vostre, per quanto vi possano sembrare stupide.

in questo modo risparmierete energia e potrete usarla per fare più informazione - pro o contro scie - su chi ancora non conosce il fenomeno.

e francesco potrà respirare a pieni polmoni in tutta serenità..

pace e cielo

saluti felici

Felice

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
stai arrivando al paradosso completo:
L'esistenza delle scie chimiche crea disagio anche al sottoscritto. Ma cosa credi, che mi faccia piacere che veniamo trattati come cavie e che sopra la nostra testa si facciano esperimenti militari dei quali non ci viene detto nulla ?
Nei miei precedenti commenti ho spiegato che gli effetti della dissonanza cognitiva (alterazione dei ricordi) si verificano per ridurre un disagio, provocato da una situazione di incoerenza nella realtà (in questo caso le scie chimiche).
Secondo il tuo astruso modo di pensare, invece, il disagio sarebbe rappresentato dal dover ammettere di dire scemenze, e per minimizzare tale disagio, altero i miei ricordi per convincermi dell'esistenza delle scie chimiche. Quindi, per ridurre un disagio, ne creo uno ancora più grande di quello di partenza. Solo una mente contorta può arrivare a fare simili ragionamenti.
Qui non si tratta di dire banalmente: lo vedo che io ho ragione e tu hai torto ? Non mi importa un fico secco di affermare di avere la ragione dalla mia parte. So benissimo che la questione è inquietante, per cui il mio scopo è quello di sensibilizzare e instillare dubbi a quante più persone possibile.
Per te tutto questo invece è alquanto divertente ... sei veramente patetico ...

@Felice
Hai ragione ... è inutile sprecare energie con certe menti contorte.
Chiedo scusa se ho abusato di questo post ... ma volevo verificare l'eventuale "malafede" di alcune persone...

Francesco Sblendorio ha detto...

Non cerco di convincere nessuno, soprattutto perché la dissonanza cognitiva è quasi impossibile da cogliere per chi vi è dentro.

E comunque... respirerei volentieri a pieni polmoni, ma putroppo non posso: sono a Milano, città notoriamente ricca di... smog :( mentre qui si pensa a istituire ò'ecopass e al contempo si procede a costruire palazzi pieni zeppi di posti auto :(

Altro che scie chimiche... qui di chimico ci sono i gas di scarico dei veicoli. Chi glielo dice alla CIA?

Saluti e buona serata.

corrado ha detto...

caro debunker che scrivi su questo blog

ti auguro di essere illuminato dalla dolcezza dell'amore

Cosa ti hanno promesso per insultare le persone che hanno a cuore la salvezza della razza umana e del nostro pianeta?

Soldi? fama? un farmaco come antidoto alle scie?

E tu ti fidi di gente che avvelena il pianeta?
non sai come prima usano e poi gettano la gente che utilizzano per i loro sporchi giochi

Se credi di salvare la pelle non ti ricordi quello che Bush ha fatto passare ai suoi servi, i soildati che hanno combattuto la guerra del Golfo e che si sono ammalati in massa di malattie orribili morendo come mosche. USA e getta.

E ricordati che quell'antidoto che prendi se ti salva da alcuni effetti delle scie non è esso stesso privo di effetti collaterali.

Non ho bisogno di convincerti dell'esistenza delle scie chimiche; da quello che scrivi e da come lo scrivi si capisce benissimo che per te le scie chimiche rappresentano una realtà inoppugnabile, come per l'avvocato che difende l'assassino spergiurando sulla sua innocenza.
Non servono grandi conoscenze psicologiche per capirlo, basta un minimo di saggezza e di esperienza, il clichè che utilizzate è piuttosto monotono.

Posso solo dirti che esiste anche un'altro mondo, il mondo dell'amore e della pace; spero che tu presto possa cambiare rotta e dare un altro (e alto) senso alla tua vita abbracciando la vita, l'amore, la speranza di un futuro per questa umanità che soffre e di cui fai parte.

Gesù ha detto "se fai male al piu' piccolo dei miei fratelli farai male anche a me", ma non è una frase riferita solo a sè stesso, ma a qualunque uomo. Non bisogna essere cristiani (io non lo sono ) per capire che aveva ragione e che in realtà quella frase ha un valore anche piu' ampio.

Se tu credi di fare del male a qualcun altro senza che questo male ti ritorni è perchè non hai ben compreso quale sia la tua relazione col resto della razza umana. Come mostrano tutti gli esperimenti piu' recenti sulla biologia di frontiera in realtà siamo tutti collegati, ed alla fine chi fa del male agli altri si ritroverà in un modo nell'altro a soffrire anche lui. Credi di vivere una vita felice, gratificante appagante, illuminata dalla dolcezza dell'amore?

No, se fai quello che stai facendo la luce dell'amore non ti ha ancora mostrato la strada. Forse sei stato sfortunato, forse non hai avuto esperienze che ti hanno mostrato la via da scegliere, ma ricordati che non è mai troppo tardi per cambiare.

Io non posso fare altro che pregare per te e per quella tua anima che si sta inaridendo sempre di piu'.

Abbi fede nella tua capacità di essere parte di qualcosa di piu' grande, non spegnere quella scintilla divina che c'è in te.

Con sincero amore, perchè tu ne hai proprio bisogno, piu' di tanti altri.

Francesco Sblendorio ha detto...

"Caro" corrado,

toglimi una curiosità: cosa significa per te la parola "debunker"?

P.S. Non sapevo che qualcuno mi ha promesso soldi, fama, o addirittura un antidoto contro le scie chimiche... in ogni caso, scelgo la prima, che ben venga! Quanti soldi mi avrebbero dato? Su quale C/C li trovo?

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
Vuoi sapere su quale c/c trovi i soldini ? E' proprio necessario che te lo dica io ? Basta considerare che fai parte della "cricca" di Attivissimo, lo conferma un post del tuo blog:

http://fsblendorio.blogspot.com/2007/04/milano-paolo-attivissimo-falacosagiusta.html

Proviamo a indovinare: in una bella banchetta di Lugano con vista sul lago ?

Visto che mi trovavo ho anche dato un'occhiata al tuo sito personale e in particolare alla pagina relativa al tuo curriculum, qui il link:
http://fsblendorio.netsons.org/wiki/pmwiki.php/Curriculum/Italiano

Sul tuo CV si legge che da qualche mese stai lavorando per una certa "sapient" ( www.sapient.it ). Mi ha colpito il nome "sapient", ho notato che ti prodighi tantissimo nell'adeguarti all'immagine aziendale del "SAPIENTino", i tuoi precedenti commenti lo dimostrano. Solo tu, Attivissimo e il Cicap siete detentori della sapienza, tutti coloro che hanno opinioni diverse dalle vostre sono ridotti al rango di visionari e lunatici affetti da "dissonanza cognitiva".
A parte il nome curioso, apprendiamo che la "sapient" è una multinazionale che fornisce servizi informatici e, tra i suoi clienti, indovinate un po chi annovera ? I militari americani, con la quale sul sito viene riportata anche una "case studies". Eccoti serviti i links:

http://www.sapient.it/industries/public.htm

http://www.sapient.it/case/usmc_reg.htm

Ma non è finita, andiamo a vedere chi è il capo delle filiale italiana della sapient, al quale, da buon "lecchino" neo-assunto, ti "prostrai" piacevolmente:

http://www.sapient.it/about/bio_cuneo.htm

Sembra essere ben "intrallazzato" con le istituzioni nazionali, le stesse istituzioni che nonostanze un paio di interrogazioni parlamentari ancora non hanno fornito risposte esaustive sul tema scie chimiche.

Certo ... le mie sono le solite insinuazioni ... pensare male è sbagliato, ma spesso ci si "azzecca".

omotetica malga ha detto...

ciao e grazie innanzitutto.
credevo di avere un' idea precisa in relazione alle scie ed era tutt' altro che aperta.
Non dico che credo a tutto quello che ho letto/sentito, ma mi sono ripromesso di documentarmi, e la prossima volta che guardero' al cielo non sara' come prima.

ps
domanda vi occupate solo di scie?

corrado ha detto...

@ i vari debunker
forse insieme all'antidoto mettono qualche sostanza psicotropa per controllarvi emotivamente? io al posto vostro fare fare un'analisi farmacologica di quel composto


@omotetica malga

personalmente mi occupo (nei limiti del possibile) di tutte le menzogne del sistema di potere (vedi il mio blog) che ci sta avvelenando ed affamando

@vibravito: bravissimo! :)

Francesco Sblendorio ha detto...

@"corrado":

toglimi una curiosità: cosa significa per te la parola "debunker"?

@vibravito:

Lo sai che mi stai facendo ridere da matti? Anzi, non scherziamo: dimmi subito qual è il numero di C/C e qual'è la banca in cui ci sarebbero i MIEI soldi: li voglio!

Lo sai che le tue deduzioni sono meglio di quelle di Zuzzurro & Gaspare?

Ma vediamo un po' quali sono queste fantastiche deduzioni:

io -> fiera "falacosagiusta" -> recensione libro tradotto da paolo attivissimo -> lugano -> banche -> soldi miei in svizzera, anzi, a lugano

Hai mai pensato di lavorare con noi alla CIA? Sai, Gaspare e Zuzzurro sono ormai belli veci, ci servono le nuove leve.

Soprattutto bravo per la "indagine" che hai fatto su di me: sei riuscito a trovare da solo dei dati che io stesso ho pubblicato e resi disponibili a chiunque!

Anche la tua esegesi del nome della società per cui lavoro è una vera perla.

E che dire del fatto che la società ha anche un capo? Che strano, vero? E guarda un po', ha anche clienti molto grossi! Ma che cosa strana per una azienda lavorare con dei clienti...

E anche qui un bel collegamento:

clienti grossi -> istituzioni -> interrogazioni parlamentari

Tra l'altro, a parte l'insulsa catena illogica, dimentichi che proprio alle interrogazioni parlamentari di cui parli le risposte sono state date eccome...

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
Con te non ho più niente da dire: all' inizio ho voluto illudermi che non eri in malafede ... ma mi hai dimostrato l'esatto opposto e per questo ti ringrazio.

P.S. salutami i tuoi amici militari e non ridere troppo. Poicheè sei pugliese presumo conoscerai il detto: "... ridi ... ridi ... che la mamma ha fatto gli gnocchi ..."

adios....

Francesco Sblendorio ha detto...

@corrado:

Scusa, scusa un attimo ma la cosa mi sfugge: ma... ci credi davvero in quello che dici? Intendo, tu veramente veramente credi che io abbia in casa un antidoto?

Ok, è appurato oramai che vibravito è fuori di melone, attribuendo a me addirittura dei conti in Svizzera (sinceramente, mi farebbe davvero piacere avere un pingue conticino da qualche parte: smetterei di pagare l'affitto, comprerei senza mutuo una bella casa, magari con un terrazzino per farci delle belle grigliate in estate, magari di "'nghmridd" pugliesi).

Amici militari... in effetti ho un amico che fa il militare di professione. E quindi? Che deduzioni fai, Vibravito, novello Zuzzurro? Dai, su... fammi divertire un altro po'!

Appurato questo, Corrado, credi davvero che io abbia in casa degli antidoti contro le scie chimiche? Almeno con i soldi qualcosa la faccio... ma gli antidoti? Che faccio, vado a venderli in TV come Wanna Marchi?

Buon week-end a tutti e... respirate a pieni polmoni!
Una scia chimica vi sotterrerà.

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio

sono questi i tuoi amici militari:

http://www.sapient.it/industries/public.htm

http://www.sapient.it/case/usmc_reg.htm

sul C/C chiedilo al tuo amico attivissimo ...

lo so che adesso ti conviene fare il "tonto", cerca però di non esagerare, così facendo offendi l'intelligenza di chi legge...

di nuovo adios (spero questa sia la volta buona)...

corrado ha detto...

se i debunker facessero questo lavoro solo per soldi senza nemmeno prendersi in cambio un po' di antidoto sarebbero proprio dei fessi

nessuno è stupido fino a questo punto

senza entrar ein polemiche sterili con chi è pagato per far epolemiche voglio solo ricordare che tutti i governi (Gran Bretagna e Francia in primis, ma anche Vaticano) non fanno che ammettere eufficialmente il fenomeno UFO desecretando numerosi documenti.

Di fronte ad una conferma a così alti livelli (quali siano poi i reali intenti di questa improvvisa ammissione è un altro paio di maniche) della realtà del fenomeno l'affermazione "le scie chimiche non esistono perchè chi le avvista filma spesso anche degli UFO" è realmente grottesca, priva di ogni logica, basata solo sulla diffamazione della persona e non dei dati che essa propone.

Nessuno ha smentito qui i dati di Straker o le mie analisi statistiche e questo basta per tutti.

Se poi i debunker vogliono continuare a scrivere su questo articolo ulteriori ridicoli commenti faccinao pure, si renderanno ancora più ridicoli, io non rispondo più.

Le nostre ragioni sono ampiamente visibili a chiunque abbia un minimo di apertura e sia disponibile ad osservare direttamente il cielo .

Francesco Sblendorio ha detto...

@vibravito:

Come da cliché, ripeti "adios" (intendendo "addio": Con te non ho più niente da dire), ma ti ripresenti ogni volta a rispondere.

Tra parentesi "adiós", che è spagnolo, non significa come in italiano "addio, non ci rivedremo più", ma al contrario "arrivederci, alla prossima". Ed è quello che fai. Lapsus?

Continui a riportare i link di clienti della società di cui sono dipendente (cosa che presenti come fossi uno Sherlock Holmes, mentre sono dati pubblici) come fossero miei amici. Hai mai lavorato? Sai cosa è un cliente? Ocio: do per scontato che tu conosca almeno la parola "amico"

Visto che hai letto il mio CV, sai anche che ho lavorato per il Comune di Milano (al contrario non ho mai lavorato né per il corpo dei marines né per il dipartimento della difesa americano). Quindi secondo te basta averci lavorato, nel Comune, per avere all'interno "amicizie importanti"?

A questo punto ti dico io: addìo, perché sei veramente fuori di melone. Blatera pure quanto vuoi, ti sei rivelato un paranoico generatore di rumore bianco.

A Corrado invece chiedo: dato che sei un fisico, e quindi avendo una formazione scientifica, all'abitudine quindi di andare avanti per ipotesi e relative verifiche con conseguente conferma o smentita dell'ipotesi iniziale (nient'altro che in questo consiste il metodo scientifico), come è possibile che anche tu mostri le medesime paranoie complottiste di "vibravito", attribuendo a me il possesso di vaccini per inesistenti scie chimiche?

Hai provato ad andare in quota per prelevare materiale e verificarlo? C'è un pilota che si è pubblicamente offerto per fare questa prova, istruito opportunamente sul protocollo da seguire da un volontario sostenitore dell'esistenza di queste scie chimiche: nessuno ha aderito. Ti sembra serietà questa?

Se la cosa ti interessa, mettiti in contatto con il pilota, è "orboveggente" in questo commento.

Davvero, è mio interesse capire cosa scatti in una persona con una preparazione scientifica per farle perdere il senso critico e sostenere che uno come me possa avere in casa antidoti e sia segretamente stipendiato da misteriose organizzazioni: è paranoia allo stato puro!

La cosa da un lato mi diverte, cioè vedere gente che "va nel pallone" per motivi assurdi (è meglio di uno show di Benny Hill, pace all'anima sua), dall'altro mi fa riflettere, ho voglia di capire come si possa finire nello stato in cui sei anche tu, Corrado.

Mi aiuti a capirlo? E infine una domanda: cosa significa per te la parola "debunker"?

Francesco Sblendorio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesco Sblendorio ha detto...

Per la tipa che parla nel video: lei asserisce perentoriamente che il TG1 ha parlato esplicitamente di bario e alluminio. E' possibile senza sforzo verificare che non è così: il TG parla invece di azoto, iodio e argento (come si è detto in conferenza, azoto liquido e ioduro d'argento), nessuna traccia di bario né di alluminio.

Basta riguardare la notizia:

http://www.livevideo.com/video/Straker/669C223DEA89420ABA37ECC82D0EB0B5/i-maghi-della-siccit-.aspx

vibravito ha detto...

@francesco sblendorio
può anche darsi che abbia voluto usare adios proprio in virtù del fatto che voi "debunkers" volete sempre avere l'ultima "parola", e quindi già sapevo ahimè che mi sarei trovato nella condizione di replicare alle tue inesattezze.

Hai scritto:
"Continui a riportare i link di clienti della società di cui sono dipendente (cosa che presenti come fossi uno Sherlock Holmes, mentre sono dati pubblici) come fossero miei amici. Hai mai lavorato? Sai cosa è un cliente? Ocio: do per scontato che tu conosca almeno la parola "amico""

Le mie erano semplici insinuazioni, infatti non ho parlato di "prove schiaccianti", anche perchè, come tu stesso hai fatto notare, il tuo cv e il tuo blogs sono pubblici. Non mi sono vantato di essere un novello "Sherlock Holmes". Non ho affermato con certezza la tua malafede, ho mostrato i miei sospetti scrivendo: "Pensare male è sbagliato ... ma spesso ci si azzecca".
Avere dei sospetti è lecito, quindi, se hai la coscenza a posto, non vedo per quale motivo ti "agiti" così tanto a ribadire che i tuoi legami con Attivissimmo e i militari americani non sono elementi di malafede.
Visto che non sei stupido, l'uso del termine "amico" in questo contesto ha un significato particolare, c'è bisogno che te lo spieghi ? Ve bene, ti accontento: amico = legame più o meno indiretto tra soggetti aventi interessi in comune, come un rapporto di clientela. Come io non posso fornire prove certe sulla tua malafede, allo stesso modo tu non puoi fornire garanzie sulla tua obiettività.

Simone ha detto...

Ciao a tutti,
due parole.
La prima per Virginia, per avermi concesso il beneficio del dubbio sulla mia buona fede. Sembra che per alcuni sia diventato impossibile parlare delle scie senza venire subito etichettati come pagati dai servizi segreti o da varie forze occulte.
La seconda è per Corrado: non farò polemica su come faccia un fisico a ridursi in quello stato perchè si tratta pur sempre di punti di vista. Mi preme invece rispondere alla frase:

"[...]tutti i governi (Gran Bretagna e Francia in primis, ma anche Vaticano) non fanno che ammettere eufficialmente il fenomeno UFO desecretando numerosi documenti.

Di fronte ad una conferma a così alti livelli [...] "

Si potrebbe lungamente discutere sull'uso del principio di autorità, ma la cosa interessante è un altra. Dunque quando i governi ammettono che gli UFO esistono allora danno conferme e non mentono, quando dicono che le scie chimiche non esistono allora mentono. Decidiamoci: o i governi sono bugiardi (scie chimiche, UFO etc etc...) o non lo sono. Non è corretto ritenere vero solo il materiale che conferma una nostra idea, non è scientifico e tanto meno è logico.
Concludo citando un altra frase di Corrado:

"Nessuno ha smentito qui i dati di Straker o le mie analisi statistiche e questo basta per tutti."

Giusto Corrado, hai detto bene "qui". Pretendi che mi metta a replicare a Straker seriamente in un blog? Se permetti preferisco le conferenze o i confronti pubblici, mi sembrano più trasparenti. Comunque ti faccio un favore in nome del tuo passato scientifico e ti rispondo sulla tua statistica, se ti riferisci allo 0,5 elevato alla "n". Primo se non valuti la significatività allora lo studio non porta proprio a nessuna conclusione. La significatività non la puoi fare perchè non sai il numero totale di aerei in volo (non essendo un controllore radar), quindi quella statistica, così com'è non è altro che una serie di numeri a casaccio. Secondo la probabilità di formazione di scie sopra i 41.000 piedi è del 100%. Credo sia chiaro quanto faccia 1 elevato alla "n".

corrado ha detto...

avendo controllato ripetutamente le condizioni di umidità e temperatura alle quaote fra i 7 e i 12 km ho verificato che quello che dice simone è palesemente falso questo è il link

http://weather.uwyo.edu/upperair/europe.html

e lo metto pure in un'altra forma

chiunque puo' farlo
nelle giornate in cui si vedono moltisssime scie ho spesso controllato questi parametri

quindi so per certo che la probabilità che si formino scie è molto ma molto minore del 100%

questo non lo dico certo a beneficio di un esponente del CICAP, ma di chi legge questo blog,

controllate da voi stessi i dati per un discreto numero di giorni, e fatelo quando vedete le scie nel cielo

sono cose che chiunque puo' controllare


quanto al numero di aerei presenti nel cielo il sig. simone cerca solo di confondere le idee

ma non puo' certo prendere per i fondelli una persona che si è laureata in fisica col massimo dei voti

Se nell'arco di tempo di venti minuti le condizioni meteo possiamo assumerle stabili, e se in quell'arco di tempo vediamo una scia, ciò vuol dire che, per credere alle scie di condensa ci dev'essere (diciamo fra i 7 e 12 km) almeno una quota alla quale le scie si possono formare.

Basta un aereo che passa con la scia, uno solo, e quel fenomeno può succedere con una probabilità che ho sovrastimato (chiunque puo' controllare giorno per giorno i dati meteo). Fosse anche 0,8 la probabilità le osservazioni ripetute e continue di una scia ogni 20 minuti portano ad un fenomeno IMPOSSIBILE FISICAMENTE E SCIENTIFICAMENTE DA SPIEGARE COME SCIE DI CONDENSA

aggiungo infine che i meteorologi affermano che le scie si possono espandere solo in condizioni molto ma molto particolari di umidità in rapido aumento, siccome invece le scie nel cielo si espandono molto ma molto spesso come la mettiamo?

e come la mettiamo col fatto che secondo simone dobbiamno credere al governo quando parla di scie e non dobbiamo credere al governo quando parla di UFO?

guarda che la logica si applica anche a te

quanto agli insulti non dico niente, certa gente sa solo insultare, d'altronde

E come mai l'esperto del CICAP non dice niente sul fatto che tonnellate di studi scientifici sorvegliati persino da premi nobel come Josephson dimostrano quei poteri mentali che il CICAP nega ad oltranza?

Oh immagino già la sua replica condita di insulti al premio nobel Josephson, non sapendo come negare la realtà insulterà la persona che col dito la mostra

corrado ha detto...

citando simone, ammirate la tecnica da debunker, insultare invece che portare dati concreti

"non farò polemica su come faccia un fisico a ridursi in quello stato perchè si tratta pur sempre di punti di vista"

affermazione insultante ma persino contraddittoria (sono punti vista o stronzate? delle due una, tertium non datur)


"Pretendi che mi metta a replicare a Straker seriamente in un blog?

basse insinuazioni

"Se permetti preferisco le conferenze o i confronti pubblici"

certo, come quelli in cui il tuo amico toselli ha fatto una gran brutta figura

poi cerca di confondere la gente con "ragionamenti" senza capo nè coda sulle statistiche ma quel che è peggio arriva a dire che la probabilità che in 20 minuti ad una quaota fra i 7 e i 12 km ci siano le condizioni fisiche che permettono il formarsi di una scia per lui è del 100%

bene, guardate le condizioni meteo giorno per giorno, ora per ora al sito già menzionato

http://weather.uwyo.edu/upperair/europe.html

e vedrete che molto spesso a nessuna di quelle quote troverete umidità relativa maggiore del 70% e contemporaneamente temperatura minore di -40°

saluti e baci agli esseri umani che riescono ad arrivare fino al fondo di questa discussione

a chi invece sta dalla parte dei poteri maligni che ci avvelenano una preghiera per la sua anima

ne hanno davvero bisogno

Simone ha detto...

Eh no cavolo, non posso proprio prendere in giro uno che si è laureato in fisica con il massimo dei voti...mentre tu sei molto prevenuto e sostieni che io insulti e basta (dove?), io non lo sono ne tuoi confronti e non credo affato che tu mi prenda in giro, temo invece che tu sia proprio serio.
Siamo scienziati (almeno io lo sono) usiamo il metodo scientifico e il rigore logico. Osservare il cielo e le radiosonde non basta per giungere alle conclusioni alle quali giungi tu. Per poter dire che la sonda mostra l'assenza di condizioni per la formazione di contrails bisogna che siano verificate almeno 3 condizioni:
1- Le sonde fanno misure perfette ed esenti da errori
2- Le misure delle sonde valgono in un ampio intervallo di tempo e di spazio
3- Le condizioni teoriche di formazione che uso come confronto sono perfette e prevedono la formazione con un esattezza del 100%

Nessuna di queste 3 condizioni è vera, le sonde commettono errori d misura, fanno misure puntuali e non è possibile fare uno studio statistico avend a disposizione una sola misura. Le condizioni alle quale spesso ci si riferisce sono quelli di Appleman del 1953 e non alle moderne metodologie di previsione. La letteratura sulle contrails parla chiaramente di percentuali molto vicine al 100% se non proprio del 100%. Questo dice a scienza e gli studi oggettivi. Le tue deduzioni campate su una ricerca con google non sono degne di chi si vanta del titolo di fisico e di certo non ti fanno onore. Spero in futuro di vedere più rigore da parte tua e meno astio.
Sulla statistica vedo che non hai ammesso l'errore e hai glissato cambiando discorso. la tua statistica dello 0,5 elevato alla "n" è sbagliata si o no?
E' vero o no che non conoscendo il numero totale di aerei in volo non è possibili fare una statistica?
E' vero o no che quando si ha a che fare con piccoli numeri la significatività del risultato è fondamentale per capire il senso del numero?
La percentuale a cosa è riferita? alle condizioni metereologiche? E chi la fa la percentuale, con quale equazione? Così ad occhio? Sarà il 50%? Questo è il metodo che usa un laureato in fisica con il massimo dei voti?
Dove sta l'affermazione dei meteorologi sull'espasione delle scie in condizioni particolari? chi l'ha detto? Quali sono queste condizioni? e poi questa frequenza nell'espasione da cosa è dimostrata, dalla tua testimonianza ancora una volta ad occhio?
Le tonnellate di pubblicazioni scientifiche su poteri ESP li devo ancora vedere, mi risulta che le associazioni parapsicologiche stiano invece chiudendo proprio perchè in quasi 100 anni ancora non un solo risultato certo è stato ottenuto. Quei pochi studi rigorosi in realtà sono affetti da gravissimi errori metodologici, ma questo è un altro argomento, intanto puoi leggere qualcosa qui:
http://www.cicap.org/new/argomento.php?id=141
Su Josephson mi contringi ancora una volta a ribadire cose che dovresti sapere meglio o quanto me vista la laurea in fisica con il massimo dei voti. Vedo che tendi ad usare un pò troppo spesso il principio di autorità, ovvero che tu sei un fisico con il massimo dei voti quindi non puoi sbagliare, che josephson è un nobel quindi quando parla di parapsicologia ha ragione. La scienza non accetta il principio di autorità, un'affermazione va dimostrata oggettivamente e non diventa vera solo perchè un nobel la sostiene. Josephson dovrà dimostrare quanto afferma, altrimenti sono chiacchiere da bar anche se dette da un nobel, tanto più che ci sono vari nobel che la pensano all'opposto, dimostrazione che quanto dice Josephson è un'opinione personale e non un dato di fatto. Come si dice anche qui:
http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=7581
Ultima cosa: l'obiezione rigirata verso di me non vale, io non credoa nulla che non sia dimostrato e tanto meno credo ai giornali e al governo. Tuttavia se il governo dice che gli ufo esistono voglio le prove, se il governo dice che le scie chimiche non esistono non posso chiedere le prove perchè co(ancora una volta) dovresti ben sapere non si può dimostrare scientificamente l'inesistenza di qualcosa. Quindi prima di credere alle scie chimiche, come agli ufo voglio le prove e le dimostrazioni oggettive, chi sia a fare queste affermazioni (governo, nobel o comune cittadino) a me non interessa.

Simone ha detto...

Caro Corrado

>"non farò polemica su come faccia un fisico a ridursi in quello stato >perchè si tratta pur sempre di punti di vista"

>affermazione insultante ma persino contraddittoria (sono punti vista o >stronzate? delle due una, tertium non datur)

Non è ne offensiva ne contraddittoria. Personalmente mi ferisce sapere che un fisico uscito da un università italiana affermi certe cose disprezzando ogni rigore scientifico. Credo che non basti un pezzo di carta per definirsi scienziati, soprattutto se poi si ritiene la scienza marcia. Questo è un mio punto di vista, è una mia sensazione quando leggo quanto scrivi. Dove sarebbe l'insulto? e dove sarebbe la contraddizione?


>"Pretendi che mi metta a replicare a Straker seriamente in un blog?

>basse insinuazioni

Affatto, non mi sembra il caso di scrivere paginate di letteratura scientifica sui commenti di un blog. Io rispondo alle questioni sulle scie nelle sedi che ritengo opportune come ho già fatto nella conferenza a Milano e come farò nei prossimi giorni.


>"Se permetti preferisco le conferenze o i confronti pubblici"

>certo, come quelli in cui il tuo amico toselli ha fatto una gran >brutta figura

Non conosco Toselli, non l'ho mai incontrato di persona, quindi queste tue illazioni sono campate in aria. Pare che tu tenda ad applicare questo medoto a qualunque cosa e non solo alle scie. Facciamo un bel dibattito con me, poi potrai commentare e giudicare le mie compentenze e argomentazioni.
Sui ragionamenti statistici non confondo nessuna idea, tu hai fatto delle affermazioni matematiche, io ti ho detto che sono sbagliate, smentiscimi. Dire che confondo le idee è dialettica spicciola, da uno scienziato mi aspetto un approccio molto più rigoroso. Non ho mai detto che le condizioni di formazione tra 7 e 12 km è del 100% ho specificato oltre i 41000 piedi e per essere precisi fino a 44000. Sotto la probabilità diminuisce, con che velocità nessuno lo sa anche perchè è difficile fare una stima in assoluto. Date le condizioni e un'equazione con una decente capacità predittiva allora si può dire qualcosa in più. Si -40°C e sul 70% di umidità relativa, mi sembra anche troppo chiederti da quale rivista in letteratura tu abbia tratto questo dato. Ti assicuro che non esiste nessuna definizione di questo genere, anzi i parametri sono molto più ampi e nonostante questo non si è ancora oggi riusciti ad ottenere una predittività del 100%.
Permettimi una provocazione: la tua laurea in fisica col massimo dei voti prevedeva una tesi sui poteri maligni? Me li dimostreresti scientificamente? Se non lo fai per favore evita di parlare come se fossi un fisico, sei un comune cittadino che parla del suo punto di vista. Vorrei farti notare che io ancora non ho avuto nessun bisogno di citare il mio titolo a dimostrazione che l'autorità a me non interessa.

vibravito ha detto...

@Simone
Hai scritto:
"Non conosco Toselli, non l'ho mai incontrato di persona, quindi queste tue illazioni sono campate in aria."

Fammi capire: hai affermato che non conosci Toselli di persona. Ok, ma il nome Toselli ti è completamente nuovo ?
In caso di risposta affermativa ti fornirò un link con un video dove potrai aver modo di conoscere il Toselli nelle sue argomentazioni. In caso di risposta negativa sarebbe utile sapere in quale fonte (internet, rivista, etc) ti sei imbattuto nel nome Toselli.

Simone ha detto...

Il nome Toselli non mi è affatto nuovo, anche se non ho mai avuto occasione di parlarci o di incontrarlo. Francamente dire precisamente come e quando ho sentito per la prima volta il suo nome è difficile. Probabilmente quando tempo fa mi occupai di ufologia o forse ancora prima quando leggevo con costanza la rivista focus, ma non saprei dirti un'occasione precisa. Ma tutto questo cosa c'entra?

vibravito ha detto...

@Simone
Volevo sapere se riguardo al Toselli avevi una tua opinione in merito alle sue competenze sulla questione scie chimiche. In parole "povere": ritieni il Toselli una persona in grado di sostenere degnamente un contraddittorio in un convegno dedicato al tema scie chimiche? E nell'eventualità tu abbia maturato questa opinione, te la sei fatta in seguito a ciò che è avvenuto alla seguente conferenza tenutasi il 30 maggio 2008:
http://www.tankerenemy.com/2008/05/toselli-tosato.html
oppure si tratta di un'opinione che avevi già maturato precedentemente ?

corrado ha detto...

Innanzitutto qui c'è la prova piu' evidente di quanto io e vibravito e straker affermiamo sule scie

analisi chimiche della neve del molise


come per le scie anche per i poteri esp invito tutti a guardarsi intorno, io oltre a provarli sulla mia persona ho raccolto restimonianze di gemelli (ne incontro tanti lavorando) che mi raccontano di sensazioni di solore trasmesse a distanza in tempo reale senza possibilità che fosse stato altro tipo di contatto.

Il gemello che non si fa male sente lo stesso dolore alla stessa parte del corpo nello stesos istante.

E' facile verificare, sono cose che succedo di continuo, i gemelli sono tutti intorno a noi, non su marte; d'altronde persino io che non ho gemelli ho provato simili esperienze.

Chi legge questo blog puo' informarsi fra i popri amici e conoscenti o ripensare a tutte le stranissime coicindenze della propria vita, fare due calcoli sulla probabilità che succede per caso e scoprire che il CICAP ha sempre nascosto agli italiani delle verità importanti.
Con le scie si continua ... sulla solita scia


Il discorso che vale per le scie vale per i poteri ESP, basta aprire gli occhi verificare che non possono essere attribuiibili al caso

quanto al principio di autorità mi metto a ridere, josephson ha solo supervisionato degli esperimenti ripetuti migliaiai di volte scientificamente accurati

immagino che un premio Nobel voglia esporsi al ridicolo parlando di ESP vero?

anche io mi diverto a farmi prendere in giro parlando di scie chimiche, è il mio sogno!

invece prima di scoprire le scie (dopo 20 anni di lotta contro questo sistema di potere marcioe corrotto) avevo deciso di vivere nel piu' completo anonimato, poi la mia coscienza civile si è ribellata.

quanto ai dati sulle scie di condensa che si verificano quasi sempre ... per carità
chi come me ha piu' di 40 anni ricorda bene il cielo di un tempo
quindi noi sappiamo benissimo che (non essendo cambiate le leggi della fisica) è cambiato qualcos'altro

qualcuno sta cercando di confondere i lettori di questo blog riportando dati ed analisi comparse negli ultimi dieci anni e sfornate dai soliti mestatori che vogliono contraddire quanto fino ad allora era stato assodato. Improvvissamente da 10 /15 anni a questa parte dati numeri, leggi fisiche sulle scie di condensa è stato soggetto a revisione con lo scopo di fare apprire normale ciò che normale non puo' essere.
LE forze armate e la nasa prima forniscono dei parametri per la formazione di scie di condensa poi ...puff cambiano le carte in tavola

Se qualcuno fosse sfirorato dai dubbi leggendo i commenti degli sciocondensisti è invitato a parlare con chi ha 50 anni e lavora in campagna, all'aria aperta, con la gente ad esempio che si trovava ad alessandria e che è rimasta allibita di fronte alle argomentazioni del collega di simone.

E come spiega il buon simone gli aerei che volano orizzontalmente senza lasciare scia, poi la emettono, poi si allontanano di nuovo senza lasciare scia, che lasciano un paio di sbuiffi ravvicinati, che interrompono di botto la scia continuando a volare orizzontalmente (senza però perdere quota e quindi a motere acceso)?

Chi guarda il cielo ha visto queste cose, le ho viste anch'io, chi si trova vicino al mare vede spesso aerei che si comportano così.

Potete tutti toccare con mano quanti aerei lasciano scia, che rumore fanno, quale è quindi la loro altezza. Ormai sembra di vivere in un aeroporto, rombi continuii da tutte le parte.

D'altronde per verificare l'esistenza delle scie basta guardare le analisi dell'acqua piovana e della neve, 19 grammi si silicio per kg sono la prova che certe porcherie vengono continuamente irrorate dall'alto.

Non c'è bisogno di metter eil naso dietro la scia di un aereo, basta analizzare quello che cade dal cielo.

Se c'è qualcuno scettico, che cerchi un buon medico, biologo, analista che faccia le analisi bio chimiche dell'acqua piovana o della neve caduta piu' di recente

Spero che la gente si svegli.

E capisca che ci sono davvero delle forze maligne che si danno da fare per avvelenare il mondo, le stesse che hanno sganciato bombe atomiche sul giappone, che hanno fatto esperimenti atomici nel pacifico, che hanno raso al suolo una innocua città di rifugiati (Dresda) che hanno utilizzata centinaia di persone come cavie umane per orribili esperimenti, che hanno spolverizzato uranio e plutonio su jugoslavia Iraq, Afghanistan

Ma simone vive in un altro mondo e dove certe cose non succedono.

Madeleine Arbright ha detto che 500.000 bambini morti a causa dell'embargo in Iraq sono un giusto prezzo da pagare per costringere Saddam a più miti consigli

Oh, non esistono le forze del male, non esistono persone che incarnano l'essenza della malvagità.

In un mondo come questo chi nega il male o chiude gli occhi per non vedere o è dalla sua parte, dalla parte del male.

corrado ha detto...

dimenticavo: simon says:

"1- Le sonde fanno misure perfette ed esenti da errori
2- Le misure delle sonde valgono in un ampio intervallo di tempo e di spazio"


i valori da me trovati sono spesso molto, ma molto al di sotto dei parametri fissati, quindi anche con tutti gli errori percentuali possibili e con le variazioni di ora in ora dei parametri mi dispiace ma i conti non quadrano; se l'umidità a quelle quote non tocca il 60% nemmeno con un errore del 10% si rientra nei parametri
e con dati così lontani dalla soglia nemmeno una disomogeneità puo' essere messa in conto


ma questo non lo dico a simone, ma a chi ha voglia di sperimentare personalmente cliccando sul sito ogni ora e guardando il cielo

Simone ha detto...

Vibravito,
credo sia stato lo stesso Toselli a dire di non essere in grado di controbattere tutti i dati in quanto non è fisico, chimico, meteorologo etc etc...Non credo ci sia molto da aggiungere a quanto lui stesso ha detto, ritengo che avrebbe fatto meglio a portarsi dei dati, ma d'altro canto capisco che per studiare il fenomeno servano mesi e siccome lui ricerca su altro (UFO) può darsi che non abbia avuto il tempo per prepararsi adeguatamente.

corrado ha detto...

dimenticavo ancora, se ci sono errori nei dati delle radiosonde essi sono a volte per difetto a volte per eccesso, quindi a livello statistico questi errori si compensano

quanto alle variazioni nel tempo basta controllare quei dati ora per ora e farsene un'idea personale

che ognuno controlli da solo se vuole controllare

guardate il cielo di continuo e chiedetevi come mai le scie si espandono quasi sempre mentre dieci anni fa non succedeva mai,

chiedetevi come mai il sole in certi giorni è oscurato dalle scie invece che dalle nuvole, guardate di continuo il cielo e saprete da che parte sta la verità

Poi magari capiterà anche a voi di vedere un aereo con scia annessa volare così basso sulla vostra testa da potere stimare un'altezza inferiore ai 2 km . Scie di condensa a 2000 metri di altezza?

Siete liberi di crederci certo.

il colonnello de simone intervistato su Voyager ha confermato che in estate le scie non si formano quasi mai

Sveglia gente! Guardate il cielo e se vedete una scia (che sia persistente o meno) ricordatevi che d'estate è un fenomeno molto raro, lo assicura l'aeronautica militare. Oddio, sto usando di nuovo ilprincipio di autorità? No sto utilizando le fonti care all'avversario.

(a proposito a Voyager hanno confermato che le scie si formano con umidità maggiore del 70% e temperatura minore di -40°, persino alla RAI dove le scie chimiche vengono o ignorate o considerate bufale, potete guardare i video su youtube)

Simone ha detto...

Corrado,
simpatiche quelle analisi, permettimi di dirti che quelle analisi sono perfette. Verrei volentieri a vivere in un posto con analisi del genere, purtroppo vivendo in grandi città trafficate non credo di essere così fortunato. Forse spesso non ci si rende conto che la crosta terrestre è fatta da metalli, basta chiedersi quali siano questi metalli per capire qualcosa in più su quese analisi. Il silicio ad esempio è il secondo elemento più diffuso nella crosta terrestre, il primo è l'ossigeno, il terzo è l'alluminio. Il bario è il 14 esimo su oltre 90 elementi. Allora se capiamo che quegli elementi sono i pi diffusi nella crosta terrestre, ci stupiamo che raccongliendo della neve per terra li troviamo? La distribuzione media di quelle sostanze nela crosta terrestre è enormemente superiore a quella trovata in quelle analisi questo significa che la neve era un pò impolverata o si era un pò sporcata di terra. In ogni caso i limiti di bario nelle acque potabili sono 10 mg/L, comunemente abbassati a 1 mg/L (almeno secondo questo documento):
http://legislature.camera.it/_dati/leg13/lavori/stenografici/sed855/s340r.htm
In quelle analisi abbiamo meno di 0,5 microgrammi/litri ovvero meno di 1/100 della concentrazione che normalmente bevi nelle acqua in bottiglia.
Non parliamo dei 19 g/kg di silicio. Il silicio compone il 25 % della crosta terrestre. trovare il silicio è forse più facile di trovare l'acqua in un campione ambientale.
Sulle sonde. Se tagli l'ultimo punto allora siamo buoni tutti. I parametri di cui parli non esistono, non li fissava nemmeno Applean nel 1953 (dove prevede scie a RH 0%). A me va bene che la gente osservi il cielo, ma che non pensi di scoprire verità nascoste parlando con i gemelli o guardando attentamente delle scie. Per farlo si deve studiare e lavorare molto, ma con metodi oggettivi, altrimenti sono chiacchiere da bar.

cbb ha detto...

@Simone

Ma chi te lo fa fare?

Non credi di stare esagerando a mostrare il tuo interesse (in tutti i sensi) a mettere bocca nelle scie chimiche che sembri Maria de Filippi?

Ma non ce l'hai un lavoro? e allora vallo a fare va...

Voi statali, tutti = siete, nel privato non sareste MAI sopravvissiti.

Zret ha detto...

" La verità è più strana della finzione e, per molte persone, di gran lunga meno accettabile."

E.J. Michael.

Chi ha orecchie...

Francesco Sblendorio ha detto...

@cbb:

Leggi qui: in questo modo imparerai a non commettere più il tuo errore logico.

http://www.linux.it/~della/fallacies/ricorso-al-disprezzo.html

Anonimo ha detto...

Lasciate perdere questo simone: i disinformatori sono irredimibili.

Anonimo ha detto...

"Come io non posso fornire prove certe sulla tua malafede, allo stesso modo tu non puoi fornire garanzie sulla tua obiettività.

3:55 PM"

Tipico relativismo complottista. Io non riesco a dimostrare che esiste il complotto ma tu dimostrami che non c'è.

Esilarante.

BigRedCat

vibravito ha detto...

@simone
Hai detto:
"credo sia stato lo stesso Toselli a dire di non essere in grado di controbattere tutti i dati in quanto non è fisico, chimico, meteorologo etc etc...Non credo ci sia molto da aggiungere a quanto lui stesso ha detto, ritengo che avrebbe fatto meglio a portarsi dei dati, ma d'altro canto capisco che per studiare il fenomeno servano mesi e siccome lui ricerca su altro (UFO) può darsi che non abbia avuto il tempo per prepararsi adeguatamente."

Ti avevo chiesto una tua opinione sulle competenze di Toselli, comunque da come mi hai risposto penso che concordi anche tu sul fatto che il Toselli non ha le competenze necessarie per sostenere un contraddittorio. Quindi, non ti sembra strano, che la rivista di scienza "Focus" nel numero di dicembre 2007 abbia pubblicato un suo articolo sul tema scie chimiche ? In un precedente commento hai anche affermato che sei un lettore di suddetta rivista, che credibilità può avere una rivista che affida i suoi articoli a persone che non hanno le competenze specifiche ? Che opinione hai adesso della rivista Focus ?

Qui il link dove si parla dell'articolo di Toselli su Focus:
http://www.tankerenemy.com/2007/12/focus-di-paglia.html

Anonimo ha detto...

@Vibravito

Lascia perdere Focus per una settimana. Son tanto, tanto cattivi.
Fai un esperimento. Bussa a due o tre forum di meteofili e chiedi (con molto garbo, ti consiglierei) cosa ne pensano delle vostre osservazioni e delle vostre ricerche. Diamine, loro passano le giornate a guardare il cielo e a studiare cause/effetto. Avranno notato qualcosa, no? Ce ne sarà uno non prezzolato...
poi fammi sapere.

BigRedCat

Zret ha detto...

Un meteorologo non prezzolato (una vera mosca bianca) è Scott stevens che da almeno dieci anni studia le scie tossiche.

Gli altri o sono ignoranti o in mala fede.

Straker ha detto...

Simone Angioni (una frase a caso)...

La distribuzione media di quelle sostanze nela crosta terrestre è enormemente superiore a quella trovata in quelle analisi questo significa che la neve era un pò impolverata o si era un pò sporcata di terra.

E noi dovremmo perdere tempo nel leggere certe arrampicate sugli specchi?

Un consiglio: lasciamoli perdere
.

NOTA:

che poi costoro non si conoscano tra loro è una falsità, visto che le argomentazioni usate da tutti questi personaggi sono praticamente identiche, da manuale. Si capisce bene che hanno studiato sul manuale dell'attivissimo disinformatore.

vibravito ha detto...

@BigRedCat
ho notato che hai introdotto un neologismo: "meteofili". Complimenti, vedo che ti adoperi per l'evoluzione della nostra lingua.
Fammi capire: i meteofili sarebbere quelli che hanno "distorto" il loro ruolo originario di meteorologi per adattarsi al loro nuovo ruolo di insabbiatori delle verità sulle scie chimiche ? Sono quelli che usano la nuova locuzione : "... previste innocue velature nel cieli" ?

Anonimo ha detto...

@Zret

Ho parlato di meteofili non di metereologi.
Meteofili: gente comune, che ama la meteo..
ci sono due o tre forum interessanti. Con migliaia di iscritti. Qualcuno sarà anche ignorante, ma perbacco.. il cielo lo guarderanno più di un appassionato di HI-FI, no? E allora fatevi sotto!

BigRedCat

Anonimo ha detto...

Oltre a studiare il fenomeno di scie, di scienza marcia di inganni e manipolazioni penso che sia incredibilmente importante studiare e considerare anche la psiche umana. Fa parte di ognuno di noi ognuno di quei aspetti citati che ci sbattiamo intorno alle orecchie.
Lo scontro tra posizioni avverse è occasione di smantellare e smascherare dentro di noi per raggiungere sempre di più una specie di terza posizione - non del pro o contra - ma del chi ascolta entrambe le posizioni.
Per me il fenomeno delle scie può essere evidente - e lo è - ma so per esperienza che per altri - intelligenti, persone "in buona fede" e laurea in materia vicina alla questione (Fisica-chimica...) non lo è. Non resta che indagare su la propria convinzione e trovare un punto di contatto dove le posizioni contrastanti possono connettersi e "comunicare". Smantellare prima di tutto la tendenza di etichettare l'altro... chi per primo raccoglierà presto il risultato. O l'interlocutore ci sta o se ne va.
Apprezzo chiunque si presta a questo lavoro (come Simone Angioni) perché offre occasione di riflessione e approfondimento per chi lavora e studia il fenomeno.
Apprezzo tutti che quelli che si prestano in questo blog, nelle conferenze, forum.. a mettere in discussioni le loro convinzioni e crescere attraverso queste immense tematiche che abbiamo di fronte a noi. Saluti a tutti Eshin

Anonimo ha detto...

@Vibravito

Neologismo???

Prova a cercarlo in Google...

Comunque se vuoi ti segnalo un paio di forum di appassionati.. gente comune, intendiamoci. Però preferirei che tu te lo cercassi da solo il forum dove postare le tue ricerche. Non vorrei "indirizzarti"

BigRedCat

vibravito ha detto...

@bigredcat

Strano ... sul demauroparavia non tira fuori niente con "meteofilo" ... invece su google sì. Meno male !!! Ogni tanto su qualcosa si trova un punto d'incontro, purtroppo solo su questioni marginali.

Anonimo ha detto...

@vibravito

Come mai hai questo cruccio riguardo all'ufficialità della parola? Come mai cerchi il sacro crisma dell'accademia della crusca sulle parole e poi corri dietro in modo acritico ad ogni bufala pseudoscientifica del tuo comandante? Non è un pò paradossale?

BigRedCat

vibravito ha detto...

@bigredcat
ho riconosciuto il mio errore, non conoscevo il termine meteofilo, ti ho anche segnalato la stranezza che sul sito www.demauroparavia.it non è presente tale termine. Ma cosa vuoi di più ?

Non ho nessun comandante, semplicemente mi adopero per far risaltare le tante contraddizioni dei debunkers e tentare di smascherarli.
Per carattere ho sempre detestato le persone che mentono. Magari fosse semplicemente una questione di divergenza di opinioni.

Anonimo ha detto...

@vibravito

Hai ragione. Non è affatto una questione di punti di vista. Non è politica o religione. Da una delle due parti qualcuno mente, mente pesantemente.
Ovviamente io sono convinto che mentano (sapendo di mentire) i complottisti, o meglio quelli che sono i due o tre leader carismatici del "movimento". Tu sei convinto del contrario, naturalmente e sono sicuro che non servirà dirti che non conosco Attivissimo (che stimo) nè le altre "bestie nere" del club dei Debunkers. La questione mi affascina perchè studio il rapporto "malato" tra scienza e italiani, ma questo è un altro discorso.
BigRedCat

vibravito ha detto...

@bigredcat
mi fa piacere notare "l'esserti dissociato" dalla cricca dei debunkers., da te definite "bestie nere". Forse abbiamo più di un punto in comune nonostante la pensiamo diversamente.

Permettimi però adesso di dedicarmi a:

@simone
Rinnovo la mia precedente richiesta relativa a conoscere le tue opinioni su Toselli e la rivista Focus.

Simone ha detto...

@Vibravito

No, non credo che Focus abbia sbagliato. Purtroppo o per fortuna il giornalismo è fatto così. Al tg1 parlano di cronaca nera, di scienza, di religione eppure chi ne parla non è un teologo, un giurista e un fisico. Sta al giornalista consultarsi con le persone che hanno le competenze che gli mancano. Focus si sarà consultato con qualcuno. Personamente non mi è piaciuta la questione "complottista vs esperto", ma è una mia opinione. Mi sembra che l'articolo fosse molto divulgativo comunque e non entrasse nei dettagli tecnici, però potrei ricordare male. D'altra parte Focus è una di divulgazione scientifica e infatti io non ho mai citato quanto scritto in quell'articolo. Per farmi un idea del fenomeno le mie fonti sono ben altre. Sulle competenze:
io non ho le competenze per parlare di rotte o di aerei, ma ho amici piloti che rispondono alle mie perlessità e alle mie lacune.

corrado ha detto...

mentre qualcuno crede (o dice di credere) che la scienza sia onesta ci troviamo 3.000 scienziati italiani che rivogliono l'elettroshock ... non non è una scienza marcia, è bello farsi friggere il cervello!

e poi non ci sono cospirazioni in Italia, e che, la P2 è mai esistita? Ha forse mai mandato qualche suo uomo ad occupare il ruolo di presidente del consiglio?

e non è vero che il trattato di Lisbona ha esautorato il governo nazionale facendo a pezzi la costituzione italian, no, non è vero ...

non è nemmeno vero che in USA stanno approvando una legge che impedisce di criticare gli enti governativi pena l'arresto, no, non è vero

sono alcune delle tante cose riportate sul mio sito di recente a dimostrazione che la cospirazione c'è e che la scienza è asservita al peggiore dei poteri

anche di questo chiunque puo' fare esperienza diretta

C'è un lager in ogni principale città italiana, si chiama SPDC (reparto psichiatrico dell'ospedale); entrate dentro e toccate con mano come sono umani gli scienziati con le loro ... ops coi loro pazienti

Io sono guarito da due malattie considerate pressochè "incurabili" semplicemente non fidandomi dei responsi dei medici ortodossi; proprio di recente ho ridotto del 90% i sintomi di un'allergia trentennale bevendo due litri di acqua al giorno ed aumentando un pochino (ma poco) il sale che assumo. Sono pure guarito da una forma devastante di psoriasi cambiando alimentazione. Che dire delle lobby mediche che mi hanno sempre taciuto queste cure?

Anche questo potete toccarlo con mano, prendete un soggetto con rinite o asma allergico e prospettategli la cura dell'acqua. Se funziona i sospetti sul fatto che la scienza sia marcia forse aumenteranno.

Le menzogne sono tutte intorno a noi, basta avere occhi per vederle.

Chissà se veramente ci sarà mai il coraggio di un bel contraddittorio, io non ci credo,

Anonimo ha detto...

@vibravito

Divertente il giochino dialettico ma no, non mi dissocio dai Debunkers, Bestie nere per qualcuno ma non certo per me.
Saluti a tutti e buona discussione che però temo si stia avvitando sulla delegittimazione, tecnica stantia...
BigRedCat

vibravito ha detto...

@simone
Hai scritto:
"...Sta al giornalista consultarsi con le persone che hanno le competenze che gli mancano. Focus si sarà consultato con qualcuno. Personamente non mi è piaciuta la questione "complottista vs esperto", ma è una mia opinione..."

Scusami, ma non mi è chiaro un punto: nel caso dell'articolo di focus l'autore era proprio Toselli.
Quindi, quale/i sarebbe/ro tra "giornalista", "espeto", "complottista" il/i rualo/i di Toselli ?

vibravito ha detto...

@simone
Errata Corrige:
Scusami, ma non mi è chiaro un punto: nel caso dell'articolo di focus l'autore era proprio Toselli.
Quindi, quale/i sarebbe/ro tra "giornalista", "esperto", "complottista" il/i ruolo/i di Toselli ?

Simone ha detto...

Io direi giornalista che ha consultato degli esperti. Che non sia esperto della questione l'ha detto lui stesso, quindi mi sembra inutile ribardirlo.

Virginia Lupetta ha detto...

@francesco sblendorio.
La tipa nel video sono io e ho provveduto sia nei commenti che nel mio canale di yt a rettificare quanto avevo detto in conferenza.
Leggi i commenti prima di sottolineare l'ovvio, grazie.
Cmq si da il caso che uno dei componenti non sarà il bario, ma è lo ioduro di argento che non fa affatto bene alla salute.

Essere perentori è ben altro... anche Simone lo ha capito che ne mio tono c'era più preoccupazione che non aggressività.

Virginia Lupetta ha detto...

@ Vibravito
@ Simone

mi pare chiaro che sia come cercare di far accordare un pianoforte ad un suonatore di flauto.
Siate buoni e non scannatevi :D
Vorrei che i toni rimanessero bassi da entrambi i lati.

@ tutti gli altri
L'ho già detto ma lo ripeto perché non è mai abbastanza. Mi sembra che molti di voi si relazionino a noi come fossimo una massa di caproni ignoranti che urlano "non rubateci l'anima" quando qualcuno gli scatta una foto.
Tra di noi ci sono persone laureate anche in questo tipo di materie, ricercatori di laboratorio et similia. Quindi scendete un momento dalla cattedra e relazionatevi con noi come persone normali, quali tutti siamo.

Virginia Lupetta ha detto...

@ Simone
Ma non mi avevi promesso un po' di materiale sulle contrails e l'inquinamento correlato?
Non mi sono dimenticata, eh! :)

Anonimo ha detto...

@Virgina Lupetta
Perdonami, davvero io non sono tenero con i complottisti ma lungi da me dare a priori dell'ignorante ad una persona. Non credo che nell'universo sterminato delle teorie alternative, che vanno dalla medicina omeopatica fino all'esoterismo ci siano solo creduloni e paranoici.
Tuttavia, parlando di scie chimiche e solo di scie chimiche "pure" alla Straker e alla Uzmo per intenderci, escludendo quindi le goffe e primitive tecniche per l'inseminazione delle nubi, inopportunamente citate come prova, vorrei davvero sentire un fisico dell'atmosfera oppure un pilota civile, che ci metta la faccia e dica che esistono, e soprattutto lo dimostri in modo inequivocabile. Ripeto non mi interessano per evidenti ragioni di onestà intellettuale le questioni del cloud seeding, che sono un argomento a sè, discutibile quanto si vuole, ma che nulla hanno a che fare con le scie chimiche, anzi, la loro scarsa attendibilità dovrebbe dimostrare quanto siano mostruose le grandezze in gioco.

BigRedCat

vibravito ha detto...

@simone
Ok adesso mi è chiaro, ti ringrazio delle spiegazioni.
A questo punto mi sembra doveroso spiegarti il perchè di queste mie domande su Toselli: ci sono testimonianze secondo le quali nel dopo-conferenza del 24 maggio avevi affermato ad alcune persone (tre o quattro per l'esattezza) che eri preoccuppato per il contraddittorio che ci sarebbe stato tra Rosario Marcianò e Paolo Toselli nelle conferenza del 30 maggio che si è tenuta a Lerma(AL), qui il relativo link:
http://www.tankerenemy.com/2008/05/toselli-tosato.html
In effetti i tuoi timori erano fondati vista la figuraccia rimediata dal Toselli.

In considerazione di quanto da te affermato in un precedente commento:
=====
...Concludo citando un altra frase di Corrado:
"Nessuno ha smentito qui i dati di Straker o le mie analisi statistiche e questo basta per tutti."
Giusto Corrado, hai detto bene "qui". Pretendi che mi metta a replicare a Straker seriamente in un blog? Se permetti preferisco le conferenze o i confronti pubblici, mi sembrano più trasparenti....
=====
In considerazione anche del fatto che il contraddittorio tra Toselli e Rosario Marcianò si è rivelato un confronto "impari", non ritieni opportuno organizzare un contraddittorio più equo, magari anche in stile "par condicio", nel quale potresti essere coinvolto tu in contrapposizione con Rosario Marcianò ?
La mia la ritieni una proposta sensata ? Se si, in che misura attuabile ?

Francesco Sblendorio ha detto...

@virginia lupetta:

La tipa nel video sono io e ho provveduto sia nei commenti che nel mio canale di yt a rettificare quanto avevo detto in conferenza.
Leggi i commenti prima di sottolineare l'ovvio, grazie.


E secondo te uno deve andare su youtube e spulciarsi 79 commenti per cercare la parola "bario" immaginando una tua rettifica? Perché non rettifichi direttamente sul post di questo blog? Sarebbe più onesto da parte tua. Inoltre sui commenti di YouTube continui a parlare di silicio, mentre nel TG che menzioni non viene menzionato.

Cmq si da il caso che uno dei componenti non sarà il bario, ma è lo ioduro di argento che non fa affatto bene alla salute.

E quindi? Non vedo il collegamento. Che c'azzecca il bario con lo ioduro d'argento?

In base a cosa parli di tossicità di ioduro d'argento? Sapresti citare delle fonti che parlano della sua tossicità? No, non intendo il TG che dice "miscela non si sa quanto ecologia, ma di certo efficace": intendo risultati sperimentali di ricerche.

Simone ha detto...

Vibravito ho già proposto a straker un confronto pochi interventi prima del tuo quindi per me non c'è problema.
Chi sono questi testimoni? Quando avrei detto una cosa del genere? Comunque tutto sommato la mia posizione non era poi così diversa dalla versione che hai riportato, avevo infatti il timore che Toselli non occupandosi "a tempo pieno" di scie chimiche non avesse avuto il tempo per poter analizzare tutte le affermazioni tipiche sul fenomeno e quindi temevo che non sarebbe stato in grado di portare dei dati concreti. Mi sembra che i miei timori si siano avverati visto che ha fatto solo obiezioni di principio. Francamente la cosa non mi preoccupava più di tanto, è solo che avrei preferito che al primo confronto ci fossero persone seriamente preparate e che potessero dare risposte complete. Così sembra non sia stato, pazienza.

@virginia
ok intanto questo link è un inizio:
http://www.agu.org/meetings/fm05/fm05-sessions/fm05_GC21A.html

Anonimo ha detto...

Bravo Simone - speriamo che arrivi questo confronto! Mi sa che Straker sia disposto . Saluti Eshin

Virginia Lupetta ha detto...

France' sei molto indisponente, vedi di darti una calmata.
Ho una vita anch'io, come puoi vedere sono molti giorni che non commento qui, a differenza di qualcuno che evidentemente ha molto tempo a disposizione. Aggiornerò il post se ti fa diventare un filo più educato :)

I danni sulla salute dello ioduro: http://www.lenntech.com/italiano/tavola-periodica-elementi/ag-it.htm

e molti altre fonti sono semplici da trovare se cerchi su web o su libri di chimica.

Che c'azzecca? Bè evidentemente sei troppo fomentato per capire lucidamente quello che ti ho spiegato prima.

Ripeto: qui non moderiamo i commenti perché pensiamo che ognuno deve essere libero di dire quello che vuole. Ma con eduzazione. Perciò cerca di tenere un tono più tranquillo, altrimenti farò un'eccezione solo per te :)

Virginia Lupetta ha detto...

@ BigRedCat

Bene, vedo che qualcuno qui si degna di rispondere educatamente :)
Ti ringrazio, ma ti prego di non considerarmi una complottista: come ho già detto più volte sono semplicemente preoccupata per quello che respiriamo, sia tu che io. Le scie chimiche non esistono? Lo spero vivamente! Non è che sto qui a farmi il sangue marcio giusto perché non so che caxxo fare dalla mattina alla sera. Ho una vita molto piena e preferirei sapere che il mondo è come me lo avevano spiegato quando ero bambina.
Ma così non è.

Dati fisici certi. E' questo che manca, sia da una parte che dall'altra. Quando Angioni mi dice che non esistono circostanze climatiche univoche alla formazione delle contrails non è esatto. E' un vizio di forma, perché su questo punto nemmeno i metereologi sono in perfetto accordo.
Quando sostiene che le sonde possono sbagliare, non è esatto. Perché la soglia di errore è del 10% sia in un senso che nell'altro.
Da parte degli "sciechimisti", come vi piace definirci, c'è una percentuale che esagera ed esaspera certi valori.
Io stessa NON sono d'accordo con determinate prove. Ma di sicuro avere un atteggiamento come certa gente ha tenuto qui, non aiuta affatto il dialogo.
Non credi?

Simone ha detto...

Virginia so che mi odierai, ma nn è come dici tu. Il link porta alla pagina della tossicità dell'argento non dello ioduro d'argento. So che per un profano potrebbe sembrare simile, ma chimicamente e biologicamente c'è un abisso. Per farti un esempio il sodio a contatto con l'acqua esplode, mentre il cloruro di sodio è il sale da cucina che metti nell'acqua per la pasta.
Esistono delle schede che vengono assegnate ad ogni prodotto per gli operatori del settore (il chimico non conosce la tossicità di ogni sostanze esistente). Questa è la scheda associata allo ioduro di argento:
http://www.espimetals.com/msds's/silveriodide.pdf

Questa quella al cloruro di sodio (sale da cucina):

http://www.espimetals.com/msds's/sodiumchloride.pdf

Te li do entrambi così puoi fare un confronto.
Spero di essermi fatto in parte perdonare per la dimenticanza sull'effetto delle contrails sul clima.

Simone ha detto...

Ho visto il nuov intervento:
ti sbagli quello che dico è perfettamente esatto, non esistono criteri assoluti per definire la formazione o la non formazione. La letteratura meteorologica dice che la formazione di scie di condensa si avvicina a 100% ad T sufficientemente basse (-50 °C e oltre), molto spesso di umidità nemmeno si parla o adirittura si dice che in condizioni sufficientemente fredde (appunto i -50°C) non è necessaria umidità per la formazione di scie. Si parla però anche di scie "anomale" che non rispettano nessun criterio di altitudine o temperatura. L'atmosfera è un fluido estremamente complesso e variabile, prevedere la formazione d una nuvola oggi è impossibile, hai mai sentito un meteorologo dire "oggi sopra i quartiere X di Milano ci saranno 3 nuvole, di cui 2 a Z metri d'altezza e grandi Y metri mentre la terza sarà a Z' metri e occuperà Y' litri in volume. Nelle due ore successive queste 3 nuvole si sposteranno...."? Non lo dicono perchè non lo sanno, possono dire che c'è una tendenza alla formazione di tali nubi, ma non potranno mai essere precisi. Ti è mai capitato di veder piovere con il sole? in quei casi è facile che piova qui e non 100 metri più in la dove le condizioni meteorologiche sono sostanzialmente diverse.
Sulle sonde non è affatto vero che l'errore sia massimo del 10% (immagino tu intenda per l'umidità relativa) dove hai letto questa cosa? Ci sono degli algoritmi che correggono le sonde entro questi errori, ma la sonda diventa affidabile solo se si fanno molte misure e si fa uno studio statistico della misura altrimenti hanno solo un valore molto indicativo (e questo vale in generale non solo per l'umidità relativa). Ripeto quanto ho già detto, per poter prevedere la formazione come pensi tu devono essere vere almeno 3 condizioni:
1- Precisione assoluta delle sonde
2- Stabilità assoluta dell'atmosfera
3- Condizioni di confronto perfetto al 100%

Nessuno di queste tre assunti è vero, possiamo discutere quanto vuoi sul fatto che le sonde sono precise o meno, anche se lo fossero rimangono gli altri due punti che rimangono falsi. Ognuno di quei tre aspetti porta con se degli errori non prevedibili che impediscono una prevedibilità del fenomeno accettabile. Rimane una tendenza alla formazione (o alla non formazione), niente di più.

vibravito ha detto...

@simone
bene ... sono contento per questa tua disponibilità. So già per certo che anche straker non ha problemi a riguardo, anzi...
A questo punto un'idea sarebbe, nella prossima serie della trasmissione televisiva "Rebus", dedicare nuovamente una puntata al tema scie-chimiche e accordarsi in questa sede per lo svolgimento del contraddittorio.
Anche per Maurizio Decollanz non penso ci siano problemi, quindi ... rimaniamo sintonizzati.

Simone ha detto...

@Vibravito

Su Rebus nessun problema, ma tieni presente che quello che si può dire con i tempi televisivi non è quello che si può dire durante un confronto come quello di qualche giorno fa con Toselli. Senza ovviamente precludere la via della televisione, preferirei un confronto stile 30 maggio.
Se Straker organizza qualcosa vengo volentieri, altrimenti appena ho tempo proverò io ad organizzare un confronto.

vibravito ha detto...

@simone
la trasmissione rebus dura in media 75 minuti, la stagione passata hanno dedicato 2 puntate al tema scie chimiche, per cui, ci sarebbero 150 minuti a disposizione. Tieni presente che l'intervento di Toselli è durato 35 minuti, e anche il tuo stesso intervento ha avuto all'incirca la stessa durata. Si potrebbe dedicare una puntata dove mostrare i filmati forniti sia da te che da straker, e un'altra puntata dedicata al contraddittorio.
Comunque questi sono dettagli che sicuramente non sarò io a decidere. L'importante a questo punto è che ci sia un'intesa comune.

Francesco Sblendorio ha detto...

@Virginia Lupetta:

Sì, è meglio che aggiorni il post, senza però menzionare il silicio, che non viene nominato nel servizio del TG di cui parli (il video postato da Straker).

Per il tuo link relativo alla tossicità dell'argento ha già risposto Simone.

Hai riferimenti (link o riferimenti ad articoli o libri) che parlano della tossicità dello ioduro d'argento?

Anonimo ha detto...

Mi permetto di dare un suggerimento politicamente scorretto, che so già mi attirerà insulti e un paio di anatemi apocalittici di Zret.
Io dico di non dare visibilità e dignità scientifica a Straker.
Qualunque evento che gli dia visibilità, anche quello in cui ipoteticamente verrebbero confutate tutte le sue tesi, verrebbe strumentalizzato e manipolato. Lui reitererà le stesse solite storie dei disinformatori prezzolati e il filmato del contraddittorio verrà tagliato e censurato come nel celebre caso di Vojager. Nel giro di una settimana prevarranno le sue bugie, comunque vada.Facciamo l'esempio della recente interrogazione parlamentare. Loro sanno benissimo come andrà a finire (figuriamoci) ma la cosa importante è poter dire che la materia è stata oggetto di una interrogazione parlamentare. Allo stesso modo un evento pubblico è una cattiva idea, non fosse altro per la tipologia delle persone che parteciperebbe. Persone che avranno più propensione ad entrare in empatia con le teorie dell eroico ricercatore rispetto al "disinformatore". Qui non si tratta di confutare delle teorie sbagliate, piuttosto si tratta di conoscere la psicologia e l'abile costrutto della macchina mediatica "Tanker Enemy". Davvero volete mettervi a discutere con uno che continua indisturbato a retirerare le stesse imbarazzanti sciocchezze? Che rifiuta pervicacemente di fare quelle due o tre prove banalissime che confermerebbero inequivocabilmente le sue teorie?
Ad esempio come si fa ad entrare in contraddittorio con pari dignità con uno che parla da anni di scie a bassissima quota (da 1200 a 2400mt) ma non ha mai fatto una foto o ripresa dalle montagne dietro casa per dimostrarlo, oppure non ha mai fatto un voletto turistico (100€ circa) per fotografarle dall'alto? O che non è mai riuscito a trovare qualcuno che possa testimoniare di aver visto e fotografato le scie a quelle quote? (piloti di volo a vela, parapendio,ultraleggeri, deltaplano, paracadutisti sportivi, appassionati di montagna, semplici passeggeri di voli di linea in decollo e atterraggio ecc..? Ma se io fossi in lui questa prova definitiva me la sarei procurata da un bel pezzo.. in cielo!
Suggerirei piuttosto di cercare tra gli sciachimisti qualcuno che, dissociandosi o mettendo da parte la delegittimazione a priori dell'interlocutore e relativo sarcasmo strafottente, con un minimo di dignità scientifica affronti l'argomento.
Vedete, quello che non si può tollerare è che un fenomeno atmosferico (perchè di questo si tratta) venga affrontato con incredibile sfrontatezza da persone che non hanno la minima idea di cosa sia la metereologia.
E forse nemmeno la buona fede.
Avanti con gli insulti.
BigRedCat

vibravito ha detto...

@BigRedCat
Grazie per il tuo intervento. E' la dimostrazione che i debunkers hanno paura del confronto "aperto".
Il tuo intervento è anche la dimostrazione dello stile denigratorio e offensivo dei debunkers.

Comunque spetta a Simone Angioni decidere come operare.
Ieri ha dichiarato di essere disponibile al confronto...

Anonimo ha detto...

@vibravito
Scusa, ma io ho fatto un tentativo di ragionamento riferito esclusivamente a Straker, che è conseguenza diretta del suo stile e dello stile del suo blog. Il discorso del dibattito è apertissimo, almeno per me, con "dubbiosi" che abbiano un diverso approccio,più scientifico e meno sensazionalistico. Ti faccio l'esempio di Carmine, ad esempio, che mi sembra sparito, ma potrei citartene altri.
Ho chiarito cosa intendevo dire?
Non condividi con me la questione delle scie a bassa quota, ad esempio? Io un controllo l'ho fatto. Lui? con che esito?
BigRedCat

Simone ha detto...

@Bigredcat
Ignorare un problema non sempre porta alla sua naturale scomparsa. Sono d'accordo che dare attenzione alle scie chimiche porta a diffondere enormemente la faccenda e più è autorevole chi ne parla più avranno visibilità le ipotesi complottiste, ma contemporaneamente avranno voce anche le posizioni di piloti, meteorologi, chimici e fisici. Se la visibilità delle due posizioni aumenta è solo meglio rispetto allo stato attuale delle cose.

Anonimo ha detto...

@simone
Ammiro ed invidio la tua apertura e generosità. Mi domando solo se non si potrebbe avere un atteggiamento premiante nei confronti di chi si pone davanti al prossimo con un atteggiamento di rispetto invece di stilare liste di proscrizione e farneticare di disinformazione pilotata da burattinai occulti.
Comunque prendo atto con rispetto della tua decisione. Mi auguro che il dibattito porti a qualcosa di costruttivo.
BigRedCat

Virginia Lupetta ha detto...

@ Simone, grazie per le info, che leggerò con calma in treno :D

@ Francesco
Guarda che il video l'ho postato io stessa sul mio canale, è lì che mi sono accorta di aver sbagliato a nominare il bario.
Vorrei che smettessi di farmi notare questa cosa, visto che io per prima, senza la tuo illuminante consiglio, avevo già realizzato da sola.
Grazie.

Simone ha detto...

@Corrado
che chiede a Straker cosa significa PQL e dilution sperando di avere una risposta (su questa analisi):
http://img207.imageshack.us/img207/7136/hepazy8.jpg

Hai a disposizione un chimico e non chiedi perchè sono al servizio delle forse del male? Ma sio invece sono così buono che te lo dico significa:
Practical Quantitation Limits
dilution invece significa che il campione era troppo concentrato ed è stato diluito (in particolare 10 volte più degli altri).
E' inutile dire che quei valori non sono affatto sorprendenti vero? Straker ha detto che il filtro sarà stato sporco di terra forse con sarcasmo eppure ha indovinato, d'altra parte un filtro si suppone che filtri no? E quindi trattiene tutto quello che normalmente si trova nella polvere di casa bario compreso (visto che torno a ripetere che è il 14esimo elemento più diffuso nella crosta terrestre su oltre 90)

Anonimo ha detto...

@Simone

... poi magari la smetto di piantare zizzania ma...
Pensi davvero di riuscire ad avere un dibattito equilibrato e sereno con l'autore di:

http://www.tankerenemy.com/2008/06/mutanti.html#links

...questo?
Il bario non è che la punta dell'iceberg.
I miei migliori auguri!

BigRedCat

Simone ha detto...

@bigredcat
so bene cosa dice Straker, ma è lui che ha credito presso televisioni e politici, posso essere d'accordo con te che il mondo scientifico non dovrebbe nemmeno prendere in considerazione certe affermazioni, ma forse è proprio questa posizione estremamente cattedratica e distante dalla "popolazione comune" che rende il cittadino diffidente verso lo scienziato e disponibile verso Straker. Io provo ad avere un dialogo aperto e sensato, non riesco ad ottenerlo? Fa niente, io ci ho messo la mia buono volontà e la mia buona fede. Se non sarà possibile non sarà certo per colpa mia. Comunque io proporrei un confronto a Milano visto che è facilmente raggiungibile da ogni parte d'Italia.

Francesco Sblendorio ha detto...

@Virginia Lupetta:

Veramente io dicevo, nel caso modificassi il post, di non menzionare il silicio, non ho ripetuto nulla a proposito del bario.

@BigRedCat:
Sono d'accordo sul non dare dignità scientifica a Straker, anzi, non c'è bisogno di essere d'accordo o meno: infatti non ce l'ha. Scambia foto contraffatte (con scritte aggiunte "SPRAYER!!!" e "HAZMAT") per autentiche, chiama "oncologo" un medico che che è stato condannato per omicidio colposo e radiato dall'ordine dei medici, pretende di misurare la distanza da terra a un aereo tramite un puntatore laser.

Sull'impedire invece la sua espressione, e quella degli "sciachimisti" non sono affatto d'accordo: in questo modo si sentirebbero martiri e quindi sentirebbero confermate le loro strampalate tesi, perché sarebbero i debunker (BU! Apropos, chissà cosa intendano loro per debunker...) che occulterebbero le loro profonde e rivoluzionare verità.

A proposito di presunte cospirazioni, c'è un intervento a mio parere molto educativo di Marco Travaglio, inserito su youtube da un suo detrattore, ma che in realtà va proprio a favore del giornalista:

http://it.youtube.com/watch?v=gvW5wDsWCBc

In sostanza: per utilizzare bene Internet ci voglio degli anticorpi. Altrimenti succede che, ad esempio, alcune persone credono che lo ioduro d'argento sia tossico perché contiene l'argento, o che credono nell'esistenza dell'energia orgonica.

Non bisogna quindi impedire l'espressione, ma piuttosto far notare le evidenti inconsistenze di determinati ragionamenti, con l'invidiabile pacatezza di Simone, anche quando si sentono corbellerie come l'"accusa" di essere stipendiati dai 'mmericani o l'avere in casa l'elisir di lunga vita (!).

Chi legge, userà il suo cervello, bene o male, usando o meno il proprio senso critico e valutando la veridicità delle affermazioni.

Il problema in realtà è di fondo, nelle strutture educative, che non insegnano ad acquisire un senso critico, e nei mass media, che inseguono il sensazionalismo (cfr. l'articolo di Ferruccio Sansa sulla bufala "Bonsaikitten", presa per vera, la stessa cosa ha fatto Licia Colò) perché rende di più, perché l'unica cosa che conta è vendere copie, mentre l'essere obiettivi è spesso noioso.

Non è facile, perché le cospirazioni esistono: l'eccidio di S. Anna di Stazzema è stato nascosto per anni, la morte del bandito Giuliano è ancora un caso irrisolto, così come la strage di Portella Della Ginestra, o il famoso caffè avvelenato di Michele Sindona.

Si tratta di accendere il cervello e non smettere di pensare, non smettere di cercare, non smettere di capire ma soprattutto non cadere vittima dei propri schemi mentali.

La mente umana è fallace per definizione, ma fortunatamente la scienza ci offre tutta una serie di strumenti che fungono da "cinture di sicurezza", per annullare o quantomeno ridurre al minimo i difetti introdotti da noi stessi inconsciamente.

vibravito ha detto...

Per la serie "piccoli attivissimo crescono..." ecco il francesco sblendorio in tutto il suo "sblendore".

Abbi almeno lo scrupolo di farcelo sapere quando prenderai anche tu la residenza svizzera ...

Ho sentito le critiche di Travaglio su internet ... diciamo che è il primo passo per proporre e imporre in un secondo tempo la censura ... chissa quale sarà l'ente incaricato di stabilire cosa censurare in rete ... proviamo a indovinare ... il cicap ?
Così anche internet assumerà quel tono di "ufficialità" di tv e giornali che allo sblendorio tanto piace per la "sicurezza"...

dai confessa ... ammettilo anche tu che ti piacerebbe essere libero di, come si è già scappato di dire l'attivissimo, poter "purgare" a destra e a sinistra ...

Felice Capretta ha detto...

@fsblendorio

----
Il problema in realtà è di fondo, nelle strutture educative, che non insegnano ad acquisire un senso critico, e nei mass media, che inseguono il sensazionalismo (cfr. l'articolo di Ferruccio Sansa sulla bufala "Bonsaikitten", presa per vera, la stessa cosa ha fatto Licia Colò) perché rende di più, perché l'unica cosa che conta è vendere copie, mentre l'essere obiettivi è spesso noioso.
----

wow, concordiamo su qualcosa....! queste sono le cose che mi piacciono.

dissento invece sulla sostanziale infermità della mente umana e sulla scienza come stampella.

a mio avviso, la scienza è un ottimo strumento per descrivere una (buona) parte del mondo fisico.

eppure la scienza è limitata:
- perchè esclude l'esistenza di tutto cio' che non riesce a misurare
- perchè tuttora non riesce a "spiegare il perchè" di mille cose

e fin qui va anche bene - credo che quanto sopra sia oggettivo.

il problema nasce quando lo strumento diventa invece principio ispiratore.

lì la scienza esprime tutti i suoi limiti, lì arrivano i principi indiscutibili, gli ipse dixit etc, che a mio parere ribaltano completamente il metodo scientifico e lo capovolgono.

il che ci porta ad un finale infausto e rende impossibile il confronto, ahimè.

concludo con un ringraziamento ed un invito ai contendenti:

-> il ringraziamento va a tutti coloro che hanno dimostrato intelligenza e maturità nel riconoscere che provocare e rispondere alle provocazioni è totalmente inutile e anzi dannoso

-> l'invito è a tutti gli altri: dimostrate altrettanta intelligenza e maturità nel cessare le provocazioni e non rispondere alle provocazioni altrui.

diversamente....che dire, continuate pure, ma ricordate che occhio per occhio rende il mondo cieco.

pace e cielo

saluti felici

Felice Capretta

Anonimo ha detto...

@Simone
Tanto di cappello. Se hai tutta questa pazienza e questo spirito, non solo puoi ma *devi* farlo.
In effetti il rapporto tra Italiani e scienza è malato e serve una medicina. Forse l'informazione scientifica è la medicina migliore contro la deriva dei nuovi millenaristi.
Buona fortuna!
BigRedCat

Francesco Sblendorio ha detto...

@Felice Capretta:

dissento invece sulla sostanziale infermità della mente umana e sulla scienza come stampella.

Non ho detto che la mente umana è inferma, ma che è naturalmente soggetta a commettere errori, e ad individuare relazioni causa-effetto inesistenti: è ben diverso.

eppure la scienza è limitata:

Su questo non c'è proprio da discutere: è così, ci sono tante cose che la scienza non è ancora riuscita a spiegare: ad esempio il passaggio che manca dalla formazione di molecole organiche alla nascita della vita.

- perchè esclude l'esistenza di tutto cio' che non riesce a misurare

Se tu mi dici che hai la capacità di vedere i puffi e che questi sono blu e misurano due mele e poco più, ma questi puffi non riesce a vederli nessun'altro, né tantomeno a misurarli, non è colpa della scienza se quei puffi esistono solo nella tua testa.

Invece, prendendo l'esempio della nascita della vita, il discorso è diverso: è tutt'ora ignoto il meccanismo con cui è comparso sulla Terra il metabolismo, ma la scienza non esclude affatto l'esistenza della vita... ci mancherebbe!

- perchè tuttora non riesce a "spiegare il perchè" di mille cose

Vedi sopra.

il problema nasce quando lo strumento diventa invece principio ispiratore.

Se per principio ispiratore intendi il metodo scientifico, allora il problema non esiste: il metodo scientifico prevede la verifica puntuale di ogni ipotesi e di ogni presunta relazione causa-effetto secondo protocolli studiati per mettere al sicuro il rigore della prova dagli errori commessi involontariamente dagli sperimentatori.

Altro che problema: semmai è la soluzione a parecchi problemi.

lì la scienza esprime tutti i suoi limiti, lì arrivano i principi indiscutibili, gli ipse dixit etc, che a mio parere ribaltano completamente il metodo scientifico e lo capovolgono.

Qui ti sbagli di grosso: la scienza NON è fatta di ipse dixit, ma di continue revisioni, è un continuo work in progress: tutti i lavori sono sottoposti a peer review, che significa "revisione tra pari": non c'è scampo, non puoi sfuggire al confronto, non ti basta avere un nome famoso o essere simpatico. Quando si parla di comunità scientifica si intende questo, e non, come si legge spesso in siti complottisti, un gruppo di "illuminati". E la comunità scientifica non è un gruppo prefissato di persone: se dici castronerie te ne assumi tutte le conseguenze, i tuoi lavori vengono irremediabilmente cassati.

il che ci porta ad un finale infausto e rende impossibile il confronto, ahimè.

Come ti ho detto, è tutto il contrario.

Anonimo ha detto...

Angioni è uno studente che si spaccia per dicente universitario.

Simone ha detto...

Iniziano le diffamazioni...interessante metodo argomentativo. Mi spiace non ho mai detto di essere un docente, qualcuno si è inventato che era docente e ora da la colpa a me del suo errore. D'altra parte io non ho mai affermato di essere docente. In ogni caso non sono nemmeno studente.
Se avete qualche problema e volete chiarimenti scrivetemi pure all'indirizzo: simone.angioni@unipv.it
Tanti cari saluti

corrado ha detto...

Ho chiesto ad un docente di chimica se la presenza di "sporcizia" (sabbia, argilla) potesse generare la presenza di alluminio nelle analisi dell'acqua.

La risposta (come prevedevo, ma volevo una rassicurazione da parte di una persona specializzata nel campo) è NO.

Chi non volesse crederci può sempre cercare un docente di chimica (ce n'è in genere almeno uno per ogni scuola superiore)

Rinnovo l'invito ad osservare e controllare di persona le informazioni, perchè su internet potete trovare persone ed esperti veri o presunti che scrivono tutto e il contrario di tutto.

appena ho tempo scrivo altre due precisazioni sul lavoro dei debunkers; il fatto è che loro vengono pagati per fare un lavoro da agenzia pubblicitaria, io invece no

Felice Capretta ha detto...

si francesco, ho presente.

evito di vivisezionare il tuo post. comunque, a mio avviso, in verità ci sarebbe da discutere molto a lungo sulla revisione dei pari etc etc.

nel complesso, rispetto i tuoi punti ma non li condivido.

condivido molto invece i punti di corrado (ma spiegami di più sulla pubblicità - ti riferisci all'agenzia di beppe grillo e al caso meetup o alle "associazioni" che sigillano, approvano e sostengono "imparzialmente" certi prodotti e certi studi?)

saluti approvati e raccomandati dalla federazione internazionale delle caprette felici

:)

Felice

Francesco Sblendorio ha detto...

@Felice Capretta:

si francesco, ho presente.

evito di vivisezionare il tuo post. comunque, a mio avviso, in verità ci sarebbe da discutere molto a lungo sulla revisione dei pari etc etc.

nel complesso, rispetto i tuoi punti ma non li condivido.


Bene... parliamone! Del resto, tu ami il confronto, e anche io. Dimmi cosa non condividi di quello che ti ho detto, e soprattutto il perché. Ne parlerò volentieri.

Felice Capretta ha detto...

@francesco

volentieri, però credo che il punto sia alla radice della discussione.

esempio. mio cugino vede una cosa che vede solo lui. nessun altro la puo' vedere, e nessuno strumento per ora la può misurare.

dobbiamo concludere che quella cosa non esiste?

secondo me no: possiamo solo giungere alla seguente doppia conclusione

- o la cosa esiste, ma non esiste ancora nessuno strumento in grado di misurarlo

- o la cosa non esiste (e mio cugino è scemo)

il che è naturalmente molto diverso che affermare categoricamente che non esiste.

questo mi sembra veramente metodo scientifico.

quanto al peer review, funziona bene nel piccolo, ma guai a mettere in discussione i grandi pilastri su cui si basa il paradigma moderno..

saluti felici

felice

Francesco Sblendorio ha detto...

@Felice Capretta:

possiamo solo giungere alla seguente doppia conclusione
- o la cosa esiste, ma non esiste ancora nessuno strumento in grado di misurarlo
- o la cosa non esiste (e mio cugino è scemo)
il che è naturalmente molto diverso che affermare categoricamente che non esiste.

questo mi sembra veramente metodo scientifico.


Hai detto benissimo: ti sembra metodo scientifico, ma non lo è affatto. Ti faccio un esempio

Ipotizziamo che tuo cugino John veda i puffi, in una aiuola di paco Sempione. Non li vede però nessun altro. Non li vedi nemmeno agli infrarossi, e neppure se ci butti "sopra" (?) della farina. Gli spari e tuo cugino li vede ancora vivi, non si fanno niente.
Secondo il tuo ragionamento c'è la possibiltà che i puffi ci siano e che tuo cugino li veda veramente.

Però a questo punto non c'è più possibilità di distinguere tra il tuo sincero cugino che parla coi veri puffi da un imbroglione sedicente "puffivedente" (che chiameremo Solfamì) che dice di vederli anche a parco Lambro (dove però tuo cugino non li vede).

Beh... dobbiamo credere anche a Solfamì, perché secondo il tuo metodo scientifico esiste la possibilità che dica la verità, nonostante quei puffi li veda solo lui e nessuno strumento è in grado di rilevarli, se non Solfamì.

I puffi di parco Sempione invece li vede solo John. Chi ha ragione? John o Solfamì? Ma certo... entrambi! Oppure... è l'altra opzione?

Credi davvero in un simile metodo?

Sei a conoscenza di un esperimento scientifico la cui riuscita dipenda dallo sperimentatore?

Felice Capretta ha detto...

@francesco

l'esempio è davvero ....esemplare.

la scienza non puo' dire chi dei due ha ragione.

ma non puo' neanche dire chi dei due ha torto.

stiamo sul fatto: la scienza non puo' dire se quelle cose esistono oppure no.

questo è solo un esempio significativo, ma nel complesso è un fenomeno inevitabile, dati i teoremi di Gödel.

naturalmente la scienza resta impeccabile o quasi nella misurazione di un chiodo ed altri fenomeni del mondo immanente.

saluti felici

felice

Francesco Sblendorio ha detto...

l'esempio è davvero ....esemplare.
la scienza non puo' dire chi dei due ha ragione.
ma non puo' neanche dire chi dei due ha torto.


E invece sì: la scienza dà torto a entrambi. La scienza pretende che un fenomeno sia tale, sia cioè un evento osservabile, indipendentemente dall'osservatore. Altrimento il fenomeno semplicemente non esiste.

Nel tuo ragionamento c'è una falla enorme: dimentichi che l'onere delle prova spetta a chi fa l'affermazione. Nel mio esempio sia tuo cugino John che il sedicente puffivedente Solfamì devono dimostrare loro stessi l'esistenza dei puffi, non gli è concesso dire "lascio a qualcun altro dimostrare che io non vedo i puffi".

Se negassi questo, allora il mago "do nacimiento" e Wanna Marchi sarebbero alla stessa stregua di James Watt o di Charles Darwin.

questo è solo un esempio significativo, ma nel complesso è un fenomeno inevitabile, dati i teoremi di Gödel.

Parli senza conoscere l'argomento. I teoremi di incompletezza di Gödel riguardano l'aritmetica e la logica del prim'ordine. In sostanza, dato un sistema coerente, com'è l'aritmetica dei numeri naturali, non è possibile, al suo interno, verificare la coerenza di sé stesso: occorre qualcosa in più. Oltre l'aritmetica dei numeri naturali c'è qualcosa? URKA se c'è: ad esempio il campo dei numeri reali e l'analisi matematica, che lavora nel continuo, e non nel discreto.

Se con la logica del prim'ordine non puoi dimostrare la coerenze di sé stessa, basta passare alla logica del second'ordine, in cui è possibile applicare i quantificatori universale ed esistenziale anche ai predicati.

Ti è più chiaro ora?

Felice Capretta ha detto...

--------------
E invece sì: la scienza dà torto a entrambi. La scienza pretende che un fenomeno sia tale, sia cioè un evento osservabile, indipendentemente dall'osservatore. Altrimento il fenomeno semplicemente non esiste.
--------------

e così, il fenomeno non esiste.

ecco il limite della scienza.

comprendo e rispetto, ma non condivido.

vedi perchè a mio avviso non ci sono possibilità di confronto?

le due posizioni sono inconciliabili. ti propongo di chiuderla qui, con buona pace dei quantificatori universali e degli spazi vettoriali..

saluti felici e buone misurazioni!

senza rancore eh

:-)

felice

Anonimo ha detto...

Felice Capretta ha detto:
"vedi perchè a mio avviso non ci sono possibilità di confronto?

le due posizioni sono inconciliabili. ti propongo di chiuderla qui, con buona pace dei quantificatori universali e degli spazi vettoriali.. "

Abbi pazienza ma non stiamo parlando di mondi paralleli o, al limite, di UFO. No? Parliamo di qualcosa che potrebbe essere dimostrato, con un minimo di buona volontà. Potrebbe.
A meno che, per poter gestire un blog di successo e magari finire in TV o fare un libricino come Straker, si fa proprio il teorema di Uzmo. "ascolta quello che ti dice il cuore, siamo tutti stati programmati per non vedere".
Comodo, così continuamo a disseminare falsità e bufale indisturbati, protetti da un costrutto filosofico anti scocciatori.
Non è il massimo, non trovi?
A quando l'introduzione della moderazione?
BigRedCat

Krohm ha detto...

Mamma mia quanto son ridicoli questi fantomatici "esperti" ke screditano tanto di ingegneri aeronautici, medici, scienziati, ricercatori ecc..insomma tutte personalità tutt'altro ke sprovvedute e improvvisate come invece per la maggio parte sono loro! Mi chiedo come mai visto ke son sempre li a negare senza cognizione di causa la marea di prove e documentazioni ke gli si portano a sostegno sull'effettiva esistenza delle scie chimiche, mi chiedo appunto come mai anke loro non si diano da fare x dimostrare una volta per tutte con studi e relazioni serie e con un contradditorio all'altezza, ke si tratta invece di semplici scie di condensazione come loro asseriscono. Non credo ci voglia molto, basta costituire 2 comitati con esperti e studiosi accreditati rappresentanti le rispettive controparti ed effettuare insieme rilievi riguardanti l'effettiva altezza delle scie prendendo poi dei campioni in aria e analizzarli. Più facile a farsi ke a dirsi, ma forse ki in tutta questa storia ha la coda di paglia non può ke usare l'arma dello screditamento altrui del momento ke sa in partenza di non avere altre armi a disposizione per dimostrare l'attendibilità delle sue false affermazioni. Qua in Sardegna intanto la situazione è sempre più triste, tra l'altro la zona dove abito io, Oristano, è zona militare, quindi interdetta ai voli civili e commerciali, per cui questi signori dovrebbero spiegarmi come mai ogni giorno passano sulla mia testa 100 e più velivoli ke han si l'aspetto di aerei di linea, ma ke x la natura militare della zona non possono assolutamente esserlo! Vorrei proprio chiederglielo visto ke loro dicono ke sono normali aerei civili e ke semplicemente ora le scie si notano di più rispetto al passato a causa dell'aumento del traffico aereo causa voli low cost (vero MD80!). Siete solo una massa di buffoni senza palle ke venderebbero pure l'anima al diavolo per qualke spicciolo, fate a dir poco pena. Spero solo ke la gente si svegli prima ke davvero sia troppo tardi.

Francesco Sblendorio ha detto...

khrom:

Forse non ti è chiaro un basilare concetto: se un gruppo di persone sostiene l'esistenza di un fenomeno, tocca a loro provarne l'esistenza, prelevando in questo caso campioni di "scie". Un pilota, "orboveggente" in questo post, si è offerto per effettuare un volo a tale scopo, ma nessuno ha aderito. Perché? Secondo me perché finché si tratta di pontificare sul nulla è semplice, ma quando si tratta di scontrarsi con la realtà, beh... meglio evitare... almeno posso rifugiarmi nel solito refrain "e allora dimostrami che non è così".

Non sapevi del pilota? Contattalo, e facci sapere quando e dove effettuerete i test.

Anonimo ha detto...

Krohm, mettendo da parte i tuoi insulti gratuiti, che non mi pare appartengano allo stile del blog che ci ospita, ti invito a dedicare un paio d'ore allo studio delle metereologia elementare partendo magari da questi link e poi seguendo quelli proposti.
Se dopo due ore di studio sincero e attento di quello che ti propongo non ti sono venuti alcuni dubbi riguardo alle tue convinzioni complottiste, torna e faccelo sapere.

Ti chiedo solo due ore. Resta inteso che puoi ricercare le stesse argomentazioni dove preferisci.

http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Dinamica_atmosferica
http://it.wikipedia.org/wiki/Vortice_polare
http://it.wikipedia.org/wiki/Corrente_a_getto
http://it.wikipedia.org/wiki/Depressione_d'Islanda

BigRedCat

Felice Capretta ha detto...

Krohn, capisco benissimo l'impeto travolgente ed il radicale dissenso, ma come ci fa notare Bigredcat puoi dire le stesse cose senza insultare. Ti invito a farlo.

Diversamente, la discussione già fragile si spappola, e ci conviene andare tutti a fare un giro al mare anzichè stare qua davanti a un computer.

Francesco, idem per te: puoi dire le stesse cose evitando le provocazioni, anche se sottili.

saluti felici

Felice

Felice Capretta ha detto...

> Khron

ops...KhroM, naturalmente :)

Francesco Sblendorio ha detto...

@Felice Capretta:

Sinceramente e col cuore in mano non avevo alcun intento di provocare. Il mio è un sincero invito a verificare prima di esprimersi, ed un far notare come un pilota si è messo a disposizione per effettuare le verifiche del caso; ho anche espresso un mio personale pensiero sul fatto che nessuno ha accettato l'invito.

Questo mio pensiero è dovuto al comportamento dei sostenitori di scie chimiche, orgonite & c.

Dov'è la provocazione?

Tempo fa un tizio disse pubblicamente che avrebbe dimostrato a chiunque avesse voluto l'esistenza dei poteri dell'orgonite (anzi, più gente è meglio è): il messaggio lo trovate in questa pagina:

http://web.archive.org/web/20070629175255/http://attivissimo.blogspot.com/2007/02/scie-chimiche.html

Cercate nella pagina questo indirizzo di posta elettronica:

11110111011@email.it

Bene, l'ho contattato dicendogli di fissare un appuntamento e lui, dopo un lungo tergiversare, alla fine è arrivato a dire che io non sono degno di osservare i suoi esperimenti, perché dico che le scie chimiche non esistono e gli "sciachimisti" parlano senza aver fatto verifiche.

Francesco Sblendorio ha detto...

Visto che ci siamo, faccio un esempio più concreto dei puffi blu che mi piacciono tanto.

Conosco una persona che ha una strana paura, una paura gigantesca, la sua paura più grande... e sapete qual'è?

Ha paura dei VELOCIRAPTOR!

Cosa pensate di una persona che ha paura dei velociraptor? Se fai notare che sono estinti, la risposta è, guarda caso... e come fai a esserne sicuro? Non li hai mai visti, ma non puoi dire che sono esitinti sicuramente!

Questa persona ha 26 anni ed è normodotata, quindi non giustificabile.

E' lo stesso comportamento degli sciachimisti: "no, non sono andato in quota a prelevare campioni. Al max ho letto misurazioni fatte a terra, dove ci sono smog e polveri industriali. Ma anche tu... come fai a essere sicuro che le scie chimiche non esistono? Neanche tu sei andato in quota!"

Qualcuno di voi se la sentirebbe di ritenere possibile l'incontro con un velociraptor? Dopotutto, è vero che non sono mai andato in giro alla ricerca di un velociraptor, ma... se dici che non sono estinti, quantomeno dovresti averne visto uno (="misurazione" dell'esistenza)... o no?

Sicuramente no. Bene: non notate il parallelo con lo "sciachimismo"?

E con i puffi blu?

qweaq ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Krohm ha detto...

X ANONIMO:
Guarda di ore ne ho perso molte, ma molte più di 2 ad informarmi sul fenomeno e sulla metereologia, e l'unica cosa ke balza subito agli occhi e ke poco alla volta si stanno riscrivendo pure le leggi della fisica pur di far sembrare scie di condensa quello ke invece non sono. Ripeto, la zona di Oristano, dove io abito è tutta zona militare, interdetta quindi al traffico civile e commerciale. Eppure passano decine, decine e decine di aerei quasi tutti i giorni, e guardacaso il 99% lasciano tutti una bella scia al loro seguito (ma non era un fenomeno raro quello delle contrails???), e alcuni di questi aerei volano talmente bassi da poterne contare ad occhio nudo pure il numero dei motori...qua poco c'entra la metereologia, xkè o sono io ke ho la supervista e il superudito di Superman e son capace di sentire il rombo dei motori nonkè di vedere a 8000mt distintamente un oggetto di dimensioni abbastanza ridotte come il motore di un aereo, oppure, ipotesi molto più credibile è l'aereo ke sta volando a quote estremamente basse e se il vapore dei gas di scarico condensa a temperature come quelle ke ci sono a 1000/2000 metri, beh allora credo pure io ke i puffi e i velociraptor esistano, e xkè no, anke Babbo Natale!

X FRANCESCO:
è inutile ke dici a uno come me o a qualsiasi comune cittadino ke c'è un pilota ke può portarti ad alta quota x prendere campioni di scie...ovvio ke non so ke farmene visto ke nn sono uno scienziato ne un chimico e non ho ne il materiale ne i mezzi x poter effettuare i rilievi necessari...ci sono però professionisti competenti ke certi studi li hanno già fatti, tra i quali l’ingegner Clifford E. Carnicom, il meteorologo Scott Stevens, il fisico Neil Finley, il medico statunitense Michael Castle, la tossicologa Hildegarde Staninger, il giornalista indipendente canadese William Thomas, il ricercatore ed attivista Jerry E. Smith, il ricercatore statunitense Tom Montalk, il biologo e senatore statunitense Michael Castle, il biologo Giorgio Pattera, il direttore della rivista Nexus, Tom Bosco, e moltissimi altri, trai quali anke appunto l'ing.aeronautico Fenu...però mi sfugge un dettaglio, son tutti cialtroni ke vogliono vendere libri! E cmq a prescindere dagli studi altrui ci son cose ke pure un profano con un minimo di cervello può notare: anzitutto la memoria storica di com'era il cielo una volta, e io ke ho 31 anni non ho memoria di un cielo a strisce e a scacchi prima di qualke anno fa; non si erano mai visti "aerei di linea" volare in formazione come invece fanno questi qui a gruppi anke di 5 e ke compiono strane rotte ed evoluzioni nel cielo; non si erano mai viste giornate di sole senza una nuvola in cielo trasformarsi nel giro di poche ore in "nuvolose" in seguito all'espansione delle scie lasciate dagli aerei, e non sto parlando di fronti nuvolosi ke si spostano; nelle immagini satellitari ke mostravano nelle previsioni del tempo e ke aimè ormai fan parte del passato visto ke oggi sn impresentabili, non comparivano centinaia e centinaia di scie come invece risultano oggi in quelle ke tra l'altro son rimaste visionabili solo su internet; e ci sarebbero tanti altri dettagli tra i quali anke la comparsa di mex subliminali con scie nei cieli un po dappertutto (pubblicità, film, cartoni, videogames...). Qua poi si può anke sviare il discorso tirando in ballo Puffi, Velociraptor, UFO e quant'altro la fantasia possa offrire, ma le scie chimiche purtroppo han ben poco di fantasioso xkè purtroppo sono un fenomeno ke da qualke anno, e sottolineo solo da qualke anno, sono sotto gli occhi di tutti e sfortunatamente sono un qualcosa di certo e reale e le posso vedere sia io, ke mio cugino, ke tuo nonno, a differenza dei puffi.

Francesco Sblendorio ha detto...

@krohm:

Tralasciando Tom Bosco, e tutto ciò che abbia a che fare con Nexus, periodico che conosco, e che tratta tesi a dir poco campate in aria, ti prego di citarmi fonti dove trovare i lavori che indichi: li studierò con cura certosina.

Ma soprattutto, toglimi una curiosità: perché i militari dovrebbero avvelenare zone in cui ci sono loro stessi?

Anonimo ha detto...

@Krohm

E dai tuoi approfonditi studi di metereologia cosa hai appurato? Cosa ti fa dichiarare che siano state "riscritte le leggi della fisica dell'atmosfera"?
Se poi ce lo fai sapere utilizzando anche la faticosa h, ne saremmo molto felici. Altrimenti corri il rischio di essere scambiato per un ragazzino. E non è questo che vogliamo, vero?
Ps. Se vuoi postare ancora la definizione farlocca degli 8000mt e dei -40 lascia perdere.
BigRedCat

Krohm ha detto...

X Francesco

Mai sentito parlare di google? Bene, x ognuno degli studiosi, ricercatori, ingegneri, medici e quant'altri è sufficiente ke digiti il loro nome più la parola "chemtrails" nella barra di ricerca e troverai tutte le fonti ke vuoi per approfondire i vari discorsi correlati.
Quanto alla tua affermazione sul perkè i militari dovrebbero avvelenare zone di loro competenza, cosa posso dirti: tu hai forse risposte sul perkè i militari son stati mandati in guerra con armi all'uranio impoverito in Albania e in Iraq? Hai x caso risposte sul perkè in Vietnam anke sopra i soldati alleati stessi veniva nebulizzata la diossina TCCD? E l'uso dell'antrace in Iraq? E i vaccini mortali fatti sui soldati americani ke dovevano partire x la Guerra del Golfo???
Io certe cose non me le spiegherò mai dal momento ke non ho una mente perversa e distorta come quelli ke invece stanno al potere,
ma come vedi ki è dietro certe "faccende" ha un disprezzo talmente alto della vita umana ke non va molto x il sottile pur di perseguire gli obbiettivi fissati.

X Grande Gatto Rosso

Premetto ke quando vorrò lezioni di italiano te lo kiederò personalmente, ma dal momento ke sto scrivendo in un blog e non in una testata giornalistica di livello nazionale non credo vi sia necessità di dover dare dimostrazioni pratiche di proprietà linguistike a kikkessia, quindi se l'assenza dell'"H" nei miei commenti ti turba 6 liberissimo di non leggerli...
tra l'altro mi sa ke ki corre il riskio di poter esser scambiato x ragazzino 6 tu dal momento ke svii il discorso centrale per focalizzare la tua attenzione su dettagli trascurabili e palesemente ininfluenti ai fini della discussione.
Tornando a noi cmq qua non si parla di metereologia, scienza al quanto imprecisa e indefinita, ma si parla di elementari leggi fisike.
Ovunque trovi ke quelle ke tu definisci farlocche definizioni, sono invece i parametri e i presupposti essenziali x il formarsi delle contrails, ma pur di negare l'evidenza sareste capaci di dire ke l'acqua bolle a 50° e sublima a temperature di +20°. Digita "contrails" su google e vedi tutti i siti farlocchi ke riportano la castroneria dei -40° e degli 8000mt, o cerca in qualsiasi enciclopedia...ah ma già, son tutte definizioni sbagliate scritte da qualke ubriacone complottista. Ti ricordo ke le contrails non sono altro ke cristalli di ghiaccio e il ghiaccio non si forma a temperature abbondantemente sopra lo zero, e ancor meno l'acqua o vapore acqueo ke sia può sublimare a quelle temperature. Spiacente ma la fisica non è un'opinione come invece qualcuno vuol far credere.
Puoi benissimo parlare di puffi, folletti e trolls con qualke bambinetto del tuo condominio ke hai più possibilità ke se la beva, qua caski male.
Saluti
Krohm

Anonimo ha detto...

Carissimo amico amante delle K.
(ma scrivere kikkessia non ti fa sentire un attimo a disagio? No?).
Dove sta scritto che quando si scrive su un Blog si è legittimati ad eliminare la cara "H"? Boh. Mistero. Chissà, anzi kissà cosa te ne viene in tasca visto che scrivi comunque post piuttosto corposi. Ma hai ragione, lasciamo perdere.
Dunque a parlare di meteo con te casco male. Interessante.
Dici anche:
"ma pur di negare l'evidenza sareste capaci di dire ke l'acqua bolle a 50° "
Cattive notizie per te amico. Almeno due. (tralascio la terza sulla sublimazione per non infierire)
L'acqua, grosso modo alle quote in cui più spesso si formano le contrails, diciamo sopra i 10000mt bolle a poco più di 50°.
Purtroppo questo dimostra che tu, perdonami, non sai proprio niente di fisica e di metereologia e che hai bisogno di un bel bagno di umiltà e di studiare, studiare, studiare.
Buon lavoro.

BigRedCat

Anonimo ha detto...

Inoltre se avessi anche una minima congnizione di fisica non ti verrebbe neanche in mente di parlare di altitudine. L'altitudine, in atmosfera non sifnigica nulla. Pressione, amico, pressione.
ciao!!!

BigRedCat

Francesco Sblendorio ha detto...

@Khrom:

L'ingegner carnicom... dunque, vediamo: sul suo sito fa analisi di materiale prelevato dal suolo, e non dalle scie, e inoltre scrive di suo stesso pugno questa frase, qui:

I am not a chemist by profession, however, all actions recorded have been executed in good faith and to the best of my ability. The participation of independent professionals and researchers is again called for to substantiate or refute the current endeavors, as the consequences of these findings, if confirmed, pose significant health risks to the public at large.

...che tradotto viene più o meno così: io non sono un chimico, ho scritto queste quattro cosette, ma non sono in grado di dire se sono giuste o sbagliate. Fate vobis. Però sono in buona fede!

Tom Bosco, come ho già detto, essendo direttore della rivista Nexus, è un cialtrone che se la fa con ometti verdi, se la mena che le twin towers le ha buttate giù la CIA, e sostiene che in Norvegia stiano costruendo dei bunker in vista della fine del mondo nel 2012. Fa un po' te.

Cercando "Luigi Fenu" su google trovo solo siti complottisti sulle scie chimche che affermano che Luigi Fenu ha detto questo e quest'altro. Così non va bene, perché in questo modo diresti anche che Einstein credeva nell'astrologia (gli astrologi sostengono questo, quindi sui loro siti troverai una frase attribuita ad Einstein che elogia l'astrologia. Questa frase Einstein non l'ha mai scritta da nessuna parte).

Ho cercato in lungo e in largo un sito in cui parla Fenu stesso, un sito suo, in cui sono scritte le sue analisi, veramente, ma no l'ho trovato. Ce l'hai una URL?

Grazie in anticipo.

Francesco Sblendorio ha detto...

@khrom:

Esperimenti di "acqua che bolle" a temperatura ambiente:

http://www.youtube.com/watch?v=74wTirFTxvA
http://www.youtube.com/watch?v=ZRZhzX67xHY
http://www.youtube.com/watch?v=9q5gEZGoBnk

Nei negozi "città del sole" ci sono anche dei "giocattoli" che si basano su questo principio.

Krohm ha detto...

Wow, clap clap calp, ma ke bravi!!! Forse ke altitudine e pressione sono in qualke modo correlate??? Oppure nooo???
Qnd ho parlato di acqua ke bolle a 50 gradi intendevo acqua in un pentolino nel fornello della cucina a gas di casa, non nella cucina a gas dello shuttle o sulla luna o sempre in casa ma manipolando elementi come la pressione etc...come voi stessi avete dimostrato con le vostre stesse parole non si può prescindere da determinati parametri come pressione e quindi altezza e temperatura, perkè son tutti parametri strettamente correlati tra di loro. Allora, x lo stesso motivo per cui l'acqua nel pentolino posto nel fornello della cucina a gas di casa mia non riuscirà mai a bollire se portata ad una temperatura di soli 50° a meno ke non si manipoli la pressione, per lo stesso motivo per cui l'acqua non congelerà mai se lasciata semplicemente fuori in un bicchiere a temperatura ambiente, per questi stessi motivi la scia di un aereo ke vola a soli 1000/2000 metri d'altezza, non potrà mai essere composta da cristalli di ghiaccio, semplicemente perkè temperatura e pressione presenti a quelle altitudini non lo permettono.
E cmq qualcuno mi spiega xkè ora è da circa un mese ke di giorno non si vede più volare un solo aereo??? Strano, eppure con l'estate il traffico aereo per la Sardegna, rinomata località turistica dovrebbe essere all'apice, invece sopra i cieli di casa mia non ne passa più 1 quando fino a poco più di un mese fa ne passavano oltre un centinaio al giorno! Come si spiega??? In compenso il traffico notturno è aumentato a dismisura, si sentono rombi di motori aerei ogni 10 min e basta volgere lo sguardo al cielo x poter osservare tante belle lucine lampeggianti! Forse ora ci diranno ke le compagnie low cost viaggiano solo la notte xkè i loro passeggeri son solo e categoricamente vampiri? Oppure semplicemente xkè la notte c'è più fresco e il cliente viaggia meglio?
Ma fatemi il piacere va...le cose son 3: o siete ciechi, o non avete il fenomeno presente nelle vostre città, o più semplicemente siete in malafede, e in tal caso mi kiedo dove sia finita la dignità di certa gente ke svende se stessa e i propri simili x del vile denaro.
Saluti
Krohm

Anonimo ha detto...

Krohm ha detto...

"per questi stessi motivi la scia di un aereo ke vola a soli 1000/2000 metri d'altezza, non potrà mai essere composta da cristalli di ghiaccio, semplicemente perkè temperatura e pressione presenti a quelle altitudini non lo permettono."

Mai dire mai. Dipende appunto da parametri di temperatura e pressione ma... chi te lo ha detto che gli aerei con scia volano a quella quota? Straker con i suoi filmatini con zoom digitale?
Ti è mai capitato (come capita a me tutte le settimane) di farti un giro nei pressi di un aeroporto? Hai una benchè minima e vaga idea
di che rumore faccia un comunissimo md80 a 1000 mt di quota e soprattutto quanto sia visibile? Con lo zoom digitale di una videocamera da supermercato potresti distinguere ogni particolare, altro che ripresine con errori di interpolazione che straker spaccia per voli a bassa quota...
Adesso sono di moda i fanta sorvoli notturni, visto che le condizioni di HP rendono meno comuni i contrails. Fantastico. Senti, allora fai così. Visto che dici di non essere un ragazzino, prendi due amici e una chitarra, la prima notte di luna piena e fatti una serata sulle alture più vicine e postami una foto di un tanker sciante preso dall'alto.
Non verrà un capolavoro vista l'illuminazione ma sarà meglio di niente.

P.s:
grazie all'infallibile disegno dell'Onnipotente la pressione non è necessariamente solo funzione dell'altitudine, altrimenti saremmo già morti tutti.

BigRedCat

Francesco Sblendorio ha detto...

@Khrom:

Cercando "Luigi Fenu" su google trovo solo siti complottisti sulle scie chimche che affermano che Luigi Fenu ha detto questo e quest'altro. Così non va bene, perché in questo modo diresti anche che Einstein credeva nell'astrologia (gli astrologi sostengono questo, quindi sui loro siti troverai una frase attribuita ad Einstein che elogia l'astrologia. Questa frase Einstein non l'ha mai scritta da nessuna parte).

Ho cercato in lungo e in largo un sito in cui parla Fenu stesso, un sito suo, in cui sono scritte le sue analisi, veramente, ma no l'ho trovato. Ce l'hai una URL?

Grazie in anticipo.

Krohm ha detto...

X Francesco
Se non trovi nulla su Fenu cerca sugli altri che ti ho scritto, non ti ho scritto solo i 3 che tu hai citato C.Carnicom, Tom Bosco e L.Fenu ke a tuo dire son tutti inattendibili x un motivo o per l'altro...

X BRC
"chi te lo ha detto che gli aerei con scia volano a quella quota?"

Beh io non ho la vista di Superman, e se a occhio nudo riesco a distinguere i motori di un aereo questo non si troverà di certo a 7-8000 metri! Tra l'altro quando viaggio in aereo a quote simili non mi capita mai l'effetto contrario, cioè di riuscire a scorgere da un'altezza di 8000 metri campi da calcio, capannoni o navi ke sono oggetti ben più grandi di un aereo...come mai? Forse ke qnd si guarda dall'alto verso il basso si diventa orbi mentre invece se si guarda dal basso verso l'alto si hanno dei superpoteri???
Guarda sfortunatamente non ho bisogno dei filmati di Straker x poter apprezzare il fenomeno visto ke ce l'ho sotto gli occhi tutti i giorni, anzi ultimamente tutte le notti..e cmq con una fotocamera con zoom ottico 3x quando fotografo i tanker escono grandissimi e abbastanza ben dettagliati..guardacaso xò non sono mai riuscito a fotografare così bene nessun altro oggetto di qll grandezza ke si trovasse a 7-8Km..boh, strani oggetti le fotocamere digitali..purtroppo non è una periferica ke mi permette di fare fotografie la notte, visto ke il flash ha una portata di pochi metri, ma nelle notti di luna piena basta volgere lo sguardo al cielo x vedere le fantomatiche e inesistenti (a tuo parere) scie notturne..a parte poi ke le condizioni di HP mi sa ke son favorevoli alle contrails solo qnd lo decidete voi e non le stazioni meteo, ma tengo a precisare ke io osservo dei giorni dove non passa uno e dico un solo aereo, non dove passano aerei ke non lasciano scia, è ben diverso! Poi è capace com'è successo l'altro giorno ke dopo più di 10 giorni ke non passava un aereo (sempre di giorno), intorno alle 18:00 e fino alle 20:00 si son scatenati e ne son passati 28 nel giro di 2 ore (quelli ke son riuscito a contare).
Eh si, è proprio strana la metereologia, così come gli orari dei voli delle compagnie aeree.
Comunque continuate pure a menarvela tra di voi, di sicuro voi non fate cambiare idea a me ne io posso far cambiare idea a voi visto ke pare abbiate gli occhi chiusi o forse più semplicemente e peggio ancora, come affermano alcuni, siete pagati x fare disinformazione.

Anonimo ha detto...

Krohm ha detto:
"Beh io non ho la vista di Superman, e se a occhio nudo riesco a distinguere i motori di un aereo questo non si troverà di certo a 7-8000 metri! Tra l'altro quando viaggio in aereo a quote simili non mi capita mai l'effetto contrario, cioè di riuscire a scorgere da un'altezza di 8000 metri campi da calcio, capannoni o navi ke sono oggetti ben più grandi di un aereo...come mai?

Questo è falso. A 8000 mt con una vista normale distingui abbondantemente strade, ponti, campi da calcio. Un velivolo a 8000 mt è perfettamente visibile dal suolo.
Tutte queste storie del "io vedo, io osservo" e "siete pagati" sono diventate nauseanti.
I casi sono due. O portate uno straccio di prova tangibile (esempio scie fotografata dall'alto da un piccolo velivolo da turismo con altimetro in evidenza, oppure foto di tanker irrotante presa ad alzo zero dalle alture) oppure è meglio che la facciate finita con questa storia assurda.

BigRedCat

Krohm ha detto...

Ma fammi il piacere, ki vuoi prendere in giro??? Non so ke vista tu possa avere ma io da 8000mt di altezza non distinguo un bel niente, eppure ho 10 decimi su entrambi gli occhi x cui non porto occhiali! Mi sa ke ti confondi con i 2000mt..vatti a vedere dei video o delle foto di lanci paracadutistici fatti da 4000mt, non da 8000, e dimmi dov'è ke riesci a distinguere così dettagliatamente strade, ponti, campi da calcio etc... e tieni presente ke un ponte o un campo da calcio sono oggetti di gran lunga più grandi di un motore aereo e parliamo di 4000mt non di 8000!!!
X cui se già da 4000 non si distinguono o cmq si distinguono a malappena e con difficoltà oggetti così grandi, mi spieghi come si può a occhio nudo vedere i ben più piccoli motori di un aereo ke viaggia a 8000mt??? Ti stai solo arrampicando sugli specchi negando anke le verità più evidenti nell'immediato pur di non ammettere le incongruenze e le anomalie ke sono prove schiaccianti contro ki si ostina a dire ke si tratta solo di contrails.
Guardati sto lancio da 4000mt ne trovi tanti altri sia su youtube ke su google sia video ke foto.
Krohm

http://it.youtube.com/watch?v=P-NCxcY80N8&feature=related

Anonimo ha detto...

@Krohm
Io come molti altri, a differenza di voi fobici, non ho bisogno di filmatini sgranati (ma non vedi che foschia? E non vedi che le case si distinguono chiaramente?) e tremolanti per vedere il panorama da 8000/12000 visto che volo quasi tutte le settimane. Ti invito a portarti a 8 km in linea d'area da una montagna e dirmi se non vedi le antenne sopra di essa. Antenne, beninteso, non ali di aeroplano.
A propostito di paracadutisti e volo libero in genere.. come mai nessuno di questi svolazzatori a bassa quota ha mai visto un tanker irrorare a 2000 mt? Ah già.. perchè adesso il Comandante ha ordinato che gli avvistamenti sono notturni.

BigRedCat

Anonimo ha detto...

Non mi pare si tratti di filmatini sgranati, si vede tutto pittosto chiaro ma forse la tua vista funziona in modo un po particolare, anke xkè ti contraddici un po..dici ke c'è foschia ma allo stesso tempo le case si distinguono chiaramente..mah, misteri! Parlando seriamente cmq di foschia non c'è l'ombra e i tetti delle case si vedono ancora un po come un unico agglomerato, e siamo a 4000 metri d'altezza! Poi guardacaso qui a circa 4 km da casa mia c'è un monte dove ci sono delle pale eoliche ke sn ben più grandi delle antenne, e posso assicurarti ke risulta abbastanza difficile identificarle da questa distanza, da 8km proprio sarebbe impossibile vederle quindi raccontala a qlkun'altro. Forse i paracadutisti non avvistano i tankers perkè non si lanciano nei centri abitati, mentre i tankers passano per lo più sopra i centri abitati..io non ho mai visto paracadutisti lanciarsi nella mia zona, in compenso vedo molti aerei, quindi è ovvio ke se non "frequentano" le stesse zone pare un po difficile l'incontro ravvicinato!
Krohm

Anonimo ha detto...

Goditi il panorama dagli 8000 e oltre.
Ps. le ali sono a fuoco quindi...

Anonimo ha detto...

http://www.alimages.it/report/2008a/mag1/1mag14.jpg

Ecco il link ^^^

Krohm ha detto...

Boh,ke fai mi prendi in giro? Devo crederti sulla fiducia ke si tratta di una foto scattata da 8000mt e oltre o cosa? Ho guardato anke nell'archivio di maggio del sito da dove hai preso la foto, ma non dice da nessuna parte ke la quota di volo è di 8000mt e oltre come tu affermi. Piuttosto guardati la penultima foto del link ke ti posto, presa sempre dallo stesso sito. Qui specifica l'altezza, 3000 piedi ke corrispondono ad appena 914 metri, e non mi pare ke già a questa ridicola altezza i dettagli siano così kiari, e se tanto mi da tanto 8000mt non son certo quelli della foto ke hai postato tu.

http://www.alimages.it/report/2008a/lug5/luglio5.html

Questo poi è un altro link, dove vedi proprio come e cosa si vede da un'altezza di 8000mt, sia da un aereo ke da google earth. Più evidente di così...

http://images.google.it/imgres?imgurl=http://farm1.static.flickr.com/39/85090172_340ee3ee39.jpg%3Fv%3D0&imgrefurl=http://flickr.com/photos/penmachine/85090172/&h=386&w=500&sz=146&hl=it&start=10&tbnid=rnSgJmei7k-GrM:&tbnh=100&tbnw=130&prev=/images%3Fq%3Dphoto%2B26000%2Bfeet%26gbv%3D2%26hl%3Dit%26sa%3DG

Frenk ha detto...

Bene , brava dai un'occhiatina al mio blog.
Ciao.